F1: a Singapore Vettel e la Ferrari tornano in pole

Pubblicato il 19 settembre 2015 da redazione

German Formula One driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari in action during the third practice session of the Singapore Formula One Grand Prix night race in Singapore, 19 September 2015. The Singapore Formula One Grand Prix night race will take place on 20 September 2015.  EPA/RUNGROJ YONGRIT

German Formula One driver Sebastian Vettel of Scuderia Ferrari in action during the third practice session of the Singapore Formula One Grand Prix night race in Singapore, 19 September 2015. The Singapore Formula One Grand Prix night race will take place on 20 September 2015. EPA/RUNGROJ YONGRIT

ROMA. – Nel caldo afoso di Singapore l’astronave Mercedes torna sulla terra, mentre decolla la Ferrari. Sotto le luci del circuito di Marina Bay, lento e tortuoso, la Rossa si è presa la pole con Sebastian Vettel (1’43″885). Un appuntamento che mancavano da tempo: il tedesco da quasi due anni (novembre 2013 in Brasile), la scuderia di Maranello addirittura da tre (Germania 2012). Nell’era dell’ibrido, è la prima volta che un motore non Mercedes precede tutti.

Della debacle ha approfittato anche la Red Bull, mettendo Daniel Ricciardo in prima fila dietro Vettel (+0.543), mentre in seconda partiranno l’altro ferrarista Kimi Raikkonen (staccato di 0.782 millesimi) e Daniil Kvyat (Red Bull, +0.860).

Giustamente raggiante Vettel: “So che è solo sabato e non si assegnano punti, ma lasciatemi godere questo momento. Era tanto che aspettavamo questa pole, non solo il team, ma anch’io. La macchina è stata fantastica ed è andata sempre migliorando. Sono sorpreso perché credevo di vedere le Mercedes più avanti. La gara? Domani è un altro giorno, la corsa sarà lunga. Spero che riusciremo ad essere veloci come oggi: allora sì che potrebbe essere un gran giorno. Comunque non c’è motivo di avere paura”. Vettel è stato sempre il più veloce, superando la Q1 con le soft.

Come lui solo Raikkonen e Ricciardo. “Sono felice per il terzo posto – ha commentato Kimi – considerate le difficoltà avute oggi rispetto a ieri. Ho lottato tutto il giorno con l’assetto della mia vettura, cercando di trovare grip e il giusto bilanciamento”.

Non vedere Lewis Hamilton né Nico Rosberg ospiti della conferenza stampa Fia dedicata ai migliori tre delle qualifiche è un evento eccezionale. Il leader del mondiale inseguiva l’ottava pole consecutiva (per eguagliare il record di Ayrton Senna), che sarebbe stata anche la 24/a delle frecce d’argento. Invece, al termine della Q3 il bilancio è deficitario: Hamilton, quinto, ha incassato un distacco di 1″415. Il compagno di scuderia Rosberg, sesto in griglia, addirittura a + 1″530. Fine settimana fin qui da dimenticare per la Mercedes, il primo dall’inizio della stagione, sempre zavorrata da ritardi inusuali. E se nelle libere era sembrata pretattica, la pole ha certificato che la difficoltà invece è reale.

Difficoltà che Hamilton ha addebitato alle gomme: “Non hanno funzionato – il lapidario commento – Per qualche motivo che non sappiamo spiegarci le gomme non vanno. Vincere? Nella situazione attuale non è possibile”. In scia Rosberg: “Abbiamo provato di tutto, ma la macchina continuava a scivolare, senza grip. Domani sarà difficile”. “Una Ferrari così non ce l’aspettavamo – ha ammesso poi – Vettel ha fatto davvero una grande qualifica”. Sia Hamilton che Rosberg sono stati costretti a usare subito le supersoft, facendo anche due tentativi veloci nella Q2, ma senza risultati apprezzabili.

Ultima ora

21:39Calcio: Var anche in Francia, da prossima stagione in Ligue1

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Var fa proseliti e dall'anno prossimo, dopo Italia, Germania e Portogallo (per citare i campionati più importanti) farà il suo esordio anche nella Ligue1 francese. Lo ha deliberato oggi, la Lega calcio transalpina (Lfp) che ha dato il via libera alla sua introduzione a partire dalla prossima stagione.

20:53Calcio: Mertens, nessuno può vincerle tutte

(ANSA) - NAPOLI, 14 DIC - "Non siamo stanchi, le partite sono tante e non le puoi vincere tutte. Non ho mai visto una squadra che non abbia avuto un momento difficile in campionato. Noi siamo sempre lì e vedremo chi sarà avanti alla fine". Lo ha detto Dries Mertens in un'intervista a Canale 21 che andrà in onda stasera alle 20.35. L'attaccante belga ha difeso l'operato di Maurizio Sarri: "Senza di lui non saremmo dove siamo adesso. Ha molte responsabilità, fa le sue scelte, ha cambiato il Napoli e da quando allena questa squadra ha fatto diventare forti giocatori normali".

20:45Nuoto: Europei, Quadarella bronzo negli 800 stile libero

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - L'azzurra Simona Quadarella ha vinto la medaglia di bronzo negli 800 metri stile libero agli Europei di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen, con il tempo di 8'16"53, suo primato personale. L'oro è andato alla tedesca Sarah Koehler (8'10"65), il bronzo all'ungherese Boglarka Kapas (8'11"13). "Non pensavo di riuscire a prendere la medaglia quindi sono molto contenta del podio" ha commentato l'atleta romana, che lunedì compirà 19 anni.

20:33Calcio: Donnarumma “Io sono un tifoso del Milan”

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Poche parole ma tante foto e autografi. Se Gattuso dopo la contestazione di ieri sera aveva chiesto ai tifosi di proteggere Gianluigi Donnarumma, i ragazzi del vivaio del Milan, durante la festa di Natale, hanno seguito alla lettera le richieste del mister, coccolando il portiere con tanti applausi e un vero bagno di folla. Donnarumma si è dimostrato molto disponibile, ha salutato tutti i ragazzi sempre con il sorriso e dal palco ha ribadito un concetto: ''Sono un tifoso del Milan''. Ha fatto a tutti gli auguri di ''buon Natale'', ha ammesso di ''sognare un gol come quello fatto da Brignoli'', sottolineando quanto un gol del portiere arrivi solo in situazione di svantaggio, e ha ricordato che il suo idolo sia sempre stato Abbiati.

20:31Nuoto: Europei, Rivolta-Codia, doppietta 100 farfalla

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - 14 DIC - Matteo Rivolta ha vinto la medaglia d'oro nei 100 farfalla all'Europeo di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen con il tempo di 49"93. La doppietta azzurra è stata completata dall'argento di Piero Codia (49"96). Terzo posto e medaglia di bronzo per il tedesco Marius Kusch (50"01).

20:29Consip: difetto iter, nulla sospensione di Scafarto e Sessa

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Per un difetto di procedura, il mancato interrogatorio degli indagati prima dell'emissione del provvedimento della loro sospensione dalle funzioni, il gip di Roma Gaspare Sturzo ha annullato l'interdizione disposta nei confronti del maggiore dei carabinieri Gian Paolo Scafarto e del colonnello Alessandro Sessa, entrambi coinvolti nell'inchiesta della procura sul caso Consip. La misura dell'interdizione sarà quindi ripristinata la settimana prossima subito dopo l'interrogatorio dei due ufficiali dell'Arma.

20:26Ex calciatore scomparso: trovato ucciso dopo un mese

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - E' stato trovato ucciso Andrea La Rosa, l'ex calciatore di serie C, poi direttore sportivo del Brugherio calcio, scomparso il 14 novembre scorso. I carabinieri avevano aperto un'inchiesta che ipotizzava l'omicidio dopo la denuncia di scomparsa da parte della famiglia.

Archivio Ultima ora