Bufera sul principe Carlo. Deputato laburista: “Deve abdicare”

LONDRA – Rischia di provocare una bufera diplomatica, ma anche politica, la gaffe del principe Carlo che ha paragonato Vladimir Putin ad Adolf Hitler.

Mentre il Foreign Office conferma che il vice ambasciatore russo a Londra sarà ricevuto, come è stato richiesto da Mosca, da un alto funzionario al quale verranno chiesti chiarimenti sulle parole del principe di Galles, comincia a montare anche la polemica interna sul comportamento dell’erede al trono britannico.

Il deputato laburista Mike Gapes si è spinto fino a chiedere che Carlo abdichi al trono, ipotesi che poi non è una novità, ricordando in un tweet che in una democrazia costituzionale “la monarchia deve essere vista e non sentita”. Di fronte alle critiche, il governo britannico ha sentito il dovere di difendere il principe che, ha ricordato il vice premier Nick Clegg, “è libero di esprimersi”.

Non ho mai condiviso l’opinione che se sei membro della famiglia reale in qualche modo tu debba fare il voto del silenzio – ha affermato intervistato dalla ‘Bbc’, mentre il premier David Cameron si è limitato a ribadire che “ognuno è libero di avere le proprie opinioni personali”.

Un portavoce della famiglia reale ha precisato che “il principe di Galles non è solito fare dichiarazione politiche pubbliche durante una conversazione privata”. Conversazione privata, ha aggiunto il portavoce di Clarence House, la residenza del principe, che non si intende commentare.

Condividi: