L’Arcivescovo di Torino svela la Sindone. E’ messaggio di speranza

Pubblicato il 18 aprile 2015 da redazione

Sindone:Fassino,Torino pronta,ostensione resterà in storia

TORINO. – E’ “un grande segno di speranza”, quella “del bene che vince sul male”, un messaggio di amore contro l’attuale crisi della società. L’anteprima per la stampa e le autorità dell’ostensione della Sindone, al via domani, è l’occasione per l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, di richiamare il significato più profondo dell’immagine del lenzuolo che – secondo la tradizione – ha avvolto il corpo di Gesù nel sepolcro. Un segno di speranza per le sofferenze del mondo, tra cui l’arcivescovo cita anche “gli estremismi e le violenze contro le persone innocenti”.

Nella penombra del Duomo di San Giovanni, la Sindone è illuminata da fari speciali. Davanti alla teca di acciaio e cristallo corazzato che custodisce la più famosa reliquia del mondo cristiano, sopra l’altare maggiore, monsignor Nosiglia si dice “commosso”. “Ho già contemplato la Sindone nel 1998, nel 2000 e nel 2010 – ricorda – ma è la prima volta che lo faccio da Custode pontificio. Mi auguro che i pellegrini tornino a casa con questo grande dono di speranza, perché la nostra vita ha bisogno di non perderla mai”.

Neppure di fronte agli immigrati gettati a mare perché cristiani: “Gli estremisti ci sono sempre stati in ogni religione, etnia o Stato che pensa di imporre la sua volontà – osserva l’arcivescovo torinese -. Ma la stragrande maggioranza delle persone che credono in Dio, al di là della religione che professano, non hanno questi sentimenti. Non dobbiamo pensare, ingenuamente, che quelli che vengono in Italia siano tutti santi, ma neanche essere preoccupati che siano tutti terroristi”.

Ecco perché, sottolinea monsignor Nosiglia, “al di là di queste tragedie, che vanno condannate, dobbiamo fare in modo che non siano di impedimento a quello spirito di accoglienza, aperto e grande, che l’Italia ha dimostrato e continua a dimostrare verso gli immigrati”.

Con lo stesso spirito di accoglienza la diocesi torinese è pronta a ricevere, da domani al 24 giugno, i pellegrini in arrivo dalla Polonia agli Stati Uniti, dall’Estremo Oriente all’America Latina. Già un milione le prenotazioni, gratuite ma obbligatorie, sul sito web sindone.org, al call center 011.5295559 o direttamente presso il Centro prenotazioni di via Palazzo di Città (piazza Castello). Domani, dopo la Messa celebrata da monsignor Nosiglia con tutti i vescovi piemontesi, alle 11 in diretta su Rai 1, gli ultimi preparativi prima dell’apertura, alle 16.30 in punto, del percorso di visita. Da viale dei Partigiani attraverso i Giardini Reali alti e la manica nuova di Palazzo Reale: 850 metri per arrivare davanti all’uomo della Sindone, un mistero mai svelato dalla scienza.

“La Chiesa non è mai stata contraria agli studi e alle ricerche – conclude l’arcivescovo di Torino -, ma nell’ostensione a prevalere sono la fede e la devozione per quest’uomo, che ha vissuto le stesse sofferenze di Cristo. E che, col sacrificio della vita, ha vinto il male con l’amore”. E’ l’Amore più grande, il motto dell’Ostensione 2015.

(di Alessandro Galavotti/ANSA)

Ultima ora

18:25Calcio: Giampaolo, pronti a battaglia in Coppa

(ANSA) - GENOVA, 12 DIC - "Non ci sono partite semplici e gli avversari forti ti stimolano. Ce la giocheremo alla pari". Marco Giampaolo si affida a SampTv per presentare l'ottavo di Coppa Italia contro la Fiorentina di domani. "Alla Coppa ci teniamo anche se - ha spiegato - la formula così concepita è difficile, perché devi vincere fuori casa a Firenze per passare il turno. In ogni caso la rispettiamo come sempre e farò giocare la miglior formazione possibile. Abbiamo recuperato bene rispetto alla partita di sabato alcuni elementi non sono al meglio della condizione. Dovremo farei i conti con alcune assenze. In ogni caso chi scenderà in campo darà battaglia". A Genova sono rimasti Viviano, Quagliarella e Linetty, tutti per motivi fisici "Domattina - aggiunge Giampaolo - farò la valutazione di chi è disponibile. A oggi non ho la minima idea di chi far giocare. La Fiorentina? E' una squadra forte che è cresciuta e arriva a questa sfida dopo i risultati positivi con Lazio e Napoli".

18:23Tetraplegico per tre mesi in autobus a scuola nel milanese

(ANSA) - MILANO, 12 DIC - Tre mesi di tempo perché uno studente tetraplegico di 16 anni, milanese, ottenesse un trasporto adeguato alla scuola che frequenta fuori città, a Corsico. Nel frattempo è stato costretto ad andare sull'autobus accompagnato dalla madre o in auto col padre, perché "il Comune di Milano non ha fornito il mezzo adeguato poiché l'istituto era fuori dal capoluogo lombardo". La denuncia è di Angelo Ciocca, europarlamentare della Lega: "è un episodio davvero spiacevole, sono imbarazzato nel dire che sono dovuto intervenire su un'assenza del Comune chiedendo un intervento della Regione e non mi sembra giusto che un disabile non abbia il trattamento di cui ha diritto". "La Regione nel cuore dell'estate ha trasferito le competenze per i trasporti degli studenti superiori disabili ai Comuni, - ha replicato il Comune -. Purtroppo per la decina di studenti che vanno fuori città il contributo di Regione Lombardia è molto al di sotto del costo del servizio. Quindi il Comune ha avuto bisogno di reperire le risorse".

18:19Serena Grandi a giudizio per fallimento ristorante

(ANSA) - RIMINI, 12 DIC - Serena Grandi è stata rinviata a giudizio per il fallimento, dichiarato nel 2015, della società 'Donna serena srl' che ha gestito il ristorante la 'Locanda di Miranda', nel borgo San Giuliano di Rimini. L'attrice bolognese, 59 anni, all'anagrafe Serena Faggioli, difesa dall'avvocato Christian Guidi, sarà giudicata a partire dal prossimo 12 giugno davanti al Tribunale collegiale. Stando alle accuse, Serena Grandi, in qualità di legale rappresentante della società 'Donna serena' avrebbe distratto parte dei beni strumentali, impiegati presso il ristorante, e sottratto i libri contabili e altra documentazione obbligatoria per legge relativi alla gestione della 'Locanda di Miranda'. La procedura fallimentare della società è ancora in corso davanti al Tribunale fallimentare di Rimini.(ANSA).

18:13Il Rally del Salento ‘corre’ con la Pizzica

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Il Rally del Salento e la Pizzica, perfetto connubio in un territorio davvero unico per le sue eccellenze. Parte da queste basi l'accordo tra Aci Lecce e la Fondazione la Notte Della Taranta presentato durante la serata dal titolo "La danza del volante" svoltasi presso la Sala Angioina del Castello di Copertino. Un'importante sinergia, quella tra il Rally del Salento gara di rilievo internazionale, e la Pizzica, danza popolare salentina famosa in tutto il mondo, che si presenta come un nuovo ed inedito canale di promozione del Salento. "Unire due manifestazioni che pur nella diversità delle loro esperienza sono la massima espressione del territorio nei loro rispettivi campi è stato un risultato particolarmente importante" ha affermato il Presidente dell'Aci Lecce Aurelio Filippi Filippi. Per il n.1 dell'Aci Sticchi Damiani "Il Rally del Salento ha contribuito a far si che il territorio salentino fosse conosciuto non solo per il mare ma per tutta una serie di attrattive''

18:12Calcio: Napoli, De Laurentiis allontana crisi

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Alla presentazione del film 'Super vacanze di Natale' di Paolo Ruffini, in sala dal 14 dicembre, Aurelio De Laurentiis non raccoglie la provocazione di chi gli chiede della presunta crisi del Napoli di cui è presidente. "Una cosa va detta - ha replicato - siamo l'unica società che ha i conti a posto. Certo, essere primi è importante, ma i primi, come si sa, si vedono solo alla fine".

18:10Calcio: Coppa Italia, Giampaolo “pronti a dare battaglia”

(ANSA) - GENOVA, 12 DIC - "Non ci sono partite semplici e gli avversari forti ti stimolano. Ce la giocheremo alla pari". Marco Giampaolo si affida a SampTv per presentare l'ottavo di Coppa Italia contro la Fiorentina domani al Franchi e sottolinea. "Alla Coppa ci teniamo anche se - ha spiegato - la formula così concepita è difficile, perché devi vincere fuori casa a Firenze per passare il turno. In ogni caso la rispettiamo come sempre e farò giocare la miglior formazione possibile". Probabilmente scenderà in campo una Sampdoria diversa rispetto a quella che ha giocato a Cagliari ma, più che di turn-over tecnico, si deve parlare di turn-over fisico. "Abbiamo recuperato bene rispetto alla partita di sabato, ma alcuni elementi non sono al meglio della condizione. Dovremo farei i conti con alcune assenze. In ogni caso chi scenderà in campo darà battaglia". A Genova sono rimasti Viviano, Quagliarella e Linetty, tutti per motivi fisici, mentre le ultime scelte Giampaolo le farà domattina.

18:04Valanghe: pericolo marcato in Alto Adige

(ANSA) - BOLZANO, 12 DIC - Sulle montagne dell'Alto Adige il pericolo valanghe è marcato (grado 3 di 5). Le zone più critiche continuano ad essere quelle con maggior neve fresca come la val d'Ultimo e la Val Passiria. Il principale pericolo è determinato dai nuovi accumuli eolici che poggiano su un vecchio manto a debole coesione e perciò sono particolarmente fragili. Già un singolo escursionista può distaccare una valanga. Specie sui pendii sottovento sono da aspettarsi ancora valanghe spontanee anche di grandi dimensioni. Per l'attività al di fuori delle piste controllate viene consigliata prudenza. (ANSA).

Archivio Ultima ora