Mandela: i grandi del mondo lo ricordano

ROMA  – Emozione, rispetto, libertà, coraggio: sono le parole e i sentimenti che ricorrono più spesso nei messaggi dei grandi della politica e non solo per la morte di Nelson Mandela. La figura dell’eroe antiapartheid ne esce ancora più grande e viene consegnata per sempre alla storia del mondo.

PAPA FRANCESCO – “L’esempio” di Mandela ispiri “generazioni di sudafricani a mettere la giustizia e il bene comune avanti nelle loro aspirazioni politiche”. Così il pontefice in un telegramma in cui di Mandela ricorda “l’impegno nel promuovere la dignità umana di tutti i cittadini”.

BARACK OBAMA – “Non posso immaginare la mia vita senza l’esempio di Nelson Mandela”. Il presidente Usa in diretta Tv sottolinea che ”abbiamo perso uno degli uomini più coraggiosi e influenti che l’umanità abbia avuto”.

GIORGIO NAPOLITANO – “Ho appreso con commozione e grande tristezza della scomparsa dell’ex-Presidente e premio Nobel per la pace Nelson Mandela”, scrive il capo dello Stato in un messaggio a Jacob Zuma. “Ha dimostrato che un mondo più equo e solidale, dove diversità è sinonimo di ricchezza, è possibile”.

ENRICO LETTA – “La scomparsa di Nelson Mandela ha destato profonda emozione nel popolo italiano”, scriva a sua volta il presidente del Consiglio. Mandela è ” un esempio di generoso impegno in favore dei diritti e delle ragioni dell’ integrazione”: valori “ai quali si ispira l’azione che il Governo italiano intende perseguire con forza e determinazione”.

BAN KI-MOON – “un gigante per la giustizia e fonte di ispirazione per l’umanità”, è il messaggio di condoglianze del segretario generale dell’Onu.

ANGELA MERKEL – La cancelliera tedesca rende omaggio alla memoria di Nelson Mandela, un “nome per sempre associato alla lotta contro l’oppressione del suo popolo”.

DAVID CAMERON – “Una grande luce si é spenta nel mondo”. Così il premier britannico David Cameron, fra i primi leader a inchinarsi di fronte alla morte di Mandela.

FRANCOIS HOLLANDE – Il presidente francese saluta Madiba come “un magnifico combattente”, “l’incarnazione della nazione sudafricana, il cemento della sua unità e l’orgoglio di tutta l’Africa”.

DALAI LAMA – Il leader religioso dei tibetani ha perduto con la morte di Nelson Mandela “un caro amico”, un “uomo di coraggio, principi e dall’integrità incontestabile”.

ELISABETTA II – La regina ricorda che Nelson Mandela “ha lavorato instancabilmente per il bene del suo paese: la sua eredità è oggi il Sud Africa in pace”.

VLADIMIR PUTIN – Al suo nome è legata un’intera epoca nella storia moderna dell’Africa, che ha segnato la vittoria sull’Apartheid e la costruzione della repubblica democratica sudafricana, scrive il presidente russo.

MIKHAIL GORBACIOV – Mandela “era uno statista incredibile, intelligente e di talento. Mi ha detto molte volte che la perestroika in Urss ha fatto molto per aiutare il suo paese a sbarazzarsi dell’apartheid”, dichiara l’ex leader sovietico.

CATHERINE ASHTON – “Più di chiunque altro, Nelson Mandela ha ispirato la mia generazione ed il nostro mondo. Oggi piangiamo la sua morte, ma celebriamo anche la sua vita”, così il capo della diplomazia Ue nel suo messaggio di condoglianze.

RAUL CASTRO – “Nelson Mandela sarà ricordato per il suo esempio, la grandezza della sua opera e la fermezza delle sue convinzioni” sottolinea il leader cubano, Raul Castro.

PELE’ – “E’ stato il mio eroe e un mio compagno nella lotta in favore della causa del popolo e della pace nel mondo”, twitta l’ex campione brasiliano.

MUHAMMAD ALI’ – “Ora è libero per sempre”: così il più grande pugile di tutti i tempi e combattente contro la discriminazione dei neri, ricorda Nelson Mandela. “Ha ispirato gli altri per raggiungere anche quello che appariva impossibile”.

BONO VOX – “Come un militante qualsiasi, sin da quando ero un adolescente, facevo tutto quello che Mandela mi diceva di fare” è il ricordo del leader degli U2 da sempre in prima fila contro la segregazione razziale.