Argentina-Italia nelle Marche: “Successo per il workshop”

LA PLATA  – “Cooperazione e Innovazione, Argentina Italia nelle Marche”: è stato il tema del workshop in videoconferenza svoltosi nei giorni scorsi nella Sala degli Stemmi del Palazzo Ducale dall’Università di Camerino (Unicam) e, contemporaneamente, nella Sala di videoconferenza della Facoltà di Scienze Economiche dall’Università Nazionale di La Plata (Unlp). Un evento promosso dalle due università e dalla Fedemarche – Federazione Marchigiana della Repubblica Argentina.

Ad introdurre i lavori sono stati il rettore dell’Unicam, Flavio Corradini, il decano dell’UNLP, Martín López Armengol, e il reggente del Consolato Generale d’Italia a La Plata, Rosario Grenci. Il lavori sono stati moderati dal presidente di Fedemarche, Juan Pedro Brandi, dal pro-retore dell’Unicam, Claudio Corradini, e dalla segretaria dell’Unlp, Liliana Galan.

A seguire la sezione del workshop per analizzare il tema “Cooperazione e Associazionismo” sono state Carlotta Latini della Scuola di Giurisprudenza UNICAM (Scienze sociali, enti non-profit e cooperazione internazionale; i percorsi formativi UNICAM nell’esperienza e in prospettiva) e Liliana Galan (L’università e la società civile).

Si è riflettuto sul tema “Progetti Congiunti di ricerca scientifica e tecnologica”. Sul tavolo: “Indicatori di biodiversità del suolo per la sostenibilità in agricoltura. Esperienze tra Italia ed Argentina” con Antonietta La Terza della Scuola di Bioscienze e Biotecnologie Unicam, Pedro Balatti della Facoltà di Scienze Agrarie e Forestali dell’UNLP e con il presidente dell’Unione Industriale, Francisco Gliemmo.

Analizzando la situazione dell’Innovazione, Start-Up e Spin Off, si è parlato di “Fare impresa nel campo delle tecnologie per l’informazione e la comunicazione” con Barbara Re della Scuola di Scienze e Tecnologie Unicam. Presente Nazareno Fanelli, emigrante marchigiano e fondatore di Ceramica Fanelli SpA eccellenza in innovazione per la costruzione in Argentina.

Per concludere sono intervenuti i manager di The Exzone SpA (partener italiano e innovazione) ed Ecis Gruop SpA (costituzione di una ditta italiana-argentina per l’innovazione.

Condividi: