Campaña “Lo que nos une” impulsa valores humanos

Pubblicato il 08 aprile 2015 da redazione

 Volante2 RET

 

 

 

La organización de ayuda humanitaria RET Internacional, ha iniciado la campaña “Lo que nos Une” para fomentar el respeto, la solidaridad, el contacto, el reconocimiento de la condición humana y la aceptación de las diferencias entre las personas, especialmente entre adolescentes y jóvenes en situación de vulnerabilidad, con foco en los estados Táchira y Zulia.

Se trata de una iniciativa creada por jóvenes para jóvenes, cuyo objetivo es comprender los elementos que nos unen como seres humanos, muy por encima de los que nos separan, noción que surge de reuniones exploratorias realizadas con grupos que reflexionaron en torno a la discriminación.

“Lo que nos Une” contempla una variedad de actividades en el ámbito académico, materiales gráficos, acciones con visibilidad de calle y presencia digital a través de la página web www.loquenosune.org, así como en las redes sociales Twitter @quenosune y Facebook https://www.facebook.com/TheRETorgLAC, las cuales ofrecerán información y serán punto de encuentro para quienes deseen sumarse a este mensaje.

Primeros pasos para concretar “Lo que nos une”

Para el lanzamiento de la campaña, un nutrido grupo de jóvenes organizaron actividades de calle en Maracaibo y San Cristóbal, tales como exposiciones fotográficas, pancartazos, muestras culturales colombo-venezolana, stands con información y convivencias, a fin de brindar amplia exposición y comenzar a interesar al público sobre la iniciativa, llevando el mensaje a cerca de 500 personas de forma directa, además de quienes tuvieron acceso vía redes sociales.

Durante las jornadas, el responsable de redes socioculturales Kelvin Tossaint, quien trabaja directamente con el grupo de Maracaibo, comentó que “los adolescentes y jóvenes se sintieron empoderados e identificados con la campaña en general, sus mensajes a la igualdad, al amor y al respeto es lo primero que ellos desean, un mundo sin violencia, y como me dijo uno ‘con más música, juegos’ y gracias al trabajo con RET están haciendo algo para cambiar”.

“La carencia de información en espacios públicos promueve que los estereotipos y prejuicios sociales se mantengan y eso favorece la discriminación. Los muchachos entendieron que es importante que este fenómeno no permanezca oculto, cada uno debe tomar un rol activo para combatirla. La prevención de violencia y el rol de los jóvenes sobre distintos aspectos relacionados con la misma, los motiva a llevar mensajes de sensibilización a más espacios en la dinámica local de San Cristóbal”, comentó el encargado de integración sociocultural en dicha ciudad, Abner Montañez, respecto a la aceptación entre las personas a quienes se les compartió el mensaje de la campaña.

RET es una organización internacional independiente, imparcial, comprometida con apoyar a las comunidades para satisfacer las necesidades educativas, en su sentido más amplio, de jóvenes vulnerables a causa de desplazamiento, violencia, conflictos armados y desastres. Más información en www.theret.org

Ultima ora

22:21Savoia: spoglie regina Elena tornano in Italia dopo 65 anni

(ANSA) - MONDOVI' (CUNEO), 15 DIC - Torna in Italia la salma della regina Elena di Savoia. Le spoglie della moglie di Vittorio Emanuele III, penultima Regina d'Italia, sono state trasferite oggi da Montpellier, dove è morta nel 1952 a 79 anni, al Santuario di Vicoforte, vicino a Mondovì, nel Cuneese. A darne notizia è stata la nipote Maria Gabriella di Savoia, che esprime "profonda gratitudine" al presidente Sergio Mattarella, "che fattivamente propiziò la traslazione della salma". Il trasferimento è avvenuto in gran segreto. Il Santuario già nelle intenzioni del duca Carlo Emanuele I di Savoia, a inizio Seicento, doveva diventare il mausoleo della Casa reale. Non è escluso che nelle prossime settimane qui vengano traslate anche le spoglie di Vittorio Emanuele III, morto in esilio il 28 dicembre di settant'anni fa ad Alessandria d'Egitto, dove è tuttora sepolto. "Confido che il ritorno in Patria della Salma di Elena, concorra alla composizione della memoria nazionale", è l'auspicio di Maria Gabriella.(ANSA).

21:57Salvini, Cav non è candidabile e non può fare il premier

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - "Se la Lega prende un voto in più rispetto agli altri alleati è chiaro che sono io il premier, Berlusconi non è candidabile quindi non può essere premier. Una cosa che voglio dire è che chi vota Lega non vota governi di inciuci e questo Berlusconi lo deve aver chiaro...". Lo afferma il leader della Lega Matteo Salvini a "Zapping" su Radio1 Rai.

21:53Germania: nuovo aeroporto ‘Ber’ aprirà ad ottobre 2020

(ANSA) - BERLINO, 15 DIC - Il nuovo aeroporto della capitale tedesca 'BER', dopo ripetuti ritardi, dovrebbe entrare in funzione ad ottobre 2020. Lo ha comunicato il numero uno del consiglio di sorveglianza, Rainer Bretschneider, oggi a Berlino. I lavori sono cominciati nel 2006 e l'aeroporto avrebbe dovuto entrare in attività nel 2011. Ma i ritardi si sono accumulati e i costi sono lievitati da 2 a 6,5 mld, fino all'ultimo piano finanziario previsto per la primavera del 2018.

21:41Calcio: Fassone,no a strategie per ridurre valore Donnarumma

(ANSA) - MILANO, 15 DIC - "Nessuno pensi di adottare strategie per far sì che Donnarumma possa essere ceduto a valori di mercato inferiori rispetto al suo reale valore. A gennaio non abbiamo intenzione di fare nuovi acquisti e non abbiamo necessità di cassa". Così l'ad del Milan Marco Fassone, in un video sul sito del club, commenta le voci sul futuro del portiere, dopo il botta e risposta tra il ds Mirabelli e Mino Raiola. "Donnarumma è un patrimonio umano, tecnico ed economico del club. Siamo qui per tutelarlo e non c'è nessuna volontà di cederlo - aggiunge il dirigente - Mi ha fatto piacere la sua dichiarazione distensiva, ha confermato che non c'è stata nessuna forzatura. Oggi l'ho visto più sereno. Se sarà lui a dirci che vorrà andar via, saremo aperti a valutare le offerte".

21:07Terremoti: sisma 6.5 su costa Java, in Indonesia

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Un sisma di magnitudo 6.5 è stato registrato sulla costa di Java, in Indonesia e si sontano un numero imprecisato di vittime. Lo riferisce l'Usgs americano. Le autorità indonesiane hanno emesso un'allerta tsunami. L'epicentro del sisma è stato localizzato a 92 chilometri di profondità, 50 km a sudovest della città di Tasikmalaya. Il portavoce dell'agenzia locale per il contenimento dei disastri, Sutopo Purwo Nugroho, ha riferito di alcuni edifici danneggiati nell'area ovest dell'isola. Nugroho ha aggiunto che il sisma è stato sentito per 20 secondi nella capitale Giacarta ed in altre città e villaggi di Giava.

20:59Milan:Fassone, richieste Uefa impossibili per chiunque

(ANSA) - MILANO, 15 DIC - ''La Uefa ci ha chiesto due cose impossibili, non solo per noi ma per qualunque club che si trova nelle condizioni del Milan''. Così l'ad Marco Fassone spiega, con un video sul sito del club, perché l'Uefa ha negato al Milan la richiesta di Voluntary Agreement. ''L'Uefa - aggiunge Fassone - ci ha chiesto di completare prima il rifinanziamento del debito con Elliott e di fornire garanzie per dimostrare la capacità della proprietà di sostenere le perdite del club con un deposito. La nostra documentazione era sufficiente''.

20:44Nuoto: Europei, bronzo di Dotto nei 50 stile libero

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Bronzo di Luca Dotto nei 50 metri stile libero agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen, con il tempo di 20"78. L'oro è andato al russo Vladimir Morozov (20"31), l'argento al britannico Benjamin Proud (20"66). Ottavo ed ultimo tempo della finale per Marco Orsi.

Archivio Ultima ora