F1 Bahrain: la Mercedes domina le libere, ma la Ferrari fa sognare

Mideast Bahrain F1 GP Auto Racing
ROMA. – Una Mercedes sempre padrona sul giro secco e una Ferrari che grazie ad un passo gara ‘super’ può sognare di rifare un Gran premio stile Sepang. E’ principale il verdetto del venerdì di prove libere sul circuito di Sakhir in Bahrain che ha vissuto sull’ennesimo predominio a cronometro delle Stelle d’Argento con Nico Rosberg per una volta più velocce del compagno-rivale Lewis Hamilton e la scuderia di Maranello davvero a suo agio con le gomme morbide in assetto da corsa.

Dopo le prove della mattina dominate dalla Ferrari con Kimi Raikkonen in evidenza con un 1’37”827, nel pomeriggio le Mercedes hanno dato oltre mezzo secondo alle Ferrari anche se Vettel nel giro di lancio con le soft ha commesso un errore senza il quale si sarebbe piazzato a ridosso di Hamilton e Rosberg.

“Il mio giro veloce – ha spiegato il tedesco quattro volte campione del mondo – non è stato perfetto, forse lo è stato fino all’ultima curva. Speriamo di fare un passo avanti molto grande, aspettiamo e vedremo. Sembriamo piuttosto vicini, ma sappiamo che anche loro fanno grossi passi avanti, la cosa più importante è che mi sentivo bene in macchina, però ho ancora molto da lavorare”.

Oltre che dell’errore nel suo giro veloce Vettel può recriminare anche sul tempo perso a causa del contatto con la Force India di Sergio Perez nel finale della seconda sessione: “Sono uscito dalla pit-lane e non potevo rallentare, qualcosa si è rotto, non potevo fermarmi ed ero un po’ troppo in là nella curva. Lui – rimarca il tedesco – mi ha preso l’ala e si è danneggiata, vorrei andare da Sergio ma è ancora nella macchina. Peccato aver perso un po’ di tempo in pista, ma è comunque stata una buona giornata per noi. Abbiamo bisogno di capire cosa è successo, non credo sia un grosso problema da risolvere”.

Una Ferrari in vantaggio nel passo gara che se non sembra preoccupare troppo Hamilton, rappresenta invece una minaccia per l’altro pilota della Mercedes, Rosberg: ”In qualifica sappiamo di essere molto veloci, ma in gara le rosse sembrano veramente molto vicine, anzi sono un serio pericolo”, dice il tedesco.

Per il campione del mondo ”in Malesia è stato molto dura per noi e quindi il nostro obiettivo è cercare di risolvere alcune situazioni, cercare di migliorare il bilanciamento, risolvere i problemi con le gomme per essere più forti sotto questo aspetto e combattere con la Ferrari. Penso che le Ferrari saranno molto vicine, da quello che ho potuto vedere vanno molto bene nei long-run”.

Condividi: