Acerbi, una maglia azzurra contro il tumore

ROMA. – Prima la lunga battaglia per la vita, contro un tumore, poi il ritorno sui campi della Serie A e il gol realizzato il 25 ottobre scorso, con la maglia del Sassuolo nel derby emiliano contro il Parma. Un gol denso di significati, di speranze e di emozioni. Stasera la notizia più bella: la convocazione in azzurro per l’amichevole di martedì prossimo a Genova contro l’Albania, da parte del commissario tecnico Antonio Conte. Tutto in poche settimane, per Francesco Acerbi, ex bella promessa del calcio italiano, oggi uomo granitico pieno di certezze, ma soprattutto difensore dal rendimento elevato nelle file del Sassuolo, tanto da meritarsi la chiamata in azzurro. Aveva salutato la Nazionale oltre due anni fa, quando partecipò alla sfida contro Malta l’11 settembre 2012 – una delle prime sfide dopo l’Europeo di Polonia e Ucraina, adesso la ritrova dopo avere lottato contro un tumore. Una soddisfazione senza eguali. Acerbi era stato chiamato da Prandelli ed è stato ri-convocato da Conte, il ct che sta lavorando al nuovo corso, in vista dell’Europeo 2016, in Francia. Anche per Acerbi, a questo punto, potrebbe ricominciare un’altra storia con un lieto fine.

Condividi: