Vendicare Bin Laden, appello jihadista britannico sul web

isis

LONDRA. – Vendicare la morte di Osama Bin Laden. E’ l’idea fissa di un sedicente simpatizzante britannico dell’Isis che ha diffuso sul web quello che afferma essere l’indirizzo dell’ex Navy Seal americano Robert O’Neill – presentatosi al mondo come il ‘giustiziere’ dello sceicco dei terrore – accompagnato da un appello ai ‘fratelli americani’ affinché regolino una volta per tutte i conti con lui.

L’identità del presunto vendicatore resta ovviamente ignota. Ma il tabloid londinese Daily Mirror afferma di aver individuato negli ultimi giorni su una molteplicità di chat e social media tracce del suo proclama, raccolto e rilanciato da altri.

Le istruzioni per trovare il bersaglio designato pare siano dettagliate. E il bersaglio è ovviamente O’Neill, l’ex commando delle forze speciali della Marina statunitense, ormai in congedo, che da tempo si vanta di aver fatto fuori il fondatore di Al Qaida: ucciso, stando alla versione ufficiale fornita dagli Usa, al culmine di un blitz condotto nel maggio 2011 ad Abbottbad, in Pakistan.

Il Mirror precisa che l’appello è stato condiviso da numerosi navigatori, a dispetto del tentativo di alcuni siti internet di censurarne i contenuti e bloccarne la diffusione.

Del resto O’Neill non appare certo come un personaggio che evita di esporsi. Dopo aver lasciato le forze armate nel 2012, ha fondato un’organizzazione chiamata Your Grateful Nation, che aiuta i veterani dei reparti speciali.

E non ha risparmiato nei mesi scorsi ‘rivelazioni’ e commenti irridenti sulla fine di Bin Laden: morto a suo dire “come una femminuccia”, caduto sotto il piombo americano “con la paura” negli occhi.

Racconti che non hanno mancato in effetti di suscitare qualche reazione di scetticismo, ma che fanno comunque infuriare lo pseudo-jihadista citato dal Mirror. Offeso – come si legge in un post – che questo ‘infedele’ e ‘nemico dell’Islam’ possa girare liberamente per l’America “organizzando seminari in cui si fa vanto di aver ucciso lo sceicco Osama”.

Condividi: