Renzi impone la squadra, governo sindaco d’Italia

Pubblicato il 21 febbraio 2014 da redazione

ROMA. – Allergico a trattative e vertici, ad un certo momento Matteo Renzi ha messo un punto. “Se io mi gioco la faccia e anche l’osso del collo, voglio decidere io il volto del mio governo”: è la determinazione con cui il premier incaricato è salito al Quirinale con una lista mobile nelle caselle ma definitiva nei nomi. D’altra parte, per il suo carattere decisionista, il Sindaco aveva già concesso troppo agli equilibri della coalizione, riconfermando i 3 ministeri ad Ncd, e alle logiche di corrente del Pd. Sono state 24 ore no-stop di trattative per Renzi. E l’obiettivo era uno solo: segnare la discontinuità con il governo Letta, a partire da figure “ingombranti” come Emma Bonino, sostituita da Federica Mogherini, meno conosciuta all’estero ma un’esperienza consolidata in campo internazionale. Oppure Roberta Pinotti che rompe per la prima volta lo schema dei ministri della Difesa solo uomini. Renzi avrebbe voluto innovare anche di più ma è consapevole che la maggioranza ha i suoi limiti. E che con Alfano bisognava trovare un’intesa per creare una squadra compatta. E così, dopo l’aut aut nel vertice notturno, il leader Ncd ha rinunciato al ruolo di vicepremier tenendo il Viminale e confermando nelle stesse caselle Maurizio Lupi e Beatrice Lorenzin. Ma chi si aspettava un governo Leopolda, con volti glamour e pieno di fedelissimi, è rimasto deluso. “E’ il governo modello sindaco d’Italia”, spiegano i renziani indicando in Graziano Delrio, sottosegretario che sarà di fatto il vicepremier di Renzi, in Maria Carmela Lanzetta e nel premier stesso l’idea di un esecutivo che punta a stare tra la gente ed i suoi problemi. Per questo il presidente del consiglio morde il freno e non vede l’ora di passare all’azione. “Matteo ha trattato fin troppo per i suoi gusti”, raccontano i fedelissimi. Ed infatti non si esclude che il tradizionale primo consiglio dei ministri, previsto per domani dopo il passaggio di consegne, non serva solo per assegnare le deleghe ma possa già essere operativo. Il leader Pd ha già annunciato il suo file Excel che prevede entro fine mese il primo via libera alla legge elettorale e l’ok, probabilmente in consiglio dei ministri, al ddl per superare il Senato. Per calmare i timori di Alfano, Renzi ha assicurato che poi a Palazzo Madama verrà inserita nella riforma elettorale la norma che lega l’entrata in vigore della nuova legge all’iter delle riforme. Rassicurazioni che però non cambiano la tabella di marcia. E contemporaneamente, già nelle prossime settimane, il presidente del consiglio vuole mettere a segno le prime misure sul lavoro. “L’elemento di forza di questo governo – ha spiegato il premier al Capo dello Stato – e’ la concretezza. Per la prima volta c’e’ una squadra anche dei sindaci per portare all’interno della discussione politica non solo le istanze dei mercati ma anche di chi il disagio lo vive nei mercati rionali”. E alla gente normale il premier incaricato punta a rimanere vicino anche negli atteggiamenti, rifuggendo le ritualità dei Palazzi, come ha dimostrato il tweet proprio durante il colloquio con il presidente Giorgio Napolitano: “Arrivo, arrivo! è la volta buona”.  (Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

16:46Omicidio a Bari: decisiva anche testimonianza pentito

(ANSA) - BARI, 21 FEB - Sono i fratelli Domenico e Gaetano Remini, di 30 e di 19 anni, Maurizio e Donato Sardella, padre e figlio di 47 e 21 anni, e Cristian Cucumazzo, di 23, i presunti responsabili, a vario titolo, dell'omicidio di Luigi Luisi, ferito gravemente il 31 ottobre scorso al quartiere Libertà di Bari e morto 14 giorni dopo in ospedale. All'origine dell'omicidio ci sarebbe stata un'animata discussione tra Luigi Luisi e Domenico Remini riguardo al presunto coinvolgimento di quest'ultimo nell'agguato del 30 aprile in cui perse la vita il figlio di "Gino", Antonio Luisi; omicidio, quest'ultimo, che non ha ancora un colpevole. Alcune testimonianze raccolte dalla polizia la sera dell'agguato, nella serata di Halloween, indagini tecniche e le dichiarazioni di un collaboratore di giustizia hanno poi chiarito il movente dell'omicidio e fatto ritenere la vicinanza delle persone arrestate al sodalizio criminale capeggiato da Domenico Remini e vicino al clan Strisciuglio.

16:36Appalti: Guardia Finanza all’Asl To1, acquisiti documenti

(ANSA) - TORINO, 21 FEB - La Guardia di Finanza si è presentata questa mattina negli uffici dell'Asl To1, in via San Secondo. Secondo quanto appreso, le Fiamme gialle avrebbero acquisito documenti relativi al dipartimento di salute mentale per gli anni 2008-2009, anni in cui la direzione dell'azienda era affidata a Ferruccio Massa. Gli accertamenti, sempre secondo quanto appreso, riguarderebbero alcuni appalti di psichiatria.

16:34Minacce a presidente Corte d’Assise Napoli

(ANSA) - NAPOLI, 21 FEB - Un biglietto di minacce è stato recapitato nei mesi scorsi ad Alfonso Barbarano, che presiede la terza sezione della Corte di Assise di Napoli. E' quanto rivelato oggi dalla Tgr Campania della Rai in un servizio dove si precisa che il messaggio minatorio risale al 21 dicembre scorso. Barbarano presiede il collegio davanti al quale attualmente è in corso il processo per l'omicidio della piccola Fortuna Loffredo, avvenuto al Parco Verde di Caivano nel 2014. Barbarano denunciò l'episodio ai carabinieri e attualmente il caso è al vaglio della Procura di Roma che ha la competenza a indagare in quanto è parte offesa un magistrato del distretto di Napoli. Le minacce, sempre secondo quanto sottolinea la Tgr Campania, sono state indirizzate a un familiare del giudice e recapitate il giorno del compleanno di Barbarano.(ANSA).

16:34Pd: nessun ripensamento bersaniani, fuori da partito

(ANSA) - ROMA, 21 FEB - Pier Luigi Bersani, Roberto Speranza e i parlamentari della loro area non cambiano idea: non parteciperanno alla direzione di oggi e al congresso del Pd, di cui non condividono le modalità. Di fatto, a quanto si apprende, sono così fuori dal partito e dissentono dalla scelta di Michele Emiliano di sfidare Renzi alle primarie. È una scelta personale, sottolineano.

16:31Usa: attacchi e minacce a centri ebraici, cimitero profanato

(ANSA) - WASHINGTON, 21 FEB - Una decina di centri ebraici negli Stati Uniti hanno ricevuto minacce ed allerte bomba che hanno costretto ad evacuazioni. Lo fanno sapere i responsabili degli stessi centri, mentre le autorità del Missouri stanno indagando su una possibile profanazione di un cimitero ebraico nei pressi di St. Louis. Episodi cui sembra riferito il messaggio postato su Facebook da Ivanka Trump, in cui la figlia del presidente sottolinea che "l'America e' costruita su tolleranza e rispetto di tutte le fedi".

16:28Criminalità: sgomberati e confiscati 4 immobili a Genova

(ANSA) - GENOVA, 21 FEB - Quattro immobili in uso alla famiglia Canfarotta sono stati sgomberati e confiscati da polizia e carabinieri dopo una condanna definitiva per alcuni appartenenti della famiglia per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. I locali si trovano in vico Macelli di Soziglia, nel centro storico, in via Padre Umile, a Cornigliano, e in via Canzio, a Sampierdarena. La decisione degli sgomberi è stata presa dal comitato provinciale per l'Ordine e la sicurezza pubblica della prefettura in collaborazione con il comune di Genova. Ai Canfarotta dal 2009 sono stati confiscati 115 appartamenti, di cui 96 nel centro storico di Genova. Nelle scorse settimane il Comune aveva annunciato che avrebbe preso in carico i primi 11 beni confiscati per trasformarli in case famiglia, sedi associative e b&b. Per il Cantiere della Legalità si tratta della più "grande confisca di beni immobili alla criminalità organizzata per numero di beni in tutta Italia".(ANSA).

16:13Tiro: Double Trap escluso da Olimpiadi

(ANSA) - ROMA, 21 FEB - Il Double Trap, una delle tre specialita' olimpiche del tiro a volo, da Tokyo 2020 non fara' piu' parte del programma dei Giochi. Lo ha deciso il comitato esecutivo della Federazione Internazionale degli Sport di Tiro (Issf) che a Nuova Delhi ha approvato il documento prodotto dal comitato 'Ad Hoc' che ha sancito l'uscita dal programma dei Giochi del Double Trap Individuale (in cui l'Italia a Rio e' stata argento con Marco Innocenti) e, contestualmente, stabilito l'ingresso del Mixed Team di Fossa Olimpica. In questa nuova disciplina l'Italia potra' presentare una coppia di assoluta eccellenza come quella formata da Giovanni Pellielo e Jessica Rossi. Coppie miste anche nel tiro a segno, e anche qui, nella carabina, l'Italia puo' sognare l'oro con Niccolo' Campriani in gara assieme alla fidanzata Petra Zublasing. L'unico voto contrario dell'Esecutivo è stato quello di Luciano Rossi, presidente della Fitav e vicepresidente della Issf, da sempre schierato a difesa del Double Trap.

Archivio Ultima ora