Numeri, curiosità e novità della parata record in Russia

Russian soldiers march during a general rehearsal of the Victory day parade on Moscow's Red square

MOSCA.- Quella di domani mattina in Piazza Rossa, la parata del settantesimo anniversario della vittoria sul nazismo (inizio ore 10 locali, le 9 in Italia), sarà la più grande e spettacolare della Russia postcomunista.

Eccone numeri, curiosità e novità.

UN’ARMATA DI UOMINI E MEZZI: Sfileranno circa 16 mila militari, anche con uniformi d’epoca. Inoltre, per la prima volta, ci saranno 1300 stranieri, tra cui spiccano le guardie d’elite serbe, le guardie d’onore cinesi e i granatieri indiani, mentre gli altri appartengono a ex repubbliche sovietiche. Previsti anche 143 tra aerei ed elicotteri (il doppio rispetto allo scorso anno) e 194 mezzi corazzati (il 50% in più del 2014).

NUOVE ARMI: la parata sara’ anche la vetrina delle nuove armi e dei nuovi mezzi dell’industria militare russa, simboli della modernizzazione e del riarmo del Paese. Il ‘pezzo’ piu’ atteso e’ il nuovo carro armato T-14 Armata, che alcuni considerano gia’ il migliore al mondo. Di sicuro e’ tra i piu’ cari: il costo stimato e’ di 400 milioni di rubli (7 milioni di euro). Ma in piazza Rossa saranno presentati anche i nuovi missili balistici intercontinentali Rs-24 Yars Mirv e i complessi missilistici anticarro Kornet-D, nonche’ la versione aggiornata del leggendario kalashnikov, l’AK-74M.

LA PARATA DEL REGGIMENTO IMMORTALE: e’ quella che, per la prima volta, seguira’ la parata ufficiale, con migliaia di figli e nipoti di veterani in marcia con le foto dei loro antenati.

LOGO E NASTRO DI SAN GIORGIO: il logo per il 70/mo della vittoria, che appare su un gigantesco striscione di 3300 mq in piazza Rossa, e’ una colomba, simbolo della pace, su sfondo azzurro, dove pero’ campeggia il nastro arancio nero di San Giorgio: e’ questa la vera icona del patriottismo russo. –

MOSCA BLINDATA PER OLTRE 1.000 EVENTI: per garantire la sicurezza saranno mobilitati 20 mila uomini, di cui 6.000 intorno alla piazza Rossa. Circa 2,5 milioni le persone che parteciperanno agli oltre 1000 eventi organizzati nella capitale.

MINUTO DI SILENZIO PER I CADUTI: e’ una delle novita’. A chiederlo sara’ Putin a meta’ del suo discorso. Un secondo minuto di silenzio sara’ osservato alle 18.55 ora di Mosca, quando tutte le tv federali trasmetteranno il programma speciale “In memoria di quelli che sono morti per combattere il nazismo”. Inoltre a mezzogiorno, per la prima volta, tutte le campane delle chiese ortodosse suoneranno per 15 minuti in memoria delle vittime.

LE DISERZIONI OCCIDENTALI: e’ la polemica principale. In tribuna, tra i leader europei, ci saranno solo il premier greco Alexis Tsipras e il presidente di Cipro Nikos Anastasiades. Italia e Francia hanno scelto di mandare il proprio ministro degli esteri per deporre una corona di fiori sulla tomba del milite ignoto, la Merkel arrivera’ il giorno dopo. Per Usa e Gb solo gli ambasciatori.

LE STAR: una trentina, sui 68 invitati, i leader mondiali in tribuna (per il 60/mo erano presenti 53 capi di stato e di governo). Tra tutti spicca il presidente cinese, per la nuova alleanza a tutto campo con Putin. Oltre a lui, il presidente indiano, sudafricano e cubano. E il segretario generale dell’ Onu. Tra le curiosita’, Nicholas Soames, nipote di Winston Churchill e il presidente del Venezuela Nicolás Maduro.

Condividi: