Da Malala a Dante De Blasio, i teenager più influenti

NEW YORK. – Da Malala Yousafzai a Malia Obama, passando per Dante De Blasio, il figlio dai capelli afro del neo sindaco di New York. Sono loro i teenager più influenti del mondo secondo la lista stilata dalla rivista Time. Malala, 16 anni, l’attivista pakistana diventata una eroina per la sua battaglia per l’istruzione delle donne, era gia’ finita in copertina su Time per essere tra le 100 persone piu’ influenti al mondo, nominata anche per il premio Nobel per la pace. Insomma, e’ ormai una star navigata. Cosi’ come la quindicenne Malia, la maggiore delle figlie del presidente americano Barack Obama. A sorprendere e’ invece la new entry di Dante, 16 anni, figlio di Bill De Blasio, definito dalla rivista l’ultima ”icona fashion” della Grande Mela. Il ragazzo e’ gia’ diventato un mito tra i coetanei newyorkesi, soprattutto a Brooklyn, il quartiere dei De Blasio. E ad essere imitata e’ soprattutto la sua pettinatura afro, che tempo fa ha attirato anche l’attenzione del presidente Usa: “Dante ha la stessa pettinatura che avevo io nel 1978 – ha detto scherzando Barack Obama – anche se devo confessare che i miei capelli non sono mai venuti cosi’ bene”. Nella lista dei 16 under 20 piu’ influenti ‘comandano’ comunque le donne: soltanto 4 teenager su 16, infatti, sono maschi. Ci sono anche attrici e cantanti come la neozelandese Ella Yelich-O’Connor, in arte Lorde, 17 anni. Diventata famosa con l’album ‘Pure Heroine’, la sua canzone ‘Royals’ e’ stata scelta da De Blasio per accompagnare il suo arrivo sul palco per il discorso inaugurale dopo la vittoria alle elezioni. E’ in testa alle hit parade americane. C”è anche il 19enne Justin Bieber, l’idolo delle ragazzine. E poi Kiernan Shipka, star del piccolo schermo con Mad Men. Con i suoi 14 anni, Shipka e’ in assoluto la piu’ giovane nella lista di Time. Non mancano le campionesse sportive, con la golfista Lydia Ko, 16 anni, la piu’ giovane al mondo ad aver vinto un torneo della categoria professionisti. E la 18enne Missy Franklyn, nuotatrice statunitense che ha vinto sei medaglie d’oro alle Olimpiadi del 2012. In lista ci sono anche guru dell’hi-tech come Nick D’Aloisio, il 18enne che ha lanciato l’app Summly, comprata da Yahoo! per 30 milioni di dollari. E lo scienziato romeno Ionut Budinesteanu, genio dell’informatica il quale a 19 anni ha gia’ ha sviluppato un sistema low-cost che consente a una macchina di muoversi da sola in mezzo al traffico, e ha vinto diversi premi scientifici.

(Valeria Robecco/ANSA)

Condividi: