Calciomercato: Shaqiri apre a Juve, Atletico su Pastore

ROMA. – Antonio CONTE al Psg. Anzi, no. L’indiscrezione pubblicata oggi da un quotidiano sportivo viene smentita dal diretto interessato (“Non c’è niente di vero”) e dal club transalpino. Fin qui i rumors, poi ci sono le notizie che vedono Walter SAMUEL, svincolato dall’Inter, firmare per il Basilea (per lui contratto annuale), il Barcellona ufficializzare MATHIEU dal Valencia per 20 milioni, Loic REMY diventare un giocatore del Liverpool, Davide ASTORI rinnovare per tre anni col Cagliari; infine, le trattative vere e proprie che ruotano sempre intorno all’esterno d’attacco della Juventus. Lo svizzero SHAQIRI apre a questa possibilità (“a chi non piacerebbe giocare nella Juve?”), anche se Marotta non perde di vista le piste LUKAKU ed ETO’O (sul primo c’è il problema prezzo, sul secondo il nodo della durata del contratto). Non OSVALDO che, oltre alla chimera Samp, potrebbe aspettare un’offerta last minute dall’Inter. Per restare in casa-Juve, dovesse arrivare l’agognata punta, a far le valige sarebbe GIOVINCO, chiesto dal Galatasaray di Prandelli e dai tedeschi del Werder Brema. Oggi, intanto, ha firmato PEREYRA e, nelle prossime ore, potrebbe raggiungerlo ROMULO. Il Napoli perde un petalo nella ricerca del centrocampista di quantità: Dani PAREJO ha chiarito di voler restare a Valencia. Bigon, a questo punto, potrebbe insistere per Mario SUAREZ anche se c’è da superare l’ostacolo-prezzo (26 mln), ritenuto eccessivo dal Napoli. VAN GAAL non molla STROOTMAN e per il proprio pupillo avrebbe pronta un’offerta di 38 mln. La Roma, però, si sente al sicuro e pensa semmai a incassare (con LJAJIC in uscita e CARRASCO in entrata) e a puntellare la difesa con uno tra TOLOI – che, nelle ultime ore, si sarebbe allontanato – BASA o ROLANDO. Sul colombiano BALANTA ci sarebbe stato il sorpasso dell’Inter che aspetterà invece Ferragosto, prima di mettere a segno il colpo in attacco. Il preferito da MAZZARRI è sempre JOVETIC, ma i costi e l’infortunio a NEGREDO rendono la pista poco praticabile, ecco allora le alternative di lusso che si chiamano CERCI, HERNANDEZ, BACCA, BORINI, PATO e OSVALDO. Con il cileno MEDEL ormai affare fatto, in uscita c’è GUARIN, che sta valutando l’offerta del Monaco. Palermo e Chievo trattano RIGONI, il Cesena ufficializza ZE’ ROBERTO e punta BABACAR. Sta per salutare la Serie A, invece, il cileno Mauricio PINILLA che ha trovato l’accordo con l’Universidad de Chile. Per ASTORI il futuro si chiamerà Cagliari: il presidente del club isolano ha chiuso la trattativa con la Lazio e blindato il difensore con un contratto triennale. Fiorentina e Juve potrebbero decidere lo scambio ISLA-SAVIC, ma sul cileno c’è anche il Newcastle, mentre a Genova, sponda rossoblu, c’è l’idea dell’argentino BANEGA per la cabina di regia. ROBINHO è ancora del Milan: Galliani aspetta l’offerta giusta del Cruzeiro prima di potersi spingere verso le operazioni in entrata (i nomi sono i soliti, CERCI, DOUGLAS COSTA oltre al sogno J. MARTINEZ ma solo se partisse BALOTELLI). Decisamente più frizzante (oltre che liquido) il mercato internazionale, con le big d’Europa che continuano a mettere a segno colpi importanti, senza badare a spese. Diego SIMEONE, ad esempio, starebbe pensando a PASTORE e l’Arsenal a CASILLAS, al quale il presidente del Real, Florentino PEREZ potrebbe regalare il cartellino dopo 15 anni di fedeltà.