La giornata politica: Legge elettorale, portato a casa il primo risultato

Pubblicato il 12 marzo 2014 da redazione

ROMA. – Bisogna dare atto a Matteo Renzi di avere indicato all’opinione pubblica una visione innovativa, un modo per uscire dalla crisi. E per farlo il premier non ha guardato in faccia nessuno, né le parti sociali né gli stessi compagni di partito. Il Rottamatore scommette tutto sul cambiamento: una legge elettorale, con relativa abolizione del Senato, che è passata alla Camera con duecento voti di scarto nonostante l’ostilità dei suoi avversari e dei piccoli partiti (”Politica 1, disfattisti 0”, il suo tweet); una manovra economica che taglia tasse ed Irap, sia pure con uno slittamento dei tempi (peraltro messo nel conto da tutti gli osservatori). Obiettivo: cambiare la rotta dell’Europa nel semestre di presidenza italiana con le spalle coperte da un pacchetto di riforme che, se attuate, rappresenterebbero davvero una ”rivoluzione” per stare alle sue parole. Stile Obama (slide e risposte secche), un filo di nervosismo nell’esposizione del piano-choc, Renzi ha puntato nella sua prima conferenza stampa di presentazione del vero progetto di governo a colpire la fantasia degli ascoltatori. All’immagine il premier attribuisce con ogni evidenza una parte delle possibilità di successo: 10 miliardi per 10 milioni di lavoratori sono in realtà solo uno slogan. Efficace però quando esso viene tradotto nei mille euro in più all’anno per i lavoratori che guadagnano meno di 25.000 euro nei dodici mesi. Il piano, assicura il segretario-premier, partirà solo dal 1 maggio a causa delle necessità tecniche legate alla rimodulazione delle buste paga, ma partirà. E marcerà in parallelo con un aumento delle aliquote delle rendite finanziarie (dal 20 al 26 per cento secondo la media europea) che servirà a tagliare del 10 per cento l’Irap. Ci sono anche fondi corposi per le imprese sociali, per l’edilizia scolastica, per la scuola e la ricerca che giungeranno dalla spending review e dal miglioramento del deficit (con un auspicato ulteriore calo dello spread verso quota 200). Sono promesse credibili? E soprattutto realizzabili nei cento giorni che il governo si assegna? Il premier risponde senza esitazione di sì e in qualche modo allarma anche l’opposizione berlusconiana. Non a caso gli azzurri lo accusano di aver affastellato una montagna di chiacchiere tutte da verificare (Brunetta). Il motivo è chiaro: se davvero la strategia renziana dovesse avere successo, il paragone con i precedenti capi di governo – e soprattutto con Silvio Berlusconi – si farebbe impietoso. Qualcosa si comincerà a capire dal modo nel quale il Rottamatore sarà accolto nelle cancellerie occidentali: sono in programma incontri chiave con Fran&Daggerois Hollande e Angela Merkel. Ma certo è la prima volta che un premier italiano presenta un progetto così impegnativo di cambiamento dello Stato. Il fatto che ciò coincida con la necessità di non fallire per restare agganciati all’Europa, tuttavia, ne rafforza la posizione. Ciò spiega perché Renzi si sia sentito di legare la sua avventura politica al successo delle riforme e in particolare alla fine del bicameralismo perfetto, il principale ostacolo sulla via della governabilità. Nella veste di segretario del Pd, Renzi ha un obiettivo ancora più ambizioso: dare corpo ad una vera sinistra di governo, capace di rottamare anche la vecchia questione dell’antiberlusconismo sul terreno dei fatti. Per di più con la collaborazione dell’antico nemico e dei transfughi del Pdl. Insomma, di mandare in soffitta tutta una vecchia classe politica che non si rassegna a farsi da parte e aprire in Italia la stagione del pragmatismo laburista. E’ un’impresa tentata in passato solo da Bettino Craxi e miseramente naufragata nelle acque di Tangentopoli. Stavolta le condizioni sembrano diverse, ma naturalmente è presto per dire come andrà a finire. Al Senato le riforme avranno certamente vita difficile e così forse pure i provvedimenti economici che fanno storcere il naso a sindacati e Confindustria. Ma un primo risultato concreto con la legge elettorale Renzi lo ha portato a casa. E’ un inizio. (di Pierfrancesco Frerè/Ansa)

 

Ultima ora

11:44Gerusalemme: Erdogan,riconosciamola capitale Palestina

(ANSA) - ISTANBUL, 13 DIC - "Dobbiamo riconoscere lo Stato di Palestina con i confini del 1967, liberandoci dall'idea che questo sia un ostacolo alla pace", e "Gerusalemme come capitale dello stato occupato di Palestina". È l'appello lanciato dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan in apertura del vertice straordinario dell'Organizzazione della cooperazione islamica (Oic) a Istanbul. "Almeno 196 Paesi Onu sono fermamente contrari" alla decisione di Donald Trump, ha aggiunto Erdogan, ribadendo che "Gerusalemme è la nostra linea rossa".

11:41Doping: Froome, Team “farmaco usato in dosi consentite” (3)

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Team Sky in una nota ricorda che il salbutamolo "è consentito dalle regole WADA (senza necessità di TUE, esenzione per uso terapeutico) se inalato fino a un massimo di 1.600 microgrammi (mcg) per un periodo di 24 ore e non più di 800 mcg per 12 ore. Froome era stato avvisato dall'Uci che dal controllo sulle urine del 7 settembre era emersa una concentrazione di Salbutamolo a un livello che gli impone di fornire informazioni per confermare di aver inalato non più della dose ammissibile. L'analisi indicava la concentrazione di 2.000 nanogrammi per millilitro (ng / ml), rispetto alla soglia WADA di 1.000 ng / ml. Nessuno degli altri 20 test delle urine effettuati da Chris ha richiesto ulteriori spiegazioni". La squadra di Froome sottolinea poi che "esistono variazioni significative e imprevedibili nel modo in cui il salbutamolo viene metabolizzato ed escreto. Di conseguenza, l'uso di dosaggi consentiti di Salbutamol può talvolta portare a elevate concentrazioni urinarie, che richiedono una spiegazione".

11:39Maltempo: altra frana nel Lecchese, è la terza in due giorni

(ANSA) - LECCO, 13 DIC - Altra frana sulle strade del Lecchese, la terza in meno di due giorni. Nella notte si è verificata la caduta di massi e detriti sulla strada provinciale 65, che unisce Perledo a Esino Lario, interrotta al traffico. Sul posto i vigili del fuoco e i tecnici della Provincia di Lecco. In mattinata la rimozione del materiale caduto sulla sede stradale, quindi il sopralluogo per verificare il rischio di altri smottamenti. Dopo le precipitazioni dei giorni scorsi la zona dell'Alto Lario e della Valsassina è monitorata per il rischio di nuovi smottamenti. (ANSA).

11:34Bangladesh: Unicef, vaccinazioni per 255.000 bambini

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il governo del Bangladesh - supportato da Unicef, Oms e dall'Alleanza Globale per le Vaccinazioni (Gavi) - ha lanciato una campagna di vaccinazione contro la difterite e altre malattie prevenibili per i circa 255.000 bambini Rohingya di età compresa fra le 6 settimane e i 6 anni che vivono in 12 campi per rifugiati e insediamenti temporanei vicino al confine col Myanmar. In particolare, si tratta dei sotto-distretti di Ukhiya e Teknaf a Cox's Bazar, rende noto un comunicato dell'Unicef.

11:33Ciclismo: Tour Down under, Porte guiderà l’assalto della Bmc

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - La Bmc schiererà un vero e proprio squadrone, per tentare l'assalto al Tour Down under di ciclismo: al via della prima gara del World tour ci saranno, infatti, i vincitori delle quattro ultime edizioni, vale a dire Richie Porte, Simon Gerrans e Rohan Dennis. A completare la formazione, il campione australiano Miles Scotson, il neozelandese Patrick Bevin, il duo svizzero Tom Bohli e Danilo Wyss. Richie Porte sarà il capitano del team. Dennis ha vinto il Down Under nel 2015 e punta al bis dell'anno prossimo. Il Tour Down under si disputerà dal 14 al 21 gennaio dell'anno prossimo, con partenza da Adelaide. Nel 2018 la gara australiana celebrerà le 20 edizioni, essendo nata nel 1999.

11:31Doping: Uci chiede spiegazioni a Froome (2)

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Ha sconvolto il mondo del ciclismo la notizia della positività di Froome nelle analisi effettuate il 7 settembre, in occasione della 18ma tappa della Vuelta, il Giro di Spagna che poi il corridore britannico ha vinto. La federazione internazionale (Uci) ha già sollecitato ulteriori approfondimenti ed ha chiesto alla squadre del corridore britannico di fornire spiegazioni sull'accaduto. In ogni caso per il momento non verrà preso alcun provvedimento sanzionatorio, vista la natura della sostanza, l'antiasmatico appunto, trovato nel sangue del corridore. Il Team Sky in una nota ha ricordato che Froome "nel corso dell'ultima settimana della Vuelta ha sofferto di attacchi acuti di asma e in accordo con i medici della squadra ha aumentato il dosaggio" del farmaco nelle dosi consentite.

11:25Torino: blitz della Digos, sgomberato centro sociale Fenix

(ANSA) - TORINO, 13 DIC - Blitz della Digos di Torino al Fenix, edificio occupato dagli squatter dall'estate scorsa nel centro del capoluogo. All'alba di questa mattina, gli agenti hanno fatto irruzione nello stabile. Il Fenix, di proprietà del comune di Torino, era stato adibito a biblioteca e a punto informativo del gruppo di anarchici. Domani sera, come tutti i giovedì, era prevista un'assemblea aperta. Lo sgombero del Fenix, in corso San Maurizio angolo via Rossini, è stato espletato senza ripercussioni per l'ordine e la sicurezza pubblica. Sono in corso le operazioni di messa in sicurezza dello stabile a cura dell'amministrazione comunale proprietaria dell'edificio.(ANSA).

Archivio Ultima ora