L’Ambasciata consiglia di seguire le raccomandazioni di “Viaggiare Sicuri”

Pubblicato il 28 febbraio 2014 da redazione

CARACAS – Proteste, cortei, bombe lagrimogene, arresti. Il clima politico, nella Venezuela dei giorni nostri, è incandescente. E, nel bene e nel male, che lo si voglia o meno, coinvolge anche la nostra Collettività. I casi di Giuseppe Di Fabio e di Carlos Vecchio sono solo la punta dell’iceberg. In passato, di fronte a circostanze che direttamente o indirettamente interessavano gli italo-venezolani, era consuetudine che la nostra Ambasciata si riunisse con gli esponenti della Collettività. Era un modo come un altro per fare il “punto nave”, ascoltare opinioni e chiedere consigli a chi in Venezuela è radicato da una vita. In questa occasione, nonostante il susseguirsi delle proteste e il clima di tensione crescente, non sono state indette riunioni. E’ per questo che abbiamo chiesto al dottor Paolo Miraglia, Primo Consigliere della nostra Ambasciata, di spiegarci in che modo la diplomazia italiana segue le vicende che scuotono il Venezuela e quali provvedimenti ha preso o conta di prendere per orientare la comunità italo-venezuelana.

– Noi – ci dice il Primo Consigliere Miraglia – abbiamo innanzitutto provveduto ad aggiornare e a mantenere attualizzato, assieme all’Unità di crisi del ministero degli Affari esteri, il sito “Viaggiare Sicuri”. Sono le stesse raccomandazioni che abbiamo inviato via mail e sms ai connazionali iscritti all’anagrafe.

– “Viaggiare Sicuri” – facciamo notare – è un sito che si rivolge essenzialmente all’italiano che vuole recarsi all’estero. Lei crede che le stesse raccomandazioni possano essere di alcuna utilità a chi, nel Paese, ci vive; al connazionale che ogni mattina deve portare il bambino a scuola e che non può evitare di recarsi al lavoro?

– Il sito – spiega il diplomatico – non è costruito unicamente pensando a chi viaggia. Sono raccomandazioni e consigli validi per tutti. E’ vero che sono indicazioni rivolte a chi intende recarsi fuori dall’Italia ma è altrettanto rivolto a offrire consigli a tutti per capire meglio come muoversi, quali cautele bisogna prendere e cosa fare in caso di emergenza. “Viaggiare Sicuri” non è, come alcuni potrebbero credere, solamente un sito rivolto agli italiani che viaggiano. Tant’è che noi, assieme alla Console Reggente Cupellini – aggiunge -, abbiamo realizzato un lavoro capillare nel trasmettere questo avviso  via mail o attraverso sms. E’ stata, la nostra, un’azione di diffusione d’informazioni utili.

Mentre i Sukhoi, gli aerei da guerra in dotazione presso l’aviazione militare venezuelana, e gli elicotteri solcano minacciosi e a quote inusualmente basse il cielo della capitale, il dottor Miraglia commenta che “la nostra Ambasciata e il Consolato Generale sono in stretto contatto con l’estesa rete consolare che comunica, costantemente, qual è la situazione in ogni regione del Paese. Attraverso di essa si coordinano gli interventi di emergenza, qualora fossero necessari”.

Il consigliere, poi, non ritiene opportuno promuovere incontri con esponenti della nostra Comunità “soprattutto per ragioni di sicurezza”.

– Muoversi oggi – osserva – è complicato e rischioso. Noi stessi non sappiamo quando possiamo aprire o chiudere gli uffici dell’Ambasciata. Provocare spostamenti, in tali circostanze, è quindi pericoloso. C’è il rischio di venire in Ambasciata e di rimanervi bloccati. E’ proprio pensando nella sicurezza che sono state prese altre iniziative.

Comunque, sottolinea il numero due della nostra rappresentanza diplomatica, attraverso le nuove tecnologie – leggasi mail e sms in particolare ma anche whatsApp e quant’altro – “sono stati stabiliti contatti con la comunità e sono stati diffusi raccomandazioni e consigli”.

– Chiunque abbia bisogno di aiuto o voglia segnalare una difficoltà, un problema può farlo attraverso i canali che abbiamo segnalato. Noi, le assicuro, stiamo facendo il massimo.

– Avete contatti con le altre ambasciate, in particolare quelle di Spagna e Portogallo che hanno comunità tanto numerose e importanti come la nostra?

– Si, certo – rassicura -. Abbiamo riunioni periodiche, settimanali con le altre ambasciate dell’Ue. Ci sentiamo costantemente e ci coordiniamo. Cerchiamo di seguire linee comuni di comportamento. Spagna e Portogallo – aggiunge – stanno agendo come noi.

E insiste per concludere:

– Noi, sul sito Viaggiare Sicuri, diamo raccomandazioni valide per tutti gli italiani. I nostri non sono consigli differenziati. L’insicurezza riguarda tutti.

 

Ultima ora

15:25Calcio: Coppa Italia, Pasqua arbitra Napoli-Udinese

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Questi gli arbitri, gli assistenti, i IV Ufficiali, i Var e gli assistenti Var per le partite valide per gli ottavi di finale di Coppa Italia in programma da domani: Napoli-Udinese (19/12 ore 21): Pasqua di Tivoli Mondin-Bellutti/Di Paolo/Pairetto-Fiorito); Atalanta-Sassuolo (20/12 h.15): Ghersini di Genova (Rocca-La Notte/Minelli/Giacomelli-Ranghetti); Roma-Torino (20/12 ore 17.30): Calvarese di Teramo(Paganessi-Prenna/Abbattista/Banti-Di Vuolo); Juventus-Genoa (20/12 ore 20.45): Maresca di Napoli (La Rocca-Bindoni/Marini/Mariani-Alassio).

15:20Migranti: ok a progetto per impiego in Scavi Pompei e Reggia

(ANSA) - NAPOLI, 18 DIC - Una migliore distribuzione dei migranti sul territorio attraverso anche l'impiego sperimentale nei servizi sociali, in particolare in alcune realtà turistiche di grande pregio come gli Scavi di Pompei e la Reggia di Caserta. É il senso del protocollo d'intesa siglato oggi a Napoli con il ministro degli Interni Marco Minniti da 265 sindaci della Campania (il 70% del territorio) per l'accoglienza dei richiedenti asilo. "Un progetto bello e straordinario - ha sottolineato il ministro - che mette in campo una visione comune basata su accoglienza, umanità, integrazione e sicurezza e che se dovesse avere successo renderà migliore non solo la Campania ma l'Italia intera".

15:16Assad, 400 mld dollari di danni materiali dalla guerra

(ANSA) - MOSCA, 18 DIC - I danni materiali del conflitto in Siria ammontano a circa 400 miliardi di dollari: è la stima fatta dal controverso presidente siriano Bashar al Assad e riportata oggi dal vice premier russo Dmitri Rogozin. "Secondo le stime del presidente siriano - ha detto Rogozin - i danni provocati da questa aggressione contro la Siria ammontano a circa 400 miliardi di dollari".

15:16Calcio: Torino, Ansaldi operato a Monaco,intervento riuscito

(ANSA) - TORINO, 18 DIC - E' "perfettamente riuscito" l'intervento di sports Hernia, l'ernia dello sportivo, a cui è stato sottoposto Cristian Ansaldi. Il difensore del Torino, che ha anticipato l'intervento già previsto per giugno approfittando dalla lesione muscolare alla lesione destra che comunque l'avrebbe tenuto fuori fino al 2018, è stato operato dalla professoressa Ulrike Mushawech alla Atos Klinik di Monaco di Baviera. Era presente anche il responsabile sanitari del club granata, Rodolfo Tavana. Nei prossimi giorni, informa il club, Ansaldi verrà dimesso e tornerà a Torino dove lavorerà con lo staff medico granata per riprendere l'attività sportiva. I tempi per il recupero all'attività agonistica non sono stati resi noti.

15:15Calcio: Udinese, Oddo “a Napoli per passare il turno”

(ANSA) - UDINE, 18 DIC - "Non sottovalutiamo l'impegno di Coppa, andiamo a Napoli per vincere, per passare il turno. Se poi saranno più bravi di noi...". Il proclama arriva dal tecnico dell'Udinese Massimo Oddo, nella conferenza stampa della vigilia in vista della gara degli ottavi di coppa Italia a Napoli, che riporta i bianconeri di fronte alla capolista, dopo il successo di sabato con l'Inter. Una gara preparata "questa mattina", con un occhio al prossimo impegno di campionato sabato con l'Hellas Verona che porterà un inevitabile turnover: "Ci sono due partite in una settimana, quindi è normale provare a gestirle, con i pro e i contro, a prescindere contro chi giochi. Qualcuno ha bisogno a livello fisico di recuperare, chi va in campo va a cogliere una opportunità importante", ha aggiunto annunciando che in porta giocherà Scuffet e con gli uomini contati in difesa ne confermerà "due su tre".

15:13Romania: migliaia in piazza contro riforma giustizia

(ANSAmed) - BELGRADO, 18 DIC - In Romania migliaia di persone hanno nuovamente manifestato ieri sera in varie città del Paese contro la riforma del sistema giudiziario varata dal governo del premier socialdemocratico Mihai Tudose, accusata di minare lo stato di diritto e vanificare la lotta alla corruzione dilagante. Nella capitale Bucarest circa 5 mila persone hanno percorso in corteo il centro della città partendo dalla sede del governo e raggiungendo il parlamento, dove oggi è in programma una seduta dedicata all'esame della legge contestata. "Vogliamo giustizia, non corruzione", "Governo covo di ladri", hanno scandito i manifestanti che hanno sfidato il maltempo e il freddo intenso. Proteste popolari si sono registrare in diverse altre città quali Timisoara, Cluj, Brasov.

15:10Germania: parenti vittime Amri da Merkel, assenti Di Lorenzo

(ANSA) - BERLINO, 18 DIC - I parenti delle vittime dell'attentato del mercatino di Natale di Berlino incontrano stamattina la cancelliera Angela Merkel, a un anno dalla tragedia che li ha colpiti. Non ci saranno, però, i parenti di Fabrizia Di Lorenzo, che non verranno nella capitale tedesca neppure domani per la commemorazione ufficiale, nella data del primo anniversario. I Di Lorenzo, come i familiari delle altre 11 vittime di Anis Amri, il tunisino che travolse la folla nella Breitscheidplatz con un camion, hanno firmato una lettera aperta alla Merkel, criticando la gestione complessiva dell'accaduto e rimproverandole, fra l'altro, di non aver porto loro le condoglianze personalmente, in un anno. La settimana scorsa, il delegato per i familiari delle vittime Kurt Beck ha reso pubblico un rapporto in cui con le denunce dei parenti delle vittime sulle tante mancanze del sistema, si faceva autocritica.

Archivio Ultima ora