Con “Emerge Italy” giovani architetti italiani volano in Usa

CHICAGO.- Sono giovani, hanno talento e sono pronti per fare un’esperienza all’estero: tanto necessaria quanto costruttiva. Sono gli architetti italiani che grazie al progetto “Emerge Italy” sono volati a novembre in America diventando protagonisti di un’esperienza di stage della durata di tre mesi presso prestigiosi studi di architettura americani  nelle città di Chicago, Boston, Houston e San Francisco. Grazie a tale esperienza, che conclude idealmente il ciclo di progetto fortemente voluto dal ministero dello Sviluppo Economico e da FederlegnoArredo, i giovani laureati e laureandi italiani potranno imparare le grandi capacità progettali degli studi Usa e, nello stesso tempo, portare in Nord America il gusto italiano del design e del bello. Uno dei principali sbocchi per l’industria del legno arredo italiana è rappresentato dal mercato Usa, con un giro di affari di 700 milioni di euro all’anno. Il ministero dello Sviluppo Economico, nell’ambito del programma di Promozione Straordinaria del made in Italy negli Stati Uniti, ha promosso, nel corso del 2013, un progetto di promozione della filiera legno arredo made in Italy in Nord America che – con la collaborazione di FederlegnoArredo – ha previsto il coinvolgimento dei più prestigiosi studi di architettura americani, principali player dell’architettura e dell’interior design a livello globale. Il progetto, lanciato congiuntamente a febbraio presso la sede di FederlegnoArredo, ha avuto l’obiettivo di costruire alleanze durature e proficue tra i decision maker della progettazione negli Stati Uniti e le aziende italiane del legno arredo, nonché di inserire giovani architetti italiani in importanti studi di architettura Nord Americani, al fine di consentire un ingresso facilitato al prodotto made in Italy, sia sul mercato americano che sui mercati terzi più promettenti.

 

SCHEDA / IL PROGETTO

La prima fase del progetto è consistita nella realizzazione di un concorso denominato “Emerge Italy”, rivolto ai giovani progettisti dipendenti di studi nordamericani che seguono progetti internazionali – in particolare nelle aree del Golfo Persico, Russia, Cina, India, Singapore, Sudafrica e Messico – ed avente per tema l’ideazione di nuovi prodotti pensati specificatamente per le aziende italiane dei settori illuminazione, ufficio, cucina, bagno, living, camera da letto e finiture d’interni. La premiazione dei tre migliori progetti è avvenuta in occasione del Salone Internazionale del Mobile 2013, in aprile. Per sostenere i risultati del concorso e per promuovere il progetto nel suo complesso è stata organizzata da maggio a settembre una presenza promozionale in occasione dei maggiori eventi fieristici americani del settore: ad Icff (NY) e NeoCon (Chicago), oltre che presentazioni mirate nei principali studi di architettura, in particolare nelle citta di Chicago e Dallas.  Infine, per sviluppare ulteriormente i rapporti tra il mondo italiano e quello statunitense sono stati selezionati, dopo la pausa estiva, 15 neolaureati/laureandi in architettura appartenenti alle Università italiane, sulla base delle candidature raccolte da FederlegnoArredo anche attraverso la diffusione dell’informativa da parte della Crui (Conferenza dei rettori delle università italiane) su input del Ministero dello Sviluppo Economico.

(© 9Colonne)

Condividi: