Que Tengas Buenas Lunas

Agenda-astro1

CARACAS.- Viviamo ossessionati da una fredda tecnologia che condiziona sempre più i nostri pensieri, i nostri desideri… i nostri “sorrisi”…. Viviamo, (pensiamo di farlo nel migliore dei modi), ascoltando molteplici messaggi spronarci verso “l’impossibile, inimmaginabile certezza della felicità”…. Lo facciamo, “mettendoci “ anima e corpo in un minuscolo telefonino che, da quando è stato inventato, ha raggiunto l’”Irragiungibile”: non farci più sentire “soli”.

Ma è così? O, forse, non ci siamo soffermati abbastanza per accarezzare con semplicità le meraviglie della vita?.. Ed eccoci, ancora, ad attendere il sorgere del sole nell’alba tranquilla… o, il suo tramonto infuocato che ci annuncia miriadi di stelle…

E… ancora, (nonostante “le meraviglie della tecnologia”), a consultare gli Astri… a scivolare, come comete, nell’immensità soffusa di raggi di luna…. Ad accarezzare favole e incantesimi e, facendolo, ci soffermiamo con Sylvia Gasparini, nel prologo della sua “Astro Agenda Lunar 2016”:

È strano come stiamo vivendo: vogliamo usare le stelle perchè ci parlino del nostro futuro; vogliamo fare piani per il futuro; desideriamo che le situazioni subiscano dei cambiamenti, che il paese nel quale viviamo, cambi… che il mondo stesso cambi.

Essere “presenti” nello stesso momento che viviamo, s’è trasformato in un “tempo d’assenza”, limitandoci a precorrere i tempi per abbracciare “il domani”.

L’”Astro Agenda Lunar 2016” sottolinea Sylvia, ci propone una riflessione seria e puntigliosa: il tempo reale- il tempo che ciascuno di noi sa di poter disporre e nel quale possiamo “sentirci”, pensare, creare, dare, ricevere, pregare, curare, ringraziare…

È il tempo per assumere la responsabilità della nostra vita, per conoscerci a fondo, accettarci come siamo, con i nostri dubbi, le nostre certezze, riconoscendo pienamente che “vivere” significa “mantenerci in un eterno presente, del quale comprenderemo il significato soltanto se….. “siamo presenti”.

Sono bellissime e naturali le riflessioni di Sylvia; così come lo è l’immensità di questo “infinito” che non ci tradisce mai e che, troppo spesso, non sappiamo comprendere nella sua profonda essenza.
È stupenda l’ “Astro Agenda Lunar”… Sempre lo è stata, è vero, ma, questa volta “è particolare”…. Ce ne accorgiamo sfogliandola piano, consapevoli d’avere sotto i nostri occhi una profonda proposta di “saggezza”.

Ne coronano l’essenza, le dodici illustrazioni (sia dell’Agenda, che del Calendario), dell’Architetto Graziano Gasparini, elaborate con la tecnica del “collage”.

È un dono meraviglioso, sfogliare le pagine che ci accompagneranno durante i prossimi dodici mesi del nuovo anno.

Sylvia e Graziano Gasparini, attraverso la saggezza dell’esperienza, l’importanza dell’estetica e uno studio unico, profondo, veritiero, ci conducono “per mano” ad abbracciare l’indicibile Cosmo… la verità che ci sussurrano miriadi di pianeti…. l’Infinito.

(Anna Maria Tiziano/Voce)

Condividi: