Sull’Europa incombe lo spettro del default anche dell’Ucraina

Pubblicato il 07 luglio 2015 da redazione

ucraina-ragazza

MOSCA. – Sull’Europa incombe non solo la tragedia greca ma anche quella ucraina, con lo spettro di un default che aumenterebbe la tensione sui mercati internazionali. Uno scenario aggravato anche dalla crescente tensione nel Donbass per il lento naufragio degli accordi di Minsk. Messa in ginocchio dal conflitto con i separatisti filorussi nella regione un tempo cuore industriale e minerario del Paese, Kiev ha avviato lo scorso marzo i negoziati con i creditori privati per ristrutturare un debito di 22-23 miliardi di dollari, poco più della metà del debito esterno, che sommato a quello interno raggiunge i 70 miliardi di dollari.

L’ipotesi iniziale era una combinazione di un taglio del capitale, una estensione delle scadenze e una riduzione delle cedole per risparmiare 15 miliardi di dollari in quattro anni. L’haircut’ per i creditori, secondo i media, può arrivare fino al 40%-50% della loro esposizione. Tra i principali creditori di Kiev c’è anche la Russia di Vladimir Putin, che nel 2013 aveva acquistato bond per 3 miliardi di dollari – in scadenza proprio quest’anno – come prima tranche di un prestito di 15 miliardi di dollari con cui Mosca puntava a sostenere l’allora presidente Viktor Ianukovich dopo la sua marcia indietro sull’accordo di associazione con la Ue che aveva scatenato l’Euro Maidan.

Kiev contava di chiudere le trattative entro giugno ma non ha ancora trovato un accordo, tantomeno con la Russia, che considera quei 3 miliardi come un prestito istituzionale e non privato. Per questo a maggio il parlamento ucraino ha votato una controversa legge che consente al governo di imporre una moratoria sul pagamento dei debiti esteri di creditori privati. Un’arma di pressione nei negoziati, ma anche un modo per dichiarare un default tecnico, come ha ammesso il presidente Petro Poroshenko. Mosca non ha avuto dubbi: ”un passo verso il default”.

Già a marzo Standard & Poor’s aveva deciso di tagliare il rating sul merito di credito in valuta estera dell’Ucraina da CCC a CC, definendo il default del debito di Kiev in valuta estera “virtualmente inevitabile”. Nei giorni scorsi il ministro delle finanze ucraino, Natalia Jaresko, dopo una nuova proposta che lega i rimborsi ai risultati dell’economia, ha minacciato che Kiev non pagherà i debiti “se i creditori non useranno questa ultima occasione per raggiungere un accordo nelle prossime settimane”.

E ha evocato il default per fine luglio, salvo poi fare marcia indietro. Christine Lagarde, direttrice del Fmi, ha assicurato che il fondo monetario internazionale continuerà a erogare prestiti a Kiev anche se non raggiungerà un accordo con i creditori nei tempi previsti: a luglio si attende la seconda tranche di 1,7 miliardi di dollari, dopo quella di 5 dello scorso marzo (su un prestito complessivo di 17,5 mld dlr).

Ma entro fine anno l’Ucraina deve rimborsare titoli per 8 miliardi di dollari. E lo scenario macroeconomico non aiuta: il debito pubblico ha raggiunto il 73% del Pil con una brusca virata rispetto al 41% dell’anno passato, nel primo trimestre di quest’ anno il Pil ha fatto registrare un crollo del 17,6% rispetto allo stesso periodo del 2014 e per fine anno è previsto un suo calo di almeno il 10% circa.

Sul piano politico resta inoltre l’incertezza sul futuro del Donbass. Tutte macerie che potrebbero franare sulla già precaria casa europea.

(di Claudio Salvalaggio/ANSA)

Ultima ora

22:50Bimbo di due mesi trovato morto in culla dai genitori

(ANSA) - CAGLIARI, 11 DIC - Era in culla e non respirava più. Così un padre e una madre, lui 39 anni lei 33, di Sant'Antioco, nel Sulcis, hanno trovato il corpo senza vita del figlioletto di soli due mesi. La tragedia, su cui stanno indagando i carabinieri, è avvenuta in una abitazione di via Matteotti, alle 18.30, orario in cui i genitori del piccolo hanno chiamato i soccorsi. Sul posto sono arrivati i medici del 118 che hanno solo potuto constatare il decesso. In via Matteotti sono poi arrivati i militari della Stazione che hanno raccolto le prime testimonianze. Dai primi accertamenti, non sarebbero stati riscontrati segni di violenza sul corpicino: si tende ad escludere l'azione di terzi. Il magistrato di turno ha comunque disposto il trasferimento della salma del piccolo al Policlinico di Monserrato dove sarà eseguita l'autopsia.

21:59Argentina: milioni di pesos falsi contro la corruzione

(ANSA) - ROMA, 11 DIC - In occasione della Giornata nazionale contro la corruzione, i cittadini di San Salvador de Jujuy, città dell'Argentina nordoccidentale, hanno trovato per strada una montagna di denaro falso pari a 716 milioni di pesos argentini (circa 35 milioni di euro). L'iniziativa è stata realizzata dall'ufficio provinciale anticorruzione per informare i cittadini sugli effetti negativi della corruzione. L'ufficio ha voluto realizzare, in occasione del 9 novembre in Argentina, una riproduzione in scala di tutto il denaro che non si è potuto utilizzare per la costruzione di oltre 2.200 alloggi popolari. I fondi sarebbero coinvolti nel caso che vede sotto accusa la dirigente sociale Milagro Sala, attualmente detenuta per presunta frode, associazione a delinquere ed estorsione. L'iniziativa, costituita da quattro strutture cubiche, rappresentavano gli oltre 716 milioni di pesos la cui destinazione finale non è stata ancora chiarita.

21:55Pentagono ‘ignora’ Trump, transgender possono arruolarsi

(ANSA) - WASHINGTON, 11 DIC - Il Pentagono ha annunciato che consentirà ai transgender di partecipare all'arruolamento che comincia il primo gennaio, nonostante l'opposizione del presidente Donald Trump. Una mossa che, secondo gli osservatori, riflette le crescenti pressioni legali sulla questione e le difficoltà da parte del governo federale di attuare la richiesta del tycoon di bandire i transgender dall'esercito. Le sue direttive finora sono state bocciate da due corti federali. Le aspiranti reclute dovranno tuttavia superare una serie di esami fisici, psicologici e medici che potrebbero rendere più difficile ottenere la divisa.

21:53Putin sbarcato ad Ankara, faccia a faccia con Erdogan

(ANSA) - ISTANBUL, 11 DIC - Il presidente russo Vladimir Putin è sbarcato ad Ankara, ultima tappa del suo tour de force mediorientale che oggi lo ha portato nella base russa di Hmeimim in Siria, dove ha incontrato il suo omologo Bashar al Assad, e poi al Cairo per colloqui con il presidente egiziano Abdel Fattah al Sisi. In Turchia, il capo del Cremlino avrà un faccia a faccia con il presidente Recep Tayyip Erdogan sulle crisi regionali - dalla Siria a Gerusalemme - e i rapporti bilaterali, con un focus sulla cooperazione energetica e il progetto russo della prima centrale nucleare turca ad Akkuyu. Negli ultimi mesi, i due leader hanno avuto numerosi contatti. Il faccia a faccia di oggi, seguito da una conferenza stampa congiunta, è il terzo nell'ultimo mese.

21:53Maltempo: Toti, ‘Le prossime ore sono le più critiche’

(ANSA) - GENOVA, 11 DIC - "La nostra è una situazione di preoccupazione e di attenzione perché si tratta di una perturbazione molto complessa, sia da seguire che da capire. E' stata una tempesta perfetta, un fenomeno estremo per il variegato modo in cui si è presentato. Le prossime ore saranno quelle che danno maggiore preoccupazione". Così il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti ha commentato la situazione meteo. "Abbiamo avuto mareggiate con onde fino a 7 metri, vento fino a 160 km orari, precipitazioni fino a 300 mm, freddo molto intenso nell'entroterra con neve nel savonese con il fenomeno del gelicidio che ha provocato non pochi problemi ai trasporti ferroviari e stradali". Restano sorvegliati speciali l'Entella, il Magra e il Vara. "Adesso sarà importante vedere nelle prossime ore - continua Toti - quando le piogge intorno a mezzanotte caleranno, come reagiranno i bacini".

21:49Gerusalemme: razzi da Gaza, Israele risponde al fuoco

(ANSAmed) - TEL AVIV, 11 DIC - Razzi sono stati lanciati da Gaza verso Israele ma per ora non si conosce il luogo dell'impatto, né eventuali conseguenze. Lo ha riferito il portavoce militare aggiungendo che, in risposta al lancio, l'esercito ha sparato tre colpi di artiglieria verso la zona della Striscia da cui si presume siano parti i razzi. Non si hanno altre notizie al momento. Oltre l'artiglieria - ha in seguito aggiunto il portavoce - è intervenuta anche l'aviazione israeliana che ha colpito postazioni di Hamas nel sud della Striscia. Israele - ha spiegato - considera Hamas responsabile "per ogni attacco da Gaza".

21:48New York: ‘Vendetta per raid Israele a Gaza’

(ANSA) - NEW YORK, 11 DIC - L'attentatore di Manhattan parlando con gli investigatori avrebbe legato il suo gesto alle azioni di Israele contro la popolazione di Gaza: lo riporta la Cnn citando fonti investigative.

Archivio Ultima ora