Niaf, aperte le iscrizioni dell’Ambassador Peter F. Secchia Voyage of Discovering

niaf

NEW YORK – E’ ormai una tradizione iniziata 17 anni fa. E la “National Italian American Fundation” è impegnata a mantenerla viva. Lo scopo, rafforzare i legami dei giovani italo-americani con le proprie radici attraverso “stage” di studio nella terra d’origine dei genitori: l’Italia.

La Niaf, com’è conosciuta a livello mondiale la “National Italian American Fundation”, ha reso noto che anche nel 2016 sosterrà l’“Ambassador Peter F. Secchia Voyage of Discovering”. E’ questo un programma educativo e culturale orientato ai giovani italo-americani, siano essi studenti liceali o universitari.

I candidati, accuratamente selezionati, avranno la possibilità di recarsi in Italia nella primavera del prossimo anno. A giugno, a essere precisi, e a spese della Niaf.

– ‘Ambassador Peter F. Secchia Voyage of discovering’ è uno dei principali programmi della ‘National Italian American Fundation’ – ha precisato Gabriele Mileti, Direttore del programma fiore all’occhiello della Niaf.

– E contribuisce a rafforzare l’identità italiana vincolando i giovani italo-americani al Paese, alla sua cultura e alle sue tradizioni. Nei suoi 16 anni, il “Voyage Discovery” ha permesso a migliaia di giovani, desiderosi di riappropriarsi delle proprie origine, di conoscere l’Italia. E per quarto anno consecutivo, offriranno alla terra dei loro genitori o nonni un progetto di servizio comunitario.

Lo “stage” in Italia, promosso e finanziato dalla Niaf, avrà una durata di 14 giorni e offrirà ai giovani italo-americani l’occasione di partecipare a progetti di servizi alla comunità, di assistere a programmi di letture educative, di incontrare personalità del mondo politico e aziendale, di visitare uffici governativi, industrie, musei e località d’interesse.

Nata nel 1975, la National American Fundation, fin dalla sua fondazione, ha assunto la missione di mantenere vive negli italo-americani le proprie tradizioni e di valorizzare il contributo della nostra comunità ormai integrata nel tessuto sociale del Paese.

Per accedere al programma ‘Ambassador Peter F. Secchia Voyage of Discovering’, i giovani devono avere tra i 18 e 23 anni, essere iscritti da almeno un semestre a una scuola o a una università, poter dimostrare le origini italiane e non essersi mai recati in Italia.

Gli aspiranti dovranno iscriversi entro la mezzanotte del 31 gennaio 2016. L’iscrizione può essere eseguita unicamente online attraverso la pagina web (www.niaf.org/voyageofdiscovery)

(Flavia Romani/Voce)

Condividi: