Sempre più tese le relazioni tra Venezuela e Spagna

CARACAS – Leopoldo Lòpez non si recherà ai tribunali, dove è processato, in attesa di una decisione a seguito della risoluzione resa nota dalla Commissione dei Diritti Umani dell’Onu, nella quale si esige la liberazione del leader di Voluntad Popular.

Intanto, prosegue la polemica diplomatica tra Spagna e Venezuela. La “Casa Amarilla”, sede della diplomazia venezuelana, attraverso un comunicato ha reso noto che è stato richiamato l’Ambasciatore in Spagna, Mario Iséa Bohórquez. Dal canto suo, il ministro degli Esteri spagnolo, José Manuel García-Margallo ha dichiarato che, con la discrezione propria della diplomazia, il suo ministero promuove iniziative che permettano di porre fine alla violenza in Venezuela e di creare un clima di pace indispensabile al dialogo politico.

Le relazioni diplomatiche tra Spagna e Venezuela  hanno subito un’improvviso deterioramento. Il presidente Maduro, nei giorni scorsi, ha reagito con veemenza alle dichiarazioni del premier spagnolo, Mariano Rajoy. Questi aveva criticato il sistema di Giustizia venezuelano. Il capo dello Stato ha detto che le affermazione del premier Rajoy sono una palese ingerenza nella politica interna del Paese.

Condividi: