Caccia russo sfiora aereo spia Usa. Nato in allarme

Pubblicato il 11 aprile 2015 da redazione

caccia

BRUXELLES. – Continua ad aumentare la tensione tra russi ed americani nei cieli d’Europa. Un caccia russo Su-27 partito dalla base russa di Kaliningrad martedì scorso ha rischiato la collisione sul Baltico con un aereo spia americano, un ricognitore Rc-135U disarmato, sfrecciandogli davanti “a 20 piedi”, ovvero ad appena sei metri, con una manovra “non professionale e non sicura”. Insomma, una bravata. Denunciata dalla portavoce del Pentagono, Eileen Lainez, annunciando che Washington avrebbe chiesto spiegazioni sull’ incidente “attraverso gli appropriati canali diplomatici ed ufficiali”.

Mosca però ha minimizzato, sostenendo che “non c’è stato alcun pericolo” e che stavolta era l’aereo americano a volare senza transponder. Secondo la ricostruzione americana, martedì mattina l’aereo americano, un Boeing 707 attrezzato per la sorveglianza elettronica e la raccolta di informazioni, “è stato intercettato nello spazio aereo internazionale” in modo “spericolato”. Da Mosca il generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa di Mosca, ha ribattuto che era l’aereo americano di volare “con il trasponder spento” ed in direzione dello spazio aereo russo su Kaliningrad.

Dopo i voli dei bombardieri strategici russi con capacità nucleare lungo le coste britanniche e nel Mar Nero, l’ultimo incidente non fa altro che allungare la lista delle provocazioni. Sono “già oltre 100 le intercettazioni” di voli russi nel 2015, osservano alla Nato. Una contabilità da guerra fredda, mai vista da oltre un quarto di secolo sul confine orientale dell’Alleanza Atlantica. Lo scorso anno, osserva la portavoce della Nato Oana Lungescu, per intercettare voli russi gli aerei alleati sono decollati in allarme scramble “oltre 400 volte”, di cui “oltre 150” sui cieli dei paesi baltici. Le attività militari russe ai confini della Nato, aggiunge la portavoce, non solo sono “aumentate in quantità e complessità” e nel 2015 “continua il trend” ma – osserva – “è soprattutto la natura dell’attività aerea russa ad essere cambiata”.

Ora è diventata “molto più ‘assertiva’”. Un mostrare i muscoli, e testare le capacità di risposta dell’Alleanza, che da una parte “preoccupa gli alleati” per “i pericoli all’aviazione civile” dall’altra “fa porre domande sui tempi, sui luoghi, sul tipo di aerei e di gruppi di aerei che volano attorno alle frontiere aeree della Nato”. Perché avviene “in un contesto di ambiente di sicurezza drammaticamente cambiato, a causa della violazione del diritto internazionale avvenuta con le azioni aggressive in Ucraina”. E negli Usa si teme che il confronto si sposti vicino alle frontiere americane. Di recente non ci sono state intercettazioni sul lato del Pacifico, osservano fonti del Pentagono, ma “questo significa che probabilmente avremo presto un ‘incontro’ aereo”. E l’ammiraglio William Gortney, capo del Comando settentrionale Usa citato da siti specializzati, osserva che “i russi hanno sviluppato capacità militare molto maggiori di quelle dell’Unione Sovietica”. Aggiungendo che la Russia “ci sta mandando il messaggio che loro sino una potenza globale, simile a noi con la loro aviazione di lungo raggio”.

(di Marco Galdi/ANSA)

Ultima ora

00:46Pallavolo: Superlega, vincono Trento e Perugia

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - Risultati della 25/a giornata, 13/a di ritorno, del campionato di Superlega di pallavolo. Revivre Milano-Sir Safety Conad Perugia 0-3 (17-25, 17-25,23-25); Diatec Trentino-Exprivia Molfetta 3-0 (25-14, 25-18, 25-23); Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Top Volley Latina 3-1 (27-25, 29-27, 20-25, 25-23); Calzedonia Verona-Kioene Padova 3-0 (25-15, 25-19, 25-20); LPR Piacenza-Gi Group Monza 2-3 (18-25, 22-25, 28-26, 25-17, 12-15); Biosì Indexa Sora-Bunge Ravenna 0-3 (21-25, 20-25, 18-25); Cucine Lube Civitanova-Azimut Modena domani. Classifica: Civitanova 64 punti; Trento e Perugia 59; Modena e Verona 50; Piacenza 40; Monza 34; Ravenna 32; Vibo Valentia 29; Latina 26; Molfetta e Sora 20; Padova 19; Milano 15. Civitanova e Modena una partita in meno.

00:37Champions: Allegri “Juve paziente e brava,prova di maturità”

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - "Non è la realizzazione di un sogno: abbiamo fatto una buona partita, soprattutto sul piano della personalità. Dopo i primi cinque minuti di leggera sofferenza abbiamo preso la partita in mano. I ragazzi sono stati bravi, pazienti". Così il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, a Premium dopo la bella vittoria sul Porto. Soddisfazione personale dopo le vicende degli ultimi giorni? "Normale che nell'arco della stagione ci siano dei momenti di tensione - risponde riferendosi alla vicenda Bonucci - sennò ci annoieremmo: diciamo che questa vittoria è arrivata nel momento giusto e nel modo giusto. Siamo entrati nel momento più importante della stagione: dobbiamo affrontare questo momento con entusiasmo, voglia, spensieratezza e incoscienza. Abbiamo ancora ampi margini di miglioramento, ma i ragazzi stasera hanno dato prova di grande maturità".

00:21Champions: Pjaca “più contento del risultato che del gol”

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - "Sono molto contento. Per noi è una vittoria importante: il gol mi fa felice, ma sono più contento del risultato della squadra. Anche a Torino, però, dovremo giocare seriamente: partire dal 2 a 0 ottenuto qui è un bel vantaggio, ma non dovremo avere cali di concentrazione". Così Marko Pjaca ai microfoni di Premium dopo la partita al 'Do Dragao'. "Se mi sento più titolare? Rispetto le decisioni del mister, io cerco di fare sempre il meglio tutte le volte che vengo chiamato in causa", ha concluso.

00:14Calcio: Champions League, Siviglia-Leicester 2-1

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - Siviglia-Leicester 2-1 (1-0) nell'incontro di andata degli ottavi di finale di Champions League disputato in Spagna. Le reti: Sarabia al 25', Correa al 62', Vardy al 73'. Il ritorno il 14 marzo in Inghilterra.

00:07Calcio: Champions League, Porto-Juventus 0-2

(ANSA) - OPORTO (PORTOGALLO), 22 FEB -La Juventus batte il Porto 2-0 nell'andata degli ottavi di finale di Champions League ipotecando il passaggio del turno. Buon primo tempo della squadra di Allegri che si rende pericolosa con Dybala al 23' dopo una combinazione con Khedira e Higuain. Il Porto rimane in 10 al 27' per l'espulsione dell'ex interista Alex Telles che rimedia due cartellini gialli in un minuto. La Juve insiste e va vicina al gol prima con Cuadrado e poi con Khedira. Al 39' Casillas salva su Higuain e al 45' Dybala coglie un palo con un sinistro da fuori area. ll Porto si fa vedere dalle parti di Buffon solo al 48' con un colpo di testa di Herrera. La Juve, agevolata dalla superiorità numerica, continua a fare la partita, al 60' una conclusione di Khedira si spegne sul fondo poi ci prova Higuain. Al 72' i bianconeri sbloccano il risultato con Pjaca, entrato 5' prima al posto di Cuadrado. Due minuti dopo il raddoppio di Dani Alves, che aveva appena sostituito Lichtsteiner. Ritorno allo Juventus Stadium il 14 marzo.

23:50Gay: Iene, revocato finanziamento 55mila euro Andoss

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - Con un provvedimento del Capo Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Giovanna Boda,è stata avviata la procedura di annullamento solo per l'associazione Anddos dei finanziamenti relativi al bando oggetto di polemiche. Lo comunicano le Iene sui loro account Facebook e Twitter specificando che l'annuncio é stato dato loro dal sottosegretario alla presidenza del consiglio Maria Elena Boschi. Di fatto questo significa la revoca del finanziamento di 55mila euro alla sola associazione Andoss.

23:47Prescritta violenza bimba, Orlando: scuse a nome Stato

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - "Chiedo scusa a nome dello Stato, anche se naturalmente il Ministero non ha dirette competenze. In fondo rappresentiamo complessivamente il sistema giustizia e se succedono questi episodi non possiamo che, con poche parole, scusarci". Lo dichiara a Matrix Andrea Orlando, ministro della Giustizia, a seguito della prescrizione del reato di abusi sessuali a danno di una bambina, avvenuto 20 anni fa e andato in prescrizione nei giorni scorsi a Torino. "Ho disposto un'ispezione per ricostruire la dinamica che ha portato a questo tremendo risultato per lo Stato e per le persone coinvolte".

Archivio Ultima ora