Renzi impone la squadra, governo sindaco d’Italia

Pubblicato il 21 febbraio 2014 da redazione

ROMA. – Allergico a trattative e vertici, ad un certo momento Matteo Renzi ha messo un punto. “Se io mi gioco la faccia e anche l’osso del collo, voglio decidere io il volto del mio governo”: è la determinazione con cui il premier incaricato è salito al Quirinale con una lista mobile nelle caselle ma definitiva nei nomi. D’altra parte, per il suo carattere decisionista, il Sindaco aveva già concesso troppo agli equilibri della coalizione, riconfermando i 3 ministeri ad Ncd, e alle logiche di corrente del Pd. Sono state 24 ore no-stop di trattative per Renzi. E l’obiettivo era uno solo: segnare la discontinuità con il governo Letta, a partire da figure “ingombranti” come Emma Bonino, sostituita da Federica Mogherini, meno conosciuta all’estero ma un’esperienza consolidata in campo internazionale. Oppure Roberta Pinotti che rompe per la prima volta lo schema dei ministri della Difesa solo uomini. Renzi avrebbe voluto innovare anche di più ma è consapevole che la maggioranza ha i suoi limiti. E che con Alfano bisognava trovare un’intesa per creare una squadra compatta. E così, dopo l’aut aut nel vertice notturno, il leader Ncd ha rinunciato al ruolo di vicepremier tenendo il Viminale e confermando nelle stesse caselle Maurizio Lupi e Beatrice Lorenzin. Ma chi si aspettava un governo Leopolda, con volti glamour e pieno di fedelissimi, è rimasto deluso. “E’ il governo modello sindaco d’Italia”, spiegano i renziani indicando in Graziano Delrio, sottosegretario che sarà di fatto il vicepremier di Renzi, in Maria Carmela Lanzetta e nel premier stesso l’idea di un esecutivo che punta a stare tra la gente ed i suoi problemi. Per questo il presidente del consiglio morde il freno e non vede l’ora di passare all’azione. “Matteo ha trattato fin troppo per i suoi gusti”, raccontano i fedelissimi. Ed infatti non si esclude che il tradizionale primo consiglio dei ministri, previsto per domani dopo il passaggio di consegne, non serva solo per assegnare le deleghe ma possa già essere operativo. Il leader Pd ha già annunciato il suo file Excel che prevede entro fine mese il primo via libera alla legge elettorale e l’ok, probabilmente in consiglio dei ministri, al ddl per superare il Senato. Per calmare i timori di Alfano, Renzi ha assicurato che poi a Palazzo Madama verrà inserita nella riforma elettorale la norma che lega l’entrata in vigore della nuova legge all’iter delle riforme. Rassicurazioni che però non cambiano la tabella di marcia. E contemporaneamente, già nelle prossime settimane, il presidente del consiglio vuole mettere a segno le prime misure sul lavoro. “L’elemento di forza di questo governo – ha spiegato il premier al Capo dello Stato – e’ la concretezza. Per la prima volta c’e’ una squadra anche dei sindaci per portare all’interno della discussione politica non solo le istanze dei mercati ma anche di chi il disagio lo vive nei mercati rionali”. E alla gente normale il premier incaricato punta a rimanere vicino anche negli atteggiamenti, rifuggendo le ritualità dei Palazzi, come ha dimostrato il tweet proprio durante il colloquio con il presidente Giorgio Napolitano: “Arrivo, arrivo! è la volta buona”.  (Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

15:37Inchiesta Kiev su morte osservatore Osce

(ANSA) - KIEV, 24 APR - L'Ucraina ha lanciato un'inchiesta sulla morte di un paramedico americano membro della missione Osce nel Donbass: lo riporta la procura generale ucraina, secondo cui l'evento sarà trattato come "atto terroristico". Un veicolo della missione di monitoraggio dell'Osce in Ucraina è saltato ieri su una mina uccidendo un osservatore e ferendone altri due. L'esplosione è avvenuta nella zona della regione di Lugansk in mano ai separatisti filorussi, vicino alla cittadina di Prishib. I due feriti sono un tedesco e un ceco. Il Dipartimento di Stato Usa ha espresso le sue condoglianze ai familiari e agli amici della vittima. Anche il ministro degli Esteri Angelino Alfano si è detto ieri "profondamente addolorato" da quanto avvenuto. "L'Ue si aspetta che la morte dell'osservatore Osce nel sud-est ucraino "sia investigata in modo esauriente", è stato il commento dell'alto rappresentante per la politica estera dell'Ue, Federica Mogherini.

15:31Incidenti montagna: precipita in crepaccio,morto in Val Susa

(ANSA) - TORINO, 24 APR - Un escursionista di 46 anni è morto sul Rocciamelone, in Valle di Susa, dopo essere precipitato in un crepaccio per circa 400 metri. L'incidente è avvenuto, per cause che sono in corso di accertamento, a circa 3 mila metri di quota nel territorio del comune di Mompantero. Le ricerche di soccorso alpino e vigili del fuoco sono scattate questa mattina all'alba, dopo che ieri sera l'uomo non ha fatto ritorno a casa, e si sono concluse da poco con il ritrovamento del cadavere. Sono in corso le operazioni per il suo recupero.(ANSA).

15:28Ucciso con coltellata: prende corpo ipotesi gesto suicida

(ANSA) - UDINE, 24 APR - Prende sempre più corpo l'ipotesi di un gesto di autolesionismo finito in tragedia per risolvere il giallo del cittadino ghanese di 33 anni, Kwasi Agyemang, trovato senza vita ieri mattina sull'ingresso del proprio appartamento in pieno centro a Udine, che condivideva con un connazionale. I dubbi degli investigatori potranno essere sciolti solo all'esito dell'autopsia, che la Procura di Udine disporrà nei prossimi giorni. Il sostituto procuratore Luca Olivotto conferirà incarico al medico legale nella giornata di mercoledì. Dalle prime testimonianze raccolte da familiari e amici della vittima, sarebbe cominciato a emergere un movente astrattamente idoneo a spiegare un gesto di autolesionismo. L'abitazione è stata posta sotto sequestro in attesa di ulteriori accertamenti. (ANSA).

15:25Calcio: Premio Bearzot, mercoledì il vincitore

(ANSA) - ROMA, 24 APR - Si terrà mercoledì 26 aprile alle 15 in Federcalcio la presentazione della 7/a edizione del Premio 'Enzo Bearzot', promosso dall'Unione Sportiva Acli col patrocinio della Figc. A assegnare il premio, che ogni anno va a un allenatore distintosi anche per le sue qualità morali e umane, sarà nella tarda mattinata di mercoledì una giuria presieduta dal n.1 della Federcalcio Carlo Tavecchio, oltre che dall'ex presidente Figc, Giancarlo Abete, e dell'Us Acli, Marco Galdiolo, in qualità di presidenti onorari, e composta da alcuni giornalisti tra cui Enrico Varriale (Rai Sport-coordinatore del premio), Alberto Cerruti (Gazzetta dello Sport), Bruno Pizzul (Rai),Piercarlo Presutti (Ansa),Gabriele Romagnoli (Rai Sport). Nell'albo d'oro del premio figurano Cesare Prandelli, Walter Mazzarri, Vincenzo Montella, Carlo Ancelotti, Massimiliano Allegri e Claudio Ranieri, vincitore dell'ultima edizione dopo l'impresa della Premier League vinta col Leicester. La consegna del Premio al Salone d'Onore del Coni a Roma martedì 30/5.

15:21Corea Nord: dip. Stato non commenta arresto cittadino Usa

(ANSA) - WASHINGTON, 24 APR - Citando "preoccupazioni legate alla privacy", il dipartimento di Stato Usa non ha commentato l'arresto a Pyongyang di Kim Sang-duk, conosciuto anche come Tony Kim, un professore americano di origine coreana, prima della partenza dall'aeroporto della capitale. Generalmente le autorità Usa lavorano con l'ambasciata svedese a Pyongyang quando sono fermati cittadini americani. Le autorità nordcoreane non hanno rivelato il motivo dell'arresto del docente ma, secondo quanto riferito alla Bbc dall'University of Science and Technology (Pust), dove insegnava, "non e' in alcun modo connesso" con l'ateneo. Kim, sempre secondo l'università, era coinvolto in alcune attività esterne al Pust, tra cui aiutare un orfanotrofio. Si tratta del terzo cittadino Usa detenuto nella Corea del Nord per cause sconosciute. Per Trump è il primo caso di crisi di un "ostaggio" con la Corea del Nord.

15:21Manovra: via libera Quirinale, Mattarella ha firmato

(ANSA) - ROMA, 24 APR - Il presidente della repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto con la manovra di correzione dei conti. Ora può essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

15:20Russia-Ue: Lavrov, impegnati in rilancio piena cooperazione

(ANSA) - MOSCA, 24 APR - "Noi siamo ancora impegnati nella ripresa della cooperazione piena con l'Unione europea, il nostro più grande partner commerciale ed economico, e con paesi che con i quali abbiamo molto in comune in termini di storia, cultura e valori": lo ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov incontrando a Mosca l'alto rappresentante per la politica estera dell'Ue, Federica Mogherini. Russia e Unione europea possono cooperare nella lotta al terrorismo, ma anche sulla Siria e sulla Libia, nonostante i diversi punti di vista sul conflitto ucraino e sulla Crimea, ha detto Mogherini.

Archivio Ultima ora