F1 Giappone: la pioggia mischia le carte. La Rossa non vola

Pubblicato il 25 settembre 2015 da redazione

 Russian Formula One driver Danil Kvyat of Red Bull Racing sits inside the team garage during the first practice session at the Suzuka Circuit in Suzuka, central Japan, 25 September 2015. The Japanese Formula One Grand Prix will be held on 27 September 2015.  EPA/DIEGO AZUBEL

Russian Formula One driver Danil Kvyat of Red Bull Racing sits inside the team garage during the first practice session at the Suzuka Circuit in Suzuka, central Japan, 25 September 2015. The Japanese Formula One Grand Prix will be held on 27 September 2015. EPA/DIEGO AZUBEL

ROMA. – La pioggia ha dominato il venerdì di prove libere a Suzuka, complicando il lavoro dei team in vista del Gran Premio del Giappone di domenica prossima e rinviando alla terza e ultima sessione il settaggio delle vetture in vista delle qualifiche, in programma alle 8 italiane. I tempi realizzati sono quindi poco indicativi, specie per chi attendeva un riscontro immediato degli equilibri tra le Mercedes e le Ferrari dopo la gara di domenica scorsa a Singapore. Le Frecce d’Argento hanno comunque rimesso il muso avanti, facendo segnare il secondo miglior tempo con Nico Rosberg e il terzo con Lewis Hamilton, ma il più veloce in assoluto nelle due sessioni e’ stato Daniil Kvyat con la Red Bull (1’48”277), mentre sono rimasti staccati di quasi due secondi dal russo Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, rispettivamente con il quinto e il sesto tempo subito dietro all’altra Red Bull di Daniel Ricciardo.

L’esito della giornata non ha soddisfatto Vettel, ma il tedesco non demorde: “Le condizioni cambiavano continuamente – le parole del ferrarista – e penso che all’inizio non eravamo dove volevamo essere, però alla ma alla fine abbiamo imparato qualcosa, anche se bisognerà vedere come sarà il tempo nei prossimi due giorni”. “Abbiamo cercato di fare qualche giro – ha aggiunto il quattro volte campione del mondo – ma non è stato facile, perché in alcuni momenti l’acqua in pista era davvero molta e in condizioni così instabili non è semplice effettuare un confronto tra la propria vettura e quella degli altri”.

“Oggi a causa del cattivo tempo le condizioni in pista erano un po’ complicate – gli fa eco il compagno di squadra Kimi Raikkonen, 6/o nelle seconde libere – ed è stato un peccato. Abbiamo girato un po’ e cercato di imparare qualcosa. Adesso dobbiamo aspettare domani e vedere come sarà il tempo, che qui è imprevedibile”.

L’evoluzione del meteo a Suzuka lascia prevedere diverse condizioni per domani: per la terza sessione di libere e le qualifiche le condizioni dovrebbero essere più asciutte, anche se in un quadro di variabilità. “Molti team hanno limitato i loro giri in pista per evitare rischi inutili, soprattutto nei periodi di pioggia intensa – ha spiegato Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli – Tuttavia hanno potuto raccogliere alcune informazioni utili riguardo le potenzialità del circuito e le prestazioni delle vetture sul bagnato, nel caso in cui dovessero tornare in azione gli pneumatici da pioggia”.

Oggi sono state usate solo pneumatici intermedi e da bagnato, mentre per domani dovrebbero tornare utili le gomme medie e dure, adatte al veloce circuito di Suzuka.

Ultima ora

21:15‘Boicotta Espresso’, ma blitz Forza Nuova fallisce a Torino

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - Avevano in programma un'azione dimostrativa sotto la redazione torinese del quotidiano La Repubblica, simile a quella effettuata a Roma lo scorso 6 dicembre, i militanti di Forza Nuova che ieri sono stati fermati dalla polizia a Torino. Gli investigatori della Digos hanno intercettato il corteo, non autorizzato, prima che arrivasse in via Lugaro, sede del giornale, e i manifestanti si sono allontanati. Secondo quanto appreso, l'intenzione di Forza Nuova era quella di appendere uno striscione con la scritta 'Boicotta il Gruppo Espresso'. (ANSA).

21:12Calcio: 3-2 alla Sampdoria, Fiorentina ai quarti

(ANSA) - FIRENZE, 13 DIC - La Fiorentina ha battuto 3-2 la Sampdoria negli ottavi di Coppa Italia. Nei quarti affronterà la vincitrice di Lazio-Cittadella, in programma domani sera allo stadio Olimpico di Roma. Viola in vantaggio già al 2' grazie a Babacar. Il pareggio ligure lo firma Barreto a cinque minuti dall'intervallo. Nella ripresa l'arbitro Rosario Abisso, di Palermo, diventa protagonista fischiando tre rigori, due con l'ausilio della Var. Il primo lo trasforma Veretout, il secondo - quello del 2-2 - è opera di Ramirez al 32'. Al 90' ancora Veretout sul dischetto. Il francese non sbaglia battendo Puggioni con grande freddezza. Per la Samp anche un clamoroso palo colpito da Caprari su punizione.

21:10Calcio: Baldissoni “Roma patrimonio collettività,è una fede”

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "La storia della Roma ha un inizio, ma è senza fine. Questa squadra è patrimonio di una collettività e racchiude il capitale emotivo di una comunità. Parliamo di una storia che si aggiorna quotidianamente, perché le emozioni non muoiono mai. La Roma è una fede, una famiglia, è parte di tutti noi e lo sarà per sempre". Così il dg della Roma, Mauro Baldissoni, nel corso della presentazione del libro 'Dimmi cos'è', pubblicato per celebrare i 90 anni del club giallorosso. Il volume, a cura di Tonino Cagnucci e Luca Pelosi (casa editrice Skira), ripercorre la storia della Roma con illustrazioni, disegni d'autore, fotografie inedite. "Da quando è arrivata la nuova proprietà è stato creato un dipartimento dedicato all'archivio storico. Abbiamo fatto un lavoro incessante negli anni, recuperato e organizzato centinaia di migliaia di documenti, foto e oggetti - sottolinea Baldissoni -. Questo grande sforzo di raccolta è stato ora messo su carta, è fruibile da tutti e ne siamo estremamente orgogliosi".

21:09Uccise ladro: condannato a nove anni e quattro mesi

(ANSA) - BRESCIA, 13 DIC - La Corte d'Assise di Brescia ha condannato a 9 anni e 4 mesi per omicidio volontario Mirco Franzoni, il 33enne che la sera del 14 dicembre 2013 a Serle, nel Bresciano, uccise in strada con un colpo di fucile ravvicinato il ladro di origine albanese Eduard Ndoj, che era entrato nell'abitazione del fratello. Il pm aveva chiesto 16 anni, sempre per omicidio volontario.

20:59Nuoto: Europei 25 metri, Scozzoli vince l’oro nei 50 rana

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Due medaglie per l'Italia nella prima giornata di gare dei campionati europei di nuoto in vasca da 25 metri, in corso a Copenaghen. L'azzurro Fabio Scozzoli ha chiuso al primo posto la gara dei 50 rana con il tempo di 25"62, nuovo record europeo, che sottrae dieci centesimi al limite che lui stesso aveva stabilito nel 2013 in coppa del mondo a Berlino. Ha preceduto il russo Kirili Progoda, medaglia d'argento, e il britannico Adam Peaty, bronzo. La seconda medaglia è d'argento, conquistata dagli staffettisti della 4x50 stile libero. Luca Dotto, Lorenzo Zazzeri, Alessandro Miressi e Marco Orsi hanno chiuso in 1'23''67, dietro ai russi che si impongono in 1'23''23.

20:48Brasile: stampa, Temer in ospedale per serie esami urologici

(ANSA) - SAN PAOLO, 13 DIC - Il presidente del Brasile, Michel Temer, si sottoporrà oggi a una serie di esami urologici presso l'ospedale Sirio-libanese di San Paolo: lo rende noto la stampa locale. Il ricovero - precisano i media - era previsto per venerdì, ma sarebbe stato anticipato ad oggi su consiglio del medico curante del capo di Stato, il cardiologo Roberto Kalil Filho. Temer, che ha 77 anni, a fine ottobre aveva già subito un intervento chirurgico alla prostata.

20:42Biotestamento: ok art.3 sulle Dat con 158 sì, 62 no

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Passa nell'Aula del Senato l'articolo 3 del disegno di legge sul biotestamento. Un altro punto nodale del testo che riguarda le Dat, cioè le "disposizioni anticipate di trattamento". La norma passa con 158 sì, 62 no e 10 astenuti.

Archivio Ultima ora