Ucraina: Putin dà scacco ma Nato e Ue lo incalzano

Pubblicato il 06 settembre 2014 da redazione

MOSCA. – Vladimir Putin esce per ora vincitore sul campo nel conflitto ucraino, sia internamente sia sul piano internazionale, come ammettono riservatamente molti leader e diplomatici occidentali. Ma si trova tra i due fuochi del rafforzamento della presenza Nato ad est e di possibili nuove sanzioni se non reggera’ il cessate il fuoco raggiunto ieri a Minsk. Due passi ai quali si riserva di rispondere, in una partita dove pero’ intanto ha gia’ dato spregiudicatamente scacco a Kiev e all’Occidente. Dopo mesi di inutili mediazioni internazionali, ha rischiato la carta dei suoi para’ in una guerra ibrida ”invisibile” che ha preso in contropiede gli strateghi occidentali e costretto il presidente ucraino Petro Poroshenko al negoziato, dettando platealmente in tv le condizioni della tregua. Lo ha fatto con un tempismo studiato, inducendo la Ue a congelare le nuove sanzioni con un accordo last minute. Lui intanto ha congelato il conflitto a tutto favore dei ribelli filorussi, ormai legittimati come interlocutori da Kiev da quegli stessi leader che per mesi li avevano bollati come “terroristi”. Una campagna che all’interno gli ha consentito di compattare patriotticamente il Paese e di strappare un consenso record, sullo sfondo di una propaganda senza precedenti e di una strumentalizzazione della storia a uso e consumo del moderno zar. Certo, ormai Putin pare aver perso irreversibilmente l’Ucraina, uscita dall’orbita di Mosca e della sua Unione Doganale. Ma, dopo aver fagocitato la Crimea, ha ancora le leve per rallentare il cammino di Kiev verso la Ue e, cosa che più conta ai suoi occhi, per ostacolarne l’adesione alla Nato. L’arma e’ la destabilizzazione: ottenendo per il Donbass un’autonomia tale da contrastare gli slanci euro-atlantici del nuovo potere di Kiev, o trasformando il braccio di ferro in un conflitto congelato come quello delle repubbliche secessioniste filorusse dell’Ossezia del sud e dell’Abkhazia, in Georgia, o della Transnistria, in Moldova. Tra un paio di mesi, inoltre, potrà usare, anche sull’Europa, il ‘ricatto’ energetico dopo la sospensione delle forniture di gas a Kiev. L’ipotesi di un riaccendersi della guerra sarebbe invece pericolosa anche per il Cremlino: le sanzioni gia’ in vigore cominciano a mordere sulla Russia, un nuovo giro di vite potrebbe essere un brutto colpo per una economia stagnante da tempo e per una elite di oligarchi che non vuole perdere altri miliardi di dollari. Quanto alla forza di intervento rapido varata dalla Nato, che avrà il comando in Polonia, e userà cinque basi già esistenti nei paesi baltici e Romania per schierare a rotazione le truppe capaci di intervenire ovunque in 48 ore, la Russia ha gia’ promesso di rispondere, anche aggiornando la propria dottrina militare. Mosca sa che l’iniziativa di Bruxelles e’ solo uno sfoggio di muscoli per rassicurare alcuni membri dell’Alleanza, ma non puo’ far finta di nulla. Anche per assecondare in patria la sindrome da ‘cittadella assediata’, incarnata fisicamente dalla fortezza del Cremlino, sede storica del potere russo. (di Claudio Salvalaggio/ANSA)

Ultima ora

22:08Natale: acceso il presepe di Manarola, 200 figure di luce

(ANSA) - MANAROLA, 8 DIC - Compie 40 anni il presepe di Manarola che oggi si è acceso con le sue oltre 200 figure luminose sulla collina a picco sul mare più famosa delle Cinque Terre. La natività più grande del mondo ha attirato migliaia di persone per ammirare l'accensione e lo spettacolo pirotecnico. Ad accendere il presepe Mario Andreoli, 89 anni, ideatore della rappresentazione e che anche quest'anno ha partecipato personalmente sistemando gli angeli sopra la capanna. Alla cerimonia hanno preso parte anche la sindaco di Riomaggiore (Manarola è una frazione) Fabrizia Pecuani e il presidente del parco delle Cinque terre Vittorio Alessandro che hanno sottolineato come "il presepe di Mario racconti la storia del territorio e deve essere valorizzato anche in futuro". Presenti il presidente della Regione Giovanni Toti e gli assessori Ilaria Cavo e Giacomo Giamperdrone. Toti ha detto che "l'accensione del presepe è il primo avvenimento di Lamialiguria inverno. Sarà un Natale importante compatibilmente col momento difficile del paese con la crisi che non si risolve. Abbiamo stanziato risorse importanti per eventi che arrivano sino a gennaio", ha detto Toti. (ANSA).

22:07Cacciati da San Basilio, Raggi: nuova casa

(ANSA) - ROMA, 8 DIC - Per la famiglia di origine marocchina cacciata due giorni fa dalla casa assegnatagli a San Basilio è in arrivo un nuovo alloggio. Ad annunciarlo è la sindaca di Roma, Virginia Raggi, che oggi ha incontrato in Campidoglio Mourad, Fatia e i loro bambini. "L'accoglienza e il senso di comunità sono valori condivisi da tutti i romani - le parole della prima cittadina -. Sarà assegnata loro una nuova casa". Buone notizie dunque, dopo il "vergognoso episodio" - come l'ha definito la stessa sindaca - di due giorni fa nei palazzi popolari del quartiere alla periferia orientale della Capitale. Una protesta che ha costretto la famiglia a lasciare l'abitazione che gli sarebbe spettata di diritto. Abitazione che - come ha rivelato oggi l'assessore alle Politiche Sociali, Laura Baldassarre - sarebbe stata di nuovo occupata.

22:02Football Leaks: Ronaldo “Preoccupato? Chi non deve,non teme”

(ANSA) - ROMA, 8 DIC - "Ti sembro preoccupato? Chi non deve non teme". Così Cristiano Ronaldo ha risposto a un cronista di Rtp che gli ha chiesto lumi sulla vicenda 'Football Leaks' che lo vedrebbe coinvolto. La battuta, riportata dal quotidiano Marca, è arrivata nella zona mista del Bernabeu, dopo il match di Champions contro il Borussia Dortmund. Cristiano Ronaldo ha detto di non essere preoccupato dal dossier che lo accuserebbe di avere evaso 150 milioni di tasse, rispondendo con un sorriso: "Me ves preocupado? Quien no debe, no teme". L'asso portoghese, stando al dossier, sarebbe accusato di avere 'deviato' verso le Isole Vergini Britanniche, un paradiso fiscale nei Caraibi, proventi per 150 milioni relativi ai suoi diritti di immagine e che sarebbe sotto inchiesta per gli anni 2011/13.

21:41Calcio: Crotone, canone 100 mila euro annui per fitto stadio

(ANSA) - CROTONE, 8 DIC - Centomila euro annui per i campionati 2016/17 e 2017/18. E' l'ammontare del canone di locazione che l'Fc Crotone dovrà pagare al Comune per l'utilizzo dello stadio Ezio Scida, secondo quanto stabilito nella convenzione siglata tra il Comune e la società rossoblù. In precedenza, la convenzione prevedeva un canone annuo di locazione di 30 mila euro. Nell'atto è previsto anche che, nel caso la Soprintendenza dovesse prorogare l'autorizzazione per l'installazione della tribuna centrale (che tra due anni è previsto debba essere smontata), la struttura attualmente noleggiata dall'Fc Crotone possa essere acquistata dal Comune.

21:35Calcio: curva Inter diserta San Siro per protesta

(ANSA) - MILANO, 8 DIC - La curva nord dell'Inter diserterà San Siro per la partita di stasera contro lo Sparta Praga. Una decisione in segno di protesta per il pessimo rendimento in Europa League da parte della squadra nerazzurra, già eliminata dalla competizione. Il secondo anello verde, cuore del tifo organizzato nerazzurro, resterà quindi vuoto. Pochi i tifosi attesi a San Siro, per una partita che non dovrà emettere verdetti. L'Inter è già eliminata e lo Sparta Praga è qualificato come primo del Girone K.

21:33Calcio: Sassuolo-Genk rinviata a domani

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 8 DIC - Sassuolo-Genk, partita di Europa League, è stata rinviata a domani per nebbia. Da definire l'orario di inizio, molto probabile le 12,30.

21:30Calcio: derby Juve-Torino anche al MotorShow di Bologna

(ANSA) - BOLOGNA, 8 DIC - Derby di Torino anche al MotorShow di Bologna. I giocatori della Juventus Miralem Pjanić e Paulo Dybala, hanno salutato i tifosi allo stand di Jeep, mentre i granata Saša Lukic e Samuel accompagnati dall'allenatore del Torino Siniša Mihajlovic, Gustafson e il DG Antonio Comi hanno fatto tappa da Suzuki. Tutti si sono concessi ad autografi e selfie con i tifosi. (ANSA).

Archivio Ultima ora