Lazio sofferente ma felice

SS Lazio's Argentinian midfielder, Lucas Biglia, jubilates after scoring the goal during the Uefa Europa League Group G soccer match SS Lazio vs AS Saint-Etienne Loire at Olimpico stadium in Rome, Italy, 01 October 2015. ANSA/ETTORE FERRARI
SS Lazio's Argentinian midfielder, Lucas Biglia, jubilates after scoring the goal during the Uefa Europa League Group G soccer match SS Lazio vs AS Saint-Etienne Loire at Olimpico stadium in Rome, Italy, 01 October 2015. ANSA/ETTORE FERRARI
SS Lazio’s Argentinian midfielder, Lucas Biglia, jubilates after scoring the goal during the Uefa Europa League Group G soccer match SS Lazio vs AS Saint-Etienne Loire at Olimpico stadium in Rome, Italy, 01 October 2015.
ANSA/ETTORE FERRARI

ROMA – La quinta vittoria su cinque partite all’Olimpico, la terza di fila. Il 3-2 al Saint-Étienne nella seconda giornata di Europa League certifica il momento positivo della squadra guidata da Stefano Pioli, oltre a regalarle il primato – in condominio con il Dnipro, sul cui campo aveva pareggiato nel turno inaugurale venendo raggiunta al 94’ – nel Gruppo G.

Dopo il sofferto successo, i Biancocelesti, da capitan Lucas Biglia al suo predecessore Stefano Mauri, passando per Ogenyi Onazi ricordano comunque i pericoli corsi con i francesi in doppia inferiorità numerica, per le espulsioni di Berić e Bayal Sall.