Inter ora è fuga, Roma frena e Juve riparte

Pubblicato il 20 settembre 2015 da redazione

Inter's Mauro Icardi (C) scores the goal during the Italian Serie A soccer match AC Chievo Verona vs FC Inter at Bentegodi stadium in Verona, Italy, 20 September 2015. ANSA/FILIPPO VENEZIA

Inter’s Mauro Icardi (C) scores the goal during the Italian Serie A soccer match AC Chievo Verona vs FC Inter at Bentegodi stadium in Verona, Italy, 20 September 2015.
ANSA/FILIPPO VENEZIA

ROMA. – Spietata, implacabile, chirurgica. L’Inter rafforza la sua fuga inanellando il quarto successo su misura di fila. Stavolta tocca a Icardi con un abile gol di rapina mettere fine alla galoppata del Chievo, che non sfigura, ma non ha i mezzi fisici e tecnici dei rivali. Mancini vola basso ma le ambizioni aumentano e ora si gode una classifica invidiabile con due punti sul Torino che abbatte un’opaca Sampdoria e soprattutto lascia a quattro la Roma, che si fa imporre il pari come l’anno scorso dall’ottimo Sassuolo di Di Francesco. Per Garcia e’ uno stop che pesa.

Riprende lena, sulla scia di Manchester, la Juventus che vince in casa del Genoa con un’autorete e un rigore, ma con merito. In chiave salvezza importante vittorie di misura del Bologna, pari tra Atalanta e Verona con botta e risposta alla fine. Così i nerazzurri proseguono la loro corsa col piglio giusto: cresce Kondogbia ma soprattutto torna al gol il capocannoniere dello scorso campionato, Icardi. Il Chievo disputa la solita partita di buon livello, ma non sfrutta le rare occasioni che l’Inter concede. E sta qui la differenza con i milanesi che si godono una classifica sempre più esaltante.

Il Sassuolo di Di Francesco continua ad essere indigesto ai giallorossi che riscoprono fragilità difensive che sembravano superate. Due volte in vantaggio, gli ospiti vengono raggiunti lasciando la solita ottima impressione. Splendido gol di Defrel che lascia di stucco Manolas, poi ingenuità di Consigli che concede la festa a Totti, in posizione di fuorigioco. Nuovo vantaggio con l’ex Politano che sorprende De Santis, poi gioiello al volo di Salah. Alla fine entrano Dzeko, Florenzi e Falque (Iturbe si infuria platealmente) ma il Sassuolo si salva e la Roma protesta per un netto rigore su Rudiger nel finale.

L’impresa di Manchester mette le ali alla Juve che ritorna in campionato col piglio giusto: il gol del vantaggio è un’autorete di Lamanna dopo un’occasione sprecata di Pogba. Ma il Genoa rimane in dieci per un doppio giallo di Izzo e i bianconeri gestiscono con consumato mestiere fino al rigore trasformato da Pogba per un fallo subito da Chiellini. Parte la rincorsa degli juventini che però perdono l’ennesimo pezzo pregiato: Morata esce per un infortunio muscolare.

Molto bene anche il Napoli nel posticipo serale, in cui ottiene la prima vittoria di questo campionato travolgendo la Lazio con 5 reti e un gioco spumeggiante. L’unica incognita è capire quanto abbiano influito i demeriti degli uomini di Pioli, davvero irriconoscibili al punto da scatenare l’ira dei tifosi biancocelesti.

Nell’altro posticipo, quello delle 18, vittoria della Fiorentina in casa del Carpi grazie a un gol del solito Babacar. Il Torino dei giovani continua a crescere, spinto dalla forma dei suoi giocatori-mercato, ma poi a far quadrare i conti a Ventura è sempre Quagliarella che sigla una bella doppietta: primo gol di testa, raddoppio dopo un assist perfetto di Baselli. La Samp è in giornata di luna storta e non rientra più in partita. Finisse ora il torneo, i granata sarebbero in Champions.

Il Bologna lascia solo a zero il Frosinone con un gol di Mounier, mentre il piccolo Maxi Moralez segna di testa, ma al 96′ Pisano consente al Verona in dieci di raggiungere l’Atalanta. Ora i due turni di mercoledì e domenica consentiranno di dare un primo assestamento significativo alla serie A.

Ultima ora

15:53Nuoto: Paltrinieri in finale nei 1500 sl

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Tre pass per le semifinali, quattro per le finali e un primato personale per l'Italia nella seconda giornata dei campionati europei di nuoto in vasca da 25 metri di Copenhagen. Gregorio Paltrinieri si è qualificato per la finale di domani dei 1500 sl con il terzo crono in 14'34"81. Accede alla finale dei 200 sl Fabio Lombini con l'ottavo tempo Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi entrano in semifinale dei 50 farfalla, rispettivamente con il 14/o e 15/o tempo. Eliminati nelle batterie dei 200 rana Nicolò Martinenghi e Luca Pizzini. Erika Ferraioli - decimo crono - e Federica Pellegrini - tredicesimo - accedono alle semifinali dei 100 sl. Nei 100 dorso Simone Sabbioni strappa il pass per la semifinale con il secondo tempo, avanza con il 16/o crono anche Lorenzo Mora. Ilaria Cusinato - già quarta nei 400 misti - si qualifica per la semifinale dei 100 misti. Federico Turrini accede alla finale dei 400 misti con il settimo tempo. Qualificazione in finale con l'ottavo tempo per la staffetta 4x50 mista mista.

15:50Evasione fiscale e truffe, eseguite 14 misure nel cosentino

(ANSA) - COSENZA, 14 DIC - Beni per oltre 33 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Cosenza nell'ambito dell'operazione Matassa, coordinata dalla Procura di Paola, che ha smantellato un'associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato ed alla commissione dei reati fiscali. Quattordici le misure cautelari eseguite (12 in carcere e due ai domiciliari di donne con figli minori). Tra i beni sequestrati due parchi acquatici, ville, auto, società e opere d'arte. Il sistema era basato su società, tutte fittizie, operanti nei settori della pubblicità, dell'immobiliare o delle ricerche di mercato e consulenza amministrativa che creavano crediti falsi da utilizzare a compensazione per il pagamento di contributi e imposte. Diecimila i modelli F24 analizzati per ricostruire il meccanismo, molti con importi di 0,1 centesimo per evitare il blocco delle procedure di compensazione, attraverso l'utilizzo dell'home banking.(ANSA).

15:48Calcio: Mondiale Club, Fifa, Real? Var giusta

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Fifa non condivide le critiche del Real Madrid sulla Var entrata in azione due volte nel match vinto dai blancos 2-1 contro l'Al Jazira nella semifinale del Mondiale per club giocata ieri. La prima per annullare un gol a Benzema nel primo tempo, la seconda sulla possibile rete del 2-0 per la formazione araba non convalidata per un leggero fuorigioco. Una protesta quella delle merengues che - come riporta il quotidiano spagnolo As - il massimo organo del calcio mondiale "non condivide né capisce, perché pensa che nei due episodi siano state prese le decisioni giuste".

15:31Calcio: Donnarumma, tifosi Milan contro Raiola

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Da San Siro ai social network, monta la contestazione dei tifosi contro Gianluigi Donnarumma per aver messo in discussione il rinnovo con il Milan firmato a luglio per presunte pressioni psicologiche. Secondo chi lo ha visto allenarsi in mattinata a Milanello, l'umore del portiere è piuttosto negativo, in linea con quanto è apparso ieri durante la partita contro il Verona, quando ha reagito ai fischi e agli insulti scuotendo la testa sconsolato, fin quasi alle lacrime. Dopo la partita il ds rossonero Massimiliano Mirabelli ha criticato ("Sappiamo da dove viene il male") l'agente del portiere, Mino Raiola, senza mai nominarlo, e c'è lo stesso obiettivo nel mirino dei tifosi, che sui social network stanno rilanciando l'hasthag #gigiomollalo, esortando il calciatore a prendere posizione e scaricare il procuratore.

15:09Migranti:sbarcati in 41 in porto Crotone, erano su veliero

(ANSA) - CROTONE, 14 DIC - Quarantuno migranti sono sbarcati stamani al porto di Crotone a bordo di una motovedetta della Guardia di Finanza che li ha intercettati ad un miglio al largo di Capo Colonna. I migranti, tutti irakeni, viaggiavano a bordo di un veliero. Sono in corso, nel porto di Crotone, le operazioni di accoglienza dei profughi come previsto dal sistema coordinato dalla Prefettura che prevede anche delle visite mediche e tutti gli accertamenti relativi alla loro provenienza. I migranti verranno ospitati nel Centro di accoglienza di Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto.(ANSA).

15:02Calcio: Torino, Petrachi ds per altri due anni

(ANSA) - TORINO, 14 DIC - Gianluca Petrachi sarà il direttore sportivo del Torino per altri due anni, fino al 2020. Il club granata, sul proprio sito, ha infatti annunciato di avere prolungato il rapporto con il dirigente. "Dopo otto anni di proficua collaborazione - si legge - ed un importante lavoro svolto insieme, il presidente Urbano Cairo comunica di aver rinnovato il contratto" del direttore sportivo. L'accordo mette fine alle voci sull'addio di Petrachi, che ha molti estimatori, anche all'estero.

14:53Calcio: Serie A, Verona-Milan a Orsato

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Queste le altre designazioni per le partite della 17/a giornata di serie A in programma domenica 17 dicembre alle ore 15. Benevento-Spal (ore 18): Pasqua; Crotone-Chievo: Pairetto; Fiorentina-Genoa: Calvarese; Verona-Milan (ore 12.30): Orsato; Sampdoria-Sassuolo: Gavillucci.

Archivio Ultima ora