Wolfsburg gela l’Inter, Perisic non si tocca

perisic_sportal_news

MILANO. – Ivan Perisic non è alla portata dell’Inter: parole pesanti quelle del dirigente del Wolfsburg Klaus Allofs che sembrano chiudere la porta al trasferimento del giocatore a Milano. Trasferimento che sembrava fatto con il passaggio di Xherdan Shaqiri allo Stoke City ufficializzato oggi dal club. L’operazione sembra complicarsi.

“L’Inter è interessata, ma – dice Allofs – non se lo può permettere. Non combacia nulla tra la domanda della dirigenza e l’offerta del club milanese”. Eppure, al di la’ delle dichiarazioni ufficiali, la trattativa va avanti anche se non proprio speditamente. L’Inter spinge per un prestito oneroso con obbligo di riscatto, formula che pero’ non trova d’accordo il club tedesco che invece vorrebbe 17-18 milioni tutti e subito. I prossimi giorni saranno decisivi e non e’ escluso un intervento del presidente Thohir.

Una delle alternative avrebbe potuto essere Perotti ma il presidente del Genoa Enrico Prezioni assicura che il giocatore non sara’ ceduto. Sulla lista pero’ ci sono anche i nomi di Keita e Driers Mertens, giusto per non farsi trovare impreparati in caso l’affare Perisic dovesse sfumare. Altra ipotesi resta quella di Criscito. Un momento di impasse che potrebbe rilanciare il mercato in uscita con Shaqiri in procinto di passare allo Stoke City.

Ma la lista dei partenti comprende Schelotto, Nagatomo, D’Ambrosio, Andreolli. Il capitano Ranocchia potrebbe passare alla Roma a caccia di un centrale e anche Guarin potrebbe essere ceduto in presenza di un’offerta convincente. Lavori in corso per Mancini che comunque sembra gia’ soddisfatto della sua squadra: oggi affronta Milan e Sassuolo nel Trofeo Tim 2015.

Dopo il buon test con l’Athletic Bilbao, il morale e’ alto e l’ambiente e’ carico. Jovetic fa sognare i tifosi, Icardi e’ il goleador di sempre, Gnoukouri la rivelazione. Kovacic deve trovare la propria consacrazione definitiva. “Come società – dice Javier Zanetti in una intervista a Sky Sport – – gli abbiamo sempre dimostrato totale fiducia, abbiamo sempre creduto in lui. Ha tanti principi ed è un bravissimo ragazzo, noi ci puntiamo molto. In questa pre-season è stato uno dei più positivi, speriamo possa disputare una grande annata, potendo crescere insieme agli altri”.

Condividi: