Calcio venezuelano: continua la favola dell’Estudiantes

CARACAS – Gli Estudiantes de Mérida: era da tantissimi anni che non arrivavano così in alto, primi da soli dopo tre giornate. Da soli sul trono della Primera Divisón: un record, una bella favola che merita di non essere solo un lampo. Gli accademici che in passato erano riusciti a conquistare due titoli nazionali (1980 e 1985), tre Coppe del Venezuela (1971, 1975, 1985), si sono classificati cinque volte secondi nel campionato nazionale ed hanno partecipato alla Coppa Libertadores, alla Coppa Conmebol e alla Coppa Merconorte. Attualmente, la compagine andina non è la corazzata vincente degli anni ’70 e ‘80, ma con questo inizio di stagione inizia a sognare in grande per il Torneo Apertura.

L’Estudiantes questo fine settimana ha battuto in trasferta 1-2 al Deportivo La Guaira: a portare in vantaggio gli ospiti ci ha pensato Jesús  González al 28’ su calcio di rigore. Quattro minuti dopo Franklin Lucena ristabilisce la parità. La svolta del match è stata al 61’ quando González porta nuovamente in vantaggio l’Estudiantes su calcio di rigore.

A Puerto la Cruz, il Deportivo Anzoátegui ha battuto per 1-0 il Deportivo Petare: il mattatore degli orientali è stato Edwin Aguilar al 67 minuto.

Vittoria esterna per il Carabobo che ha superato per 1-0 il Deportivo Lara: il match winner è stato Hermes Romero (58´).

Hanno completato il quadro della terza giornata: Aragua-Mineros 2-2, Tucanes-Atlético Venezuela 1-0, Zulia-Llaneros 0-1 e Deportivo Táchira-Portuguesa 1-1.

La gara Zamora-Trujillanos è stata rinviata a causa degli impegni del ‘batallón santo’ nella Copa Suramericana. (FDS/Voce)

 

Condividi: