Higuain porta in alto il Napoli, crisi Fiorentina

Pubblicato il 09 novembre 2014 da redazione

FIRENZE. – Continua la marcia del Napoli che con il successo di Firenze, grazie al gol di Higuain e un primo tempo scintillante, si porta al terzo posto. Si apre la crisi per la Fiorentina che perde la seconda gara di fila, la quarta da inizio campionato, e finisce sempre più ai margini della classifica. La squadra di Benitez ha confermato anche al Franchi di attraversare davvero un gran bel momento certificato da una striscia positiva che dura dal 21 settembre: nelle ultime otto partite ne ha vinte cinque. Unico neo l’infortunio subito da Insigne poco prima della mezz’ora al ginocchio destro, una distorsione con sospetto interessamento dei legamenti. La squadra di Montella ha viceversa dimostrato grossi limiti al di là del brillante rendimento in Europa League e prova ne è il fatto che sono già quattro lo sconfitte subite in queste prime 11 gare di campionato e appena tre le vittorie ottenute. A poco o nulla serve imprecare alla sfortuna sotto forma di infortuni o della traversa colpita al 35′ della ripresa dal neo entrato Gomez: questa Fiorentina fatica a imporre il proprio gioco e a trovare la via del gol. Il Napoli ha iniziato subito forte, rendendosi pericoloso con le sue ripartenze e i suoi uomini d’attacco e mettendo in difficoltà già nei primi minuti la Fiorentina con la sua qualità e velocità: Higuain imbeccato da Hamsik ha lambito il palo, Insigne ha creato brividi alla difesa viola prima di lasciare il campo al 25′ (dentro Mertens) per infortunio, ancora Higuain ha superato quattro avversari sbagliando però la mira. La Fiorentina non riusciva a opporsi né a reagire, l’unico che lo faceva era Babacar, l’unico a tentare al tiro. Gli azzurri se fossero stati più precisi avrebbero potuto chiudere il primo tempo in vantaggio almeno di tre reti, una a dire il vero l’ha segnata Higuain poco prima dell’intervallo, ma gli è stata annullata per fuorigioco. I viola si sono visti solo con un contropiede malamente sprecato da Borja Valero e dal fischiatissimo Ilicic. Il gol del Napoli comunque era nell’aria ed è arrivato al 17′ con Higuain su assist di Maggio ed errore di Tomovic. Un vantaggio più che meritato, preceduto dalla prima vera parata di Rafael su un tiro di Cuadrado finalmente avanzato e da un intervento provvidenziale di Neto su Hamsik solo davanti alla porta. A quel punto Montella ha inserito Pizarro e l’invocatissimo Gomez entrato al posto del fischiato Ilicic: proprio il tedesco su passaggio di Cuadrado ha colpito la traversa. Il segnale che cambiare il destino di questo match sarebbe stato arduo per i viola che a tempo scaduto si sono visti respingere sulla linea da Koulibaly un tiro del neo entrato Pasqual. Sollievo e festa per il Napoli che vola, mentre la Fiorentina sprofonda nella prima vera crisi della gestione-Montella.

Ultima ora

23:12Calcio: la Roma vince 4-1, Pescara matematicamente in B

(ANSA) - ROMA, 24 APR - La Roma batte 4-1 il Pescara e lo condanna alla serie B con cinque giornate di anticipo sulla fine del campionato. Gli abruzzesi, con 14 punti, non possono più raggiungere l'Empoli, quart'ultimo con 29 e in vantaggio negli scontri diretti. I giallorossi salgono a quota 75 punti, a +4 sul Napoli e a -8 dalla Juventus. Di Strootman e Nainggolan le prime reti degli ospiti, venute entrambe alla fine del primo tempo. Salah segna una doppietta a inizio ripresa. Nel finale la rete della bandiera degli abruzzesi con Benali.

22:22Siria: sanzioni Usa al centro ricerca armi chimiche

(ANSA) - WASHINGTON, 24 APR - Gli Usa hanno emesso oggi sanzioni nei confronti dei dipendenti del Centro di ricerca siriano ritenuto responsabile dello sviluppo di armi chimiche: lo ha annunciato dalla Casa Bianca il segretario al Tesoro Steven Mnuchin, come risposta "all'orribile attacco con armi chimiche contro civili innocenti". Nella 'lista nera' sono finiti 271 dipendenti del centro di ricerche. Si tratta di una delle cifre più alte di persone sottoposte a sanzioni nella storia degli Stati Uniti.

20:47Pd: Renzi, vince chi ha un voto in più, stop discussioni

(ANSA) - ROMA, 24 APR - Vince le primarie Pd "chi ha un voto in più. Ma se votasse solo un milione di persone, quindi molte meno di quelle che pensiamo, o se votasse una sola persona, sarebbero comunque 999.999 in più a decidere rispetto a quelle che decidono ad Arcore o nel blog". Lo dice Matteo Renzi a Radio Capital. "Un milione sarebbe un flop? E' un giudizio politico, io spero siano di più, faccio un appello alla partecipazione a questa grande festa della democrazia ma non posso accettare che si metta in discussione il risultato", sottolinea.

20:42Calcio: Milan, confronto in spogliatoio Montella-giocatori

(ANSA) - MILANO, 24 APR - All'indomani della brutta sconfitta interna contro l'Empoli Vincenzo Montella ha catechizzato negli spogliatoi di Milanello i giocatori rossoneri. Toni accesi per invitare la squadra a reagire e non buttare via nelle ultime cinque partite la possibilità di tornare in Europa dopo tre anni. Il tecnico ha chiesto ai giocatori di avere più carattere in campo e un atteggiamento diverso rispetto a quanto mostrato con l'Empoli, a partire dalla gara di domenica pomeriggio contro il Crotone.

20:40Francia: Renzi, ballottaggio difficile, partita non scontata

(ANSA) - ROMA, 24 APR - "Occhio perché non è così facile. E' un ballottaggio difficile. C'è un candidato di destra estrema che ha preso più o meno quanto il candidato socialista. Non è una partita scontata, bisognerà fare molta attenzione". Lo dice Matteo Renzi a Radio Capital.

20:39Beatificazione 18enne a Brindisi: cerimonia, folla fedeli

(ANSA) - BRINDISI, 24 APR - Una folla di fedeli ha partecipato nella cattedrale di Brindisi alla celebrazione per la chiusura della fase diocesana del processo di beatificazione di Matteo Farina, giovane al quale fu diagnosticato un tumore cerebrale in tenera età e che morì a 18 anni il 24 aprile 2009. Sono stati apposti i sigilli ai documenti raccolti che saranno consegnati alla Congregazione per le cause dei santi a Roma. La celebrazione dei Vespri ha preceduto la sessione conclusiva, svoltasi alla presenza della postulatrice, Francesca Consolini, e dei membri del tribunale ecclesiastico. A presiedere la solenne celebrazione è stato l'arcivescovo di Brindisi-Ostuni, mons. Domenico Caliandro. In molti, arrivati anche con pullman, non sono potuti entrare in cattedrale, assistendo alla cerimonia all'esterno attraverso un maxischermo. Il sindaco di Brindisi, Angela Carluccio, ha deciso di intitolare a Matteo Farina il nuovo giardino comunale attiguo al tempietto di San Giovanni al Sepolcro che sarà inaugurato a giorni.

20:39Renzi, spese militari creino filiera, non come F35

(ANSA) - ROMA, 24 APR - "Agli F35 non rinunci più, quello è un progetto ormai andato. Per il futuro dobbiamo usare le spese militari, come fanno altri Paesi, per creare filiere interne. Questo in passato non si è fatto". Lo dice Matteo Renzi a Radio Capital. "L'Italia deve fare delle spese nel settore militare che - aggiunge - non siano inutili: creare ingegneria, una filiera nell'aviospazio o in strutture dell'innovazione. Quelli degli F35 sono soldi importanti messi in un progetto comune ma la cui stragrande maggioranza è andata all'estero, non va bene".

Archivio Ultima ora