Atletica: il 4 ottobre la Caracas Rock invaderà Caracas

IMGM0283

CARACAS – Le gare di 10k costituiscono l’autentico battesimo del podista, sono il passaggio obbligato verso le distanze più lunghe (maratona compresa) e il modo migliore per buttarsi nella mischia, provare l’ebrezza della competizione.

In Venezuela, c’é una gara che ormai da 14 anni é diventata un must per i runners: la Caracas Rock. Per la corsa giungono nella capitale atleti da ogni angolo del Venezuela e tutti vogliono dire “io c’ero”. Basta pensare che alla prima edizione della corsa parteciparono 800 persone e adesso si é arrivati a quota 26 mila.

Sotto lo slogan: ‘Siente la carrera’ (senti la corsa) é stata presentata a Caracas l’edizione 2015 di questa prestigiosa prova podistica. L’asfalto del ‘Municipio Baruta’ sarà invasa de 26 mila maglie gialle che si raduneranno il prossimo 4 ottobre per cercare di spodestare Marvin Blanco e Yolimar Pineda, vincitori della passata edizione.

La partenza è fissata per le 7 del mattino nelle vicinanze del centro commerciale ‘Paseo Las Mercedes’. La marea arancione (colore della maglietta dell’edizione 2014) attraverserà l’autopista Prados del Este arrivando fino ai campi da tennis dell’Accademia de los Hermanos Coronado, per poi ritornare passando per l’Eurobuilding. Una volta giunti al noto albergo della capitale percorreranno tutta l’avenida Rio de Janeiro e giungeranno all’arrivo che è stato fissato nella Plaza Alfredo Sadel de Las Mercedes (ormai da tempo mecca delle varie corse capitoline).

Questo tipo di prove possono essere l’occasione per vivere diversamente le strade della propria città ma anche per una trasferta in luoghi mai visitati prima. Solitamente la gara si svolge di mattina, quindi nella restante parte della giornata c’è tutto il tempo per dedicarsi al relax o godersi il concerto post gara che caratterizza il Caracas Rock. Chi canterá alla fine… non si sa, sarà una sopresa. Quello che possiamo dirvi sono i gruppi che a ritmo di rock e hip hop faranno da banda sonora alla gara, durante il percorso ci saranno: Versión Cero, Electrocirkus, Babilonia, Apariencia Critica e Dakapos.

Partecipare a queste gare significa anche incontrare gli amici, conoscere gente nuova, la scusa per un pranzo o una cena in compagnia.

Le categorie partecipanti all’edizione 2015 saranno: juvenil, libre, submaster A, submaster B, master A, master b, master C, master D, master E e master F (over 65 anni). Poi ci saranno le categorie per le persone su sedia a rotelle e con mobilità ridotta ma senza carrozzina. I premi vanno sia a livello maschile che femminile dai 30 mila bolívares per il primo classificato fino ai 3 per il settimo. Per i partecipanti su carrozina o mobilità ridotta saranno premiati i primi tre con 30 mila (primo), 20 mila (secondo) e 14 mila (terzo), anche qui saranno premiati sia gli uomini, che le donne.
Le persone che si sono inscritte alla prova ritireranno il kit di partecipazione nel Centro Commerciale Sambil di Caracas il 26 e 27 settembre.

Queste gare hanno il grande pregio di essere piacevoli e d’interrompere la routine degli allenamenti, l’unico pericolo che presentano è quello di esagerare. Sono in molti a lasciarsi prendere dalla bramosia della competizione, gareggiare ogni domenica, costantemente in lotta con la salita o l’avversario di turno, senza staccare gli occhi dal cronometro.

Per riuscire a conseguire dei buoni risultati, il mio consiglio è di programmare una sola gara al mese. Attenzione, questo non significa che tutte le altre domenica si debba rinunciare al piacere di correre e di stare con gli amici. Basta interpretare la gara come un allenamento, come un lavoro di fondo medio o un progressivo.

(Fioravante De Simone/Voce)