L’appello dell’Ue al Venezuela: “Elezioni trasparenti e pacifiche”

EU-PARLIAMENT

BRUXELLES – Il prossimo appuntamento elettorale, quello in cui i venezuelani saranno chiamati a decidere la composizione del Parlamento del Paese, preoccupa l’Unione Europea. Attraverso un comunicato diramato dall’ufficio del portavoce di Federica Moghierini, Alto Rappresentante per la Politica Estera Europea, l’Unione Europea ha esortato ad una campagna elettorale “serena e pacifica”.

Nel comunicato si segnala che è responsabilità delle autorità garantire la massima trasparenza ad ogni fase del processo elettorale. Quindi si sottolinea che tutte le parti impegnate nella contesa elettorale “dovrebbero contribuire a garantire un procersso elettorale senza violenza”.

Nel comunicato si sostiene che è estremamente importante si creino le condizioni indispensabili per la realizzazione di una campagna elettorale pacata e senza violenza.

“Tutti i venezuelani – si legge nel comunicato reso noto dall’ufficio del portavoce di Lady Pesc – dovrebbero poter partecipare alle elezioni parlamentari e avere accesso a una informazione libera ed equilibrata sulla campagna elettorale e sui preparativi per portarla a termine”.

Intanto proseguono nelle file del Psuv, il partito di governo, i preparativi per le primarie che si svolgeranno domenica. Stando ai sondaggi resi noti dai mass-media, il Psuv sceglierà i propri candidati in un momento in cui la popolarità del capo dello Stato è ai livelli più bassi.

L’Ue si dice pronta a esplorare con il Consiglio Nazionale Elettorale, ma anche con Unasur e la Osa, forme di collaborazione per contribuire alla buona riuscita delle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento.

Condividi: