Maria Corina Machado sarà incriminata per presunto golpe

Venezuelan opposition leader Maria Corina Machado
CARACAS. – Maria Corina Machado, la dirigente antichavista espulsa dal Parlamento venezuelano nel marzo scorso è stata convocata dalla Procura per essere formalmente accusata di aver partecipato ad un complotto per uccidere il presidente Nicolás Maduro. Lo ha annunciato la stessa Machado su Twitter. L’ex deputata ha scritto che ha ricevuto una convocazione del Servizio Bolivariano di Intelligence (Sebin) perché si presenti il prossimo 3 dicembre per essere incriminata. La dirigente dell’opposizione ha denunciato l’azione del Cne, accusandolo di mancare totalmente di indipendenza riguardo al governo di Maduro. Il presunto piano golpista per il quale sarà incriminata Machado è stato denunciato nel maggio scorso dal governo, in base a una serie di email tra l’ex deputata e l’imprenditore Pedro Burelli. Burelli ha fatti analizzare questa corrispondenza da un’agenzia statunitense di cyber sicurezza, la Kivu, secondo la quale i messaggi sono stati manipolati e falsificati dalle autorità di Caracas.