Presidente Maduro: dopo tanti “stop and go” oggi si conoscerà il “sacudón”

CARACAS – Oggi finalmente si alzerá il sipario sul “sacudón”. Il presidente della Repubblica, durante un incontro con militanti del Psuv, ha reso noto che annuncerà i provvedimenti che dovrebbero contribuire a restituire gli equilibri macroeconomici.

L’annuncio del capo dello Stato arriva dopo tanti “stop and go”. E, soprattutto, dopo la polemica aperta dalla lettera dell’ex ministro della Pianificazione, Jorge Giordani. L’anziano ministro italo-venezuelano, mettendo il dito nella piaga, denunciava un’estesa rete di corruzione che aveva reso possibile la consegna di ingenti somme di denaro, in valuta estera, ad aziende fantasma.

Stando agli esperti nella materia, tra gli annunci del presidente Maduro oggi vi saranno l’aumento della benzina o, almeno, le strategie che il governo intende seguire per incrementarne i prezzi. Tra i provvedimenti, forse, anche l’eliminazione del tasso di cambio del “dollaro Cadivi” (6,30 bolívares per dollaro). L’incremento del prezzo della benzina, sempre rimandato per timore ad un nuovo “Caracazo”, ormai improrogabile e il tasso di cambio, insostenibile ai livelli attuali, sono le misure più attese. Ma sicuramente ve ne saranno altre orientate a frenare l’inflazione e ad incrementare  l’approvvigionamento di medicine e generi alimentari.

Il “sacudón” dovrebbe essere annunciato dal capo di Stato durante una trasmissione a rete unificate e in presenza dei ministri dell’area economica.

Condividi: