Calciomercato: Il venezuelano Arteaga giocherà con il Palermo

Manuel Arteaga (Zulia FC) Prensa Zulia FC- Arturo Bravo
Manuel Arteaga (Zulia FC) Prensa Zulia FC- Arturo Bravo
Manuel Arteaga (Zulia FC) Prensa Zulia FC- Arturo Bravo

CARACAS – Il Palermo ha chiuso per Manuel Arteaga, 21 anni, attaccante venezuelano (con passaporto spagnolo) che ha appena chiuso il ‘Torneo Adecuación’ con un bottino di 18 gol con la maglia dello Zulia. In Italia, Arteaga c’è già stato a 18 anni, con il Parma, dopo l’exploit nel Mondiale under 17 con la maglia della Vinotinto. Non debutta in Serie A, ma contribuisce a spingere i gialloblù fino alla semifinale del Torneo Viareggio.

“Sono molto felice di questa opportunità e della possibilità di tornare a giocare in Italia. Ho tanta voglia di far bene con la maglia del Palermo e di segnare tanti gol. Il 27 dicembre sarò in città per le visite mediche, non vedo l’ora di iniziare la mia nuova avventura” sono state le prime parole di Arteaga.

Il calciatore nato 21 anni fa a Maracaibo, é una classica punta d’area di rigore, il classico ‘9’ come si dice solitamente. Nonostante la sua stazza fisica, é dotato di una buona agilità, può calciare indistintamente con tutti e due i piedi ed é bravo in area di rigore nel gioco aereo.

Il patron rosanero Maurizio Zamparini ha così definito l’acquisto a titolo definitivo (costo dell’operazione intorno agli 800 mila euro) per questo centravanti potente, mancino, che in Venezuela è paragonano a Gabriel Batistuta.

“Senza dubbio è un onore essere paragonato a Batistuta, considerato il valore di questo calciatore e quanto fatto da lui nel passato. Io sono cresciuto con il mito di Ibrahimovic e ho sempre seguito anche Lewandowski, due attaccanti molto importanti ai quali mi sono sempre ispirato. Tra i miei connazionali, il migliore, devo ammetterlo, è Salomón Rondón, un esempio per tutti noi vinotintos”.

Arteaga, si unirà alla colonia venezuelana che gioca tra il campionato di Serie A e Serie B: “Mantengo i rapporti con Josef Martinez del Torino, Rincón del Genoa, Ponce della Sampdoria e Signorelli della Ternana. Non li ho ancora contattati per sapere com’è cambiata la Serie A”.

Arteaga è atteso a Palermo il 27 dicembre per le decisive visite mediche. Nei progetti del club rosanero sarà lui il vice-Gilardino in attesa del recupero del serbo Djurdjevic. Ma la caccia del Palermo ai giovani talenti non è finita: in arrivo ci sono altri giovani emergenti alla riapertura delle liste a gennaio.

(Fioravante De Simone/Voce)

Condividi: