Vettel sulle orme del mito Schumi

Pubblicato il 29 marzo 2015 da redazione

Malaysia Formula One Grand Prix

ROMA . – Prima la gioia infinita alla radio in collegamento coi box appena tagliato il traguardo a zig-zag e poi la festa sul podio della Malesia in nome del ‘padre sportivo’ Michael Schumacher. Numeri e sorprese nel ‘forno’ di Sepang servite da Sebastian Vettel, il predestinato della Formula 1 capace di riportare in alto la Ferrari già al secondo Gran Premio sulla Rossa facendo meglio di Re Schumi ai primi tempi a Maranello. Un fuoriclasse nato per vincere e che nonostante i suoi quattro titoli già in tasca scoppia in lacrime per l’emozione mentre sale le scale che lo portano alla premiazione tra salti stile Schumi e quel dito indice verso il cielo che sa di un passato e futuro fatto di trionfi. E così, dopo aver fatto grande la Red Bull, il più giovane campione del mondo della storia del Circus si catapulta sulle orme del suo mito ponendo le basi per un futuro radioso con il Cavallino Rampante che potrebbe consentirgli, come già molti addetti ai lavori sostengono, di superare il record dei sette Mondiali vinti dal connazionale, bloccato dal terribile incidente sugli sci capitatogli a Meribel. ”Mi sentite? Mi sentite? Grazie mille ragazzi, grazie, grazie, grazie, daiiii, forza Ferrari. Ferrari is back (la Ferrari è tornata)” le urla via radio dall’abitacolo del tedesco nato ad Heppenheim 27 anni fa e che, non appena vinta la sua prima corsa con la Rossa, è andato a sfiorare con la SF15-T il muretto del box per rendere onore ai suoi meccanici del capolavoro fatto a Sepang. ”Sono felicissimo, l’atmosfera è strepitosa – aggiunge il pilota tedesco parlando sul podio dove riceve le congratulazioni sincere di Hamilton e Rosberg – li abbiamo battuti in una gara normale. E’ una giornata davvero speciale che porterò sempre con me”. E con sé Vettel porterà per sempre i ricordi dei trionfi di un certo Schumi quando l’ex Red Bull era ancora bambino: ”Mi ricordo il mio primo giorno a Maranello, io che da bambino sognavo di guidare quella macchina guidata da Michael Schumacher. Era il mio mito – aggiunge il pilota tedesco della Ferrari – e oggi guido la sua macchina, è incredibile”. Una Rossa che grazie ai progressi aerodinamici e prestazionali fatti in inverno e alla classe indiscussa del quattro volte campione del mondo è tornata a vincere dopo 676 giorni battendo i mostri della Mercedes. E se in Ferrari si affrettano a dire che bisogna tenere i piedi per terra, in Italia c’e’ già chi parla dell’inatteso quinto titolo di ‘Super Seb’ al suo primo anno in Ferrari, quel primo Mondiale con la Rossa tanto sognato dall’ex Fernando Alonso che nella famosa notte di Abu Dhabi si fermò sul più bello per dare il via a tutta un’altra storia nel segno di un ragazzino tedesco cresciuto a Schumi e Formula 1.

Ultima ora

23:28Calcio: Liga, Barca vince derby e risponde al Real Madrid

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Il Barcellona vince il derby con l'Espanyol riportandosi in testa alla Liga in coabitazione con il Real Madrid che nel pomeriggio aveva battuto di misura il Valencia. A dare la vittoria 3-0 ai blaugrana, i gol di Suarez (5' e 42' st) e Rakitic (31' st). In testa al massimo campionato spagnolo Barcellona e Real Madrid si trovano a quota 81 punti, ma le merengues devono ancora recuperare la partita di Vigo contro il Celta.

23:15Calcio: Torino-Sampdoria 1-1

(ANSA) - TORINO, 29 APR - Torino-Sampdoria 1-1 (0-1) nell'anticipo della 34/a giornata del campionato di Serie A. Al gol di Schick nel primo tempo (12') risponde l'ex romanista Iturbe al 33' della ripresa.

22:51Pallavolo: Champions, Perugia in finale con Zenit Kazan

(ANSA) - ROMA, 29 APR - La Sir Safety Conad Perugia ha conquistato la finale della Champions League 2017 di volley maschile battendo la Lube Civitanova nell'attesissimo derby italiano al PalaLottomatica di Roma davanti a 10mila spettatori. La squadra di Ivan Zaytsev ha vinto 3-2 al tie-break (25-19; 22-25; 25-19; 21-25; 15-9) e nella finalissima della massima competizione europea di volley con i russi dello Zenit Kazan. (

22:35Usa: clima, 300 cortei contro Trump

(ANSA) - WASHINGTON, 29 APR - ''Con l'aumento dei livelli del mare Mar-a-Lago diventerà Mar-a-long gone'': è lo striscione esibito dalla sedicenne Olivia Springberg, con Trump e il suo staff raffigurati mentre rischiano di annegare tra le palme della residenza del presidente in Florida. E' uno dei tanti cartelloni esibiti dalle decine di migliaia di persone, tra cui l'attore Leonardo di Caprio, che oggi hanno invaso Washington con una marcia per il clima, per protestare contro le politiche ambientali di Trump in coincidenza con i primi cento giorni della sua amministrazione. Un periodo breve ma nel quale il tycoon ha già indicato chiaramente la politica di deregulation che intende seguire, cancellando l'eredità 'verde' di Barack Obama: sblocco degli oleodotti, nuove licenze per le miniere, revoca delle restrizioni sulle emissioni dei gas serra e per le trivellazioni nell'Artico, in attesa di decidere prima del G7 italiano se confermare o abbandonare l'accordo di Parigi sul clima. La marcia si tiene in altre 300 città Usa.

21:39Calcio: Bonucci a Toro-Samp con figlio in maglia granata

(ANSA) - TORINO, 29 APR - C'è Leonardo Bonucci tra gli spettatori di Torino-Sampdoria con in braccio il figlio Lorenzo che indossa la maglia di Belotti. Il centrale difensivo della Juventus, a una settimana dal derby, ha accompagnato il piccolo, tifoso granata, ad ammirare il suo giocatore preferito, il 'Gallo', prossimo avversario diretto del padre nella stracittadina di sabato 6 maggio. Bonucci ha scelto così di unire l'utile al dilettevole: seguire dal vivo il Toro e il bomber granata facendo allo stesso tempo la felicità del figlio.

21:31Schiaffi e minacce a bimbi 3 anni, sospese 2 maestre asilo

(ANSA) - PETILIA POLICASTRO (CROTONE), 29 APR - Schiaffi, calci alle gambe, tirate di capelli e minacce di morte a bambini di 3 anni, alcuni dei quali chiusi per brevi periodi anche in un'aula buia: è quanto avrebbero fatto due maestre di un asilo statale alle quali i carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro hanno notificato la misura della sospensione dall'insegnamento fino al termine dell'anno scolastico emessa dal gip di Crotone su proposta della Procura. Le due avrebbero maltrattato ripetutamente i bimbi sottoponendoli a vessazioni e prevaricazioni continue. In alcuni casi i piccoli sarebbero anche stati graffiati e strattonati ed i loro oggetti, come zaini e scarpe, gettati fuori dall'aula. Le indagini hanno preso il via dalle dichiarazioni di diversi genitori. Gli investigatori hanno installato telecamere in vari punti della scuola trovando conferma delle vessazioni subite dai piccoli che, per l'accusa, avrebbero subito una involuzione della personalità con un diffuso senso di timore e di rifiuto della scuola.(ANSA).

21:25Militanti di destra in manifestazione al Campo X a Milano

(ANSA) - MILANO, 29 APR - Alcune centinaia di militanti di destra si sono presentati questo pomeriggio al Campo X del Cimitero Maggiore di Milano per commemorare i caduti della Repubblica di Salò. Il Prefetto di Milano, in pieno accordo con il sindaco, Giuseppe Sala, in occasione delle celebrazioni del 25 aprile aveva vietato che all'interno del cimitero venissero organizzate manifestazioni in qualche modo celebrative del fascismo. La Questura ha riferito che la manifestazione di oggi, durata circa un'ora, non era autorizzata. Una manifestazione analoga si è svolta a Cremona: una cinquantina di persone, comprese delegazioni provenienti dalla Spagna e dalla Francia, si sono radunate al cimitero per commemorare Roberto Farinacci, esibendosi con il saluto romano. Il sindaco, in accordo con la Prefettura, aveva vietato la manifestazione.

Archivio Ultima ora