Calcio: via Di Francesco, 11 panchine saltate in A

ROMA. – Con l’esonero di Eusebio Di Francesco dalla guida del Sassuolo, sono undici le panchine ‘saltate’ in serie A. L’ultimo tecnico esonerato, una settimana fa, era stato Perotti, chiamato sulla panchina del Livorno dopo l’esonero di Nicola e poi sostituito da Domenico Di Carlo. Il primo esonero in questa stagione era stato quello di Fabio Liverani, sollevato dalla guida del Genoa lo scorso 29 settembre e sostituito da Gian Piero Gasperini. Il 20 ottobre scorso era toccato appunto a Maran, dopo la sconfitta in casa del Cagliari, lasciare la panchina del Catania a De Canio. L’11 novembre aveva perso il posto Delio Rossi, sostituito alla guida della Sampdoria da Sinisa Mihajlovic solo il 20 del mese; poi, Giuseppe Sannino, che il 12 novembre aveva dovuto lasciare la panchina del Chievo a Eugenio Corini. A fine dicembre c’era stato il ritorno di Edy Reja alla Lazio, dopo il licenziamento per giusta causa di Vladimir Petkovic. Con l’inizio del nuovo anno, hanno perso il posto quattro allenatori. Tra il 7 e l’8 gennaio c’e’ stato il turnover sulla panchina del Bologna, con Stefano Pioli sostituito da Davide Ballardini, poi il 13 hanno dovuto lasciare i loro incarichi Massimiliano Allegri, sostituito al Milan da Clarence Seedorf, e Davide Nicola, con il Livorno affidato ad Perotti. Ma la permanenza in panchina di quest’ultimo e’ durata appena un turno di campionato dopodichè è stato chiamato Domenica Di Carlo. Il 16 gennaio scorso, il Catania, dà il benservito a Luigi De Canio per richiamare Rolando Maran.