Matteoli: “Tornare a unire il centrodestra”

ROMA  – “I risultati delle elezioni Europee sono stati una lezione per i moderati. Occorre, oggi più che mai, analizzare il voto. Il 50% circa dei moderati non è andato a votare, e noi abbiamo l’onere di rimotivarlo.” Lo scrive il senatore di Fi Altero Matteoli, in un editoriale pubblicato sul quotidiano Italia-24News.

“E’ importante realizzare e costruire insieme una proposta unitaria affinché il centrodestra non sia frammentato nelle varie anime che lo compongono, ma ritrovi la sua unità. Solo in questo modo Forza Italia e il centrodestra in generale potranno rappresentare una valida alternativa a Renzi e al Partito democratico. Quello che ci chiedono gli elettori, e lo abbiamo visto con il risultato delle urne – continua Matteoli su Italia-24News – è dimostrare di essere ancora una forza politica competitiva. Nonostante Berlusconi sia stato limitato nella sua libertà d’azione, la campagna elettorale che è riuscito a portare avanti, con carisma e impegno, è stata fondamentale per il nostro partito. Questo è stato un ulteriore segnale che nonostante la tempesta che gli si è abbattuta contro Berlusconi conserva una capacità d’attrazione nei confronti degli elettori di cui il centrodestra non può e non deve rinunciare”. “Per sconfiggere il populismo di Grillo e riportare la politica italiana sul binario di un bipolarismo che permetta agli elettori di identificarsi con un partito che non sia solo forza politica ma anche espressione di un sentimento e di una convinzione, è necessario – conclude Matteoli su Italia-24News – che le forze moderate sotterrino l’ascia di guerra e tornino ad essere unite per creare una forza d’opposizione responsabile al governo di Renzi e della sinistra”.

Condividi: