Usa 2016: dominio Trump-Carson, è panico tra i repubblicani

Pubblicato il 13 novembre 2015 da redazione

ben-carson-donald-trump-

NEW YORK. – Guerra senza esclusione di colpi tra Donald Trump e Ben Carson per contendersi la palma di favorito tra i candidati alla Casa Bianca. Ed è panico – come riportano molti media Usa – nel partito repubblicano a meno di tre mesi dalle primarie, con i vertici che in queste ore vivono come un incubo il dominio nei sondaggi del ‘re del mattone’ newyorkese e dell’ex chirurgo afroamericano.

Un dominio che non sembra scemare, nonostante le prestazioni un po’ in ombra di Trump e Carson negli ultimi due dibattiti tv. Un dominio – affermano molti osservatori – che se dovesse essere confermato dai risultati delle urne a partire da febbraio potrebbe di fatto aprire la strada ad una vittoria senza storia da parte di Hillary Clinton.

La confusione e l’incertezza sul da farsi cresce non solo nel partito, ma anche tra i principali finanziatori della campagna elettorale della destra. Tutti si sentono ‘traditi’ dall’inconsistenza finora mostrata da colui che doveva essere il superfavorito, Jeb Bush. E dalla difficoltà ad emergere del giovane senatore di origini cubane, Marco Rubio, su cui in molti puntano come alternativa al suo ex mentore.

La paura dei leader repubblicani è non solo quella di regalare la Casa Bianca all’ex first lady, ma anche di perdere la maggioranza alla Camera dei Rappresentanti, che verrà totalmente rinnovata nell’Election Day dell’8 novembre 2016, insieme a un terzo del Senato.

Dunque, come scrive il Washington Post, “i vertici del partito sono completamente paralizzati e ‘Big Money’ resta ancora alla finestra”.

Nel frattempo Trump e Carson si sparano bordate. “Gli elettori che sostengono Ben Carson e credono alle sue idiozie sono stupidi”, attacca il primo. Brucia il fatto che l’ex chirurgo lo insidi in molti sondaggi: “Quanto sono stupide le persone dell’Iowa? Quanto sono stupide le persone in questo paese per credere alle sue cavolate?”, insiste Trump.

“Non riuscirà a tirarmi nel fango”, replica Carson. “Trump – aggiunge – è impegnato nella solita politica di distruzione personale. Pregate per lui”.

Ultima ora

13:05Mafia: 5 fermati, c’è figlio “autista” Riina

(ANSA) - PALERMO, 21 GEN - La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di mafia ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fuggire. In carcere tra gli altri è finito Giuseppe Biondino, figlio di Salvatore Biondino, autista e uomo di fiducia di Totò Riina. Per gli inquirenti è il nuovo "reggente" del mandamento di San Lorenzo ed è accusato di diverse estorsioni. I provvedimenti sono stati eseguiti dai carabinieri. Biondino, nei mesi scorsi, aveva lasciato più volte Palermo per andare in Spagna con l'intenzione di organizzare la sua imminente latitanza. Arrestato anche Francesco Lo Iacono, altra parentela di "rango" in Cosa nostra: è il nipote del boss Francesco Lo Iacono, storico capomafia di Partitico. E' accusato dell'incendio di una concessionaria di auto. Si stava preparando a partire per Düsseldorf per darsi alla latitanza. In carcere anche Salvatore Ariolo e Ahmed Glaoui, accusati di mafia ed estorsione e Bartolomeo Mancuso, accusato di estorsione.

13:04Sci: Kristoffersen in testa slalom Kitzbuehel, Gross è 6/o

(ANSA) - KITZBUEHEL, 21 GEN - Il norvegese Henrik Kristoffersen in 55.87 e' al comando dopo la prima manche dello slalom speciale di cdm di Kitzbuehel. Lo seguono gli austriaci Michael Matt in 55.97 e Marcel Hirscher in 56.92 Per l'Italia il migliore e' il trentino Stefano Gross con il sesto tempo in 57.57. Piu' indietro, dopo la prova dei primi trenta atleti , vi sono al momento Manfred Moelgg 17/o in 58.22 e Patrick Thaler 25/o in 56.98. Seconda manche alle 13.30.

13:03Siria: curdi negano ingresso turchi a Afrin

(ANSA) - ANKARA, 21 GEN - Le forze curde e l'Osservatorio siriano per i diritti umani negano che militari turchi siano entrati nell'enclave di Afrin, in Siria. I tentativi di Ankara di infiltrarsi sono stati respinti, ha dichiarato Mustafa Bali il portavoce delle forze democratiche siriane, la coalizione a prevalenza curda alleata degli Stati Uniti.

13:00Mafia: collabora con magistrati boss Macaluso

(ANSA) - PALERMO, 21 GEN - Il mafioso palermitano Sergio Macaluso, 44 anni, ha deciso di collaborare con la giustizia. Era stato arrestato nel dicembre scorso dai carabinieri nell'inchiesta denominata Talea che portò in cella 25 mafiosi tra cui Mariangela Di Trapani, moglie del boss Madonia. La donna aveva preso in mano le redini della cosca durante la detenzione al 41 bis del marito. Macaluso, che da qualche settimana riempie pagine di verbali, è ritenuto dagli inquirenti uno dei nuovi elementi di vertice del mandamento mafioso di Resuttana-San Lorenzo. Il particolare emerge dall'indagine della Dda che ha portato al fermo di cinque mafiosi, tra cui Giuseppe Biondino, il figlio dell'ex autista di Totò Riina, Salvatore Biondino.

12:49Incidente stradale:auto investe coppia, lui morto lei ferita

(ANSA) - LOCRI (REGGIO CALABRIA), 21 GEN - Un uomo è morto e la sua compagna è rimasta gravemente ferita dopo essere stati investiti da un'auto. L'incidente è avvenuto nella tarda serata di ieri a Locri, lungo la statale 106. La vittima è l'imprenditore di Siderno Pasquale Sgotto, di 43 anni, titolare di una nota azienda di vendita di mobili e cucine e di un servizio di onoranze funebri. La compagna, B.P. (44) è stata soccorsa e portata nell'ospedale di Locri dove è ricoverata in prognosi riservata. Secondo la prima ricostruzione fatta dai carabinieri della compagnia di Locri, i due, all'uscita di un cinema situato nella zona, sono stati investiti mentre attraversavano la strada. A travolgere la coppia una Mercedes classe B condotta da una persona che risiede nella Locride e che dopo l'impatto si è subita fermata chiamando i soccorsi. L'investitore è indagato per omicidio stradale. Sgotto è morto sul colpo. (ANSA).

12:48Attacco Kabul: tv, almeno 18 i morti

(ANSA) - KABUL, 21 GEN - I morti nell'attacco di un commando di talebani ieri all'Hotel Intercontinental di Kabul sarebbero "almeno 18". Lo riferisce la Tv Tolo. L'emittente, che prima aveva rilanciato un bilancio ufficiale di sei morti, cita ora fonti non precisate.

12:28Scontro in galleria nel bresciano, 7 feriti

(ANSA) - BRESCIA, 21 GEN - Sette persone sono rimaste ferite, di cui tre in modo grave, in un incidente che si è verificato all'alba all'interno della galleria Trentapassi a Pisogne, in provincia di Brescia. Tre le auto coinvolte in una carambola probabilmente nata a causa dell'alta velocità e per una manovra azzardata. La galleria è stata riaperta al traffico dopo alcune ore nelle quali sono stati effettuati i rilievi di polizia. Tre feriti sono, condizioni critiche, sono stati trasportati in ospedale con l'elisoccorso.

Archivio Ultima ora