Calciomercato: Salah e Fiorentina si decide, il Milan vuole Ibra

montella-salah-fiorentina-away-febbraio-2015-ifa

ROMA. – Il Milan continua a fare l’occhiolino a Zlatan Ibrahimovic. “Di solito i ritorni non fanno bene, ma quello di Ibra può essere un’eccezione totale, per freschezza fisica e carisma”, ha affermato il vicepresidente e amministratore delegato di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi.

Salah e la Fiorentina potrebbero continuare la loro esperienza: il presidente viola, Andrea Della Valle, è “ottimista”. “Ci stiamo lavorando, è il giorno decisivo, personalmente sono ottimista. Poi nel calcio se ne vedono tante, questa sera vediamo tutto”, ha detto Della Valle, a margine del ‘Milano Fashion Global Summit 2015.

“Paul Pogba non è in vendita”: al tramonto o quasi la Juventus esce allo scoperto con una dichiarazione dopo che per l’intera giornata, alla luce dell’incontro con i dirigenti del Barcellona, si erano rincorse le voci sul futuro del francese. Nell’incontro tra i dirigenti blaugrana Ariedo Braida e Albert Soler e quelli bianconeri, Beppe Marotta e Fabio Paratici, il Barcellona ha messo sul tavolo 80 milioni di euro per il francese, la stessa cifra proposta giorni fa dal Manchester City.

Secondo la stampa spagnola, nel corso dell’incontro, in un ristorante milanese, sarebbero stati raggiunti due obiettivi: da un lato il Barca ha comunicato ufficialmente l’intenzione di acquistare il francese per la stagione 2016-2017, dall’altro la Juventus ha assicurato il Barcellona che non cederà il giocatore a nessun club quest’anno.

La Roma ha ufficializzato Iago Falque: il giocatore arriva con la formula del prestito per un anno con diritto di riscatto fissato a 7 mln più un milione di premio rendimento. Per il giocatore contratto fino al 2020. La Lazio punta sul giovane centrocampista Sergej Milinkovic-Savic. A confermare l’interesse per il classe ’95 serbo è lo stesso ds biancoceleste, Igli Tare, secondo quanto riporta il portale albanese Indeksonline.net. La Lazio starebbe cercando di convincere il Genk con una nuova offerta di circa 8 milioni di euro (i belgi avrebbero già rifiutato una proposta pari a 7 milioni), ma sul giocatore, che ha ben figurato al mondiale vinto proprio dalla Serbia Under 20, ci sarebbe anche il Manchester United.

Il Southampton ha deciso di risolvere con due anni di anticipo il contratto con Daniel Osvaldo, che era arrivato in Inghilterra dalla Roma nel 2013. Lo ha annunciato la società di Premier League. L’esperienza con i Saints è stata breve per l’attaccante italoargentino, sospeso nel gennaio 2014 per una furiosa lite con un compagno di squadra, il portoghese Fonte, e quindi ceduto in prestito alla Juventus nella finestra di mercato invernale. Chiusa l’esperienza in bianconero, Osvaldo è passato, sempre in prestito, prima all’Inter e poi, dallo scorso febbraio, al Boca Juniors. Sulle tracce di Osvaldo ci sono un paio di club italiani, Lazio e Bologna in primis.

Il Napoli – che non avrebbe nemmeno preso in considerazione un’offerta del City per Hamsik – avrebbe avviato due trattative, per Vrsaljko del Sassuolo e Perotti del Genoa, direttamente con gli agenti dei calciatori. Con entrambi sarebbe stato trovato un accordo, per coprire, su indicazione di Sarri i ruoli di esterno destro di difesa e di trequartista (vista l’indisponibilità dell’Empoli a privarsi di Saponara). Ora occorrerà trovare un punto d’incontro con le rispettive società di appartenenza per chiudere definitivamente la trattativa.