Venezuela: La seconda lista del Procuratore

CARACAS – Una lista lunga, destinata ad aumentare. Ed infatti, dopo quella di 60 aziende, pubblicata nei giorni scorsi, il Procuratore, Luisa Ortega Díaz, ha assicurato che nei prossimi giorni saranno resi noti i nomi di altre 60 ditte i cui proprietari, azionisti, e rappresentanti sono indagati. Così, sarebbero già 120 le aziende nel mirino delle autorità accusate d’aver commesso presunti illeciti cambiari; molte di queste poi, sarebbero ‘aziende fantasma’, create cioè con il solo scopo di ottenere grosse somme di valuta.

– Diremo i nomi delle ditte, i reati commessi ed anche se sono state già condannate – ha detto il Procuratore, Luisa Ortega Dìaz.

Intanto, è stato reso noto che alcune persone sono state condannate a pagare una multa e a reintegrare la valuta (circa 22mila dollari) assegnatagli da Cadivi. Dalle indagini svolte, infatti, le autorità competenti hanno potuto appurare che le 13 persone incriminate pur avendo speso tutta la valuta non si erano mai recate all’estero.