Linea dura del Governo sulle banche

Pubblicato il 17 dicembre 2015 da redazione

Il presidente dell'Autorit?? anticorruzione (Anac), Raffaele Cantone e il premier Matteo Renzi durante la presentazione del libro 'Corruzione a norma di Legge', Roma 14 Gennaio 2015.  ANSA / LUIGI MISTRULLI

Il presidente dell’Autorit?? anticorruzione (Anac), Raffaele Cantone e il premier Matteo Renzi durante la presentazione del libro ‘Corruzione a norma di Legge’, Roma 14 Gennaio 2015.
ANSA / LUIGI MISTRULLI

ROMA. – Il Governo tira dritto, aggira le polemiche degli ultimi giorni su ruoli e competenze nella vigilanza e sceglie, con una mossa a sorpresa, l’Anac e il suo presidente Raffaele Cantone come soggetto deputato a gestire gli arbitrati per i ricorsi degli obbligazionisti subordinati che hanno perso tutto nel salvataggio delle banche.

Intanto il Governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, va dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella per informarlo sulla situazione delle banche coinvolte. “L’arbitrato dell’eventuale situazione di potenziale truffa” verrà quindi affidato “all’Autorità nazionale anticorruzione, presieduta da Raffaele Cantone, un’assoluta garanzia di terzietà e indipendenza”, ha annunciato il premier Matteo Renzi, prima in un’intervista al Tg5 per poi ribadirlo all’arrivo a Bruxelles per il Consiglio Ue.

“Ad occuparsene potrebbe essere la Camera arbitrale, un organismo interno all’Autorità, ma autonomo e indipendente, formato da giuristi ed esperti di altissima professionalità, a cominciare da chi lo presiede, il professor Ferruccio Auletta”, ha spiegato Cantone a stretto giro.

Ma intanto la situazione si complica non poco dopo la decisione del Csm di aprire un fascicolo sul procuratore di Arezzo Roberto Rossi, alla guida dell’ufficio che sta conducendo l’inchiesta sulla Banca Etruria. Il Comitato di presidenza ha infatti accolto la richiesta presentata dal laico di Fi Pierantonio Zanettin che aveva chiesto di verificare se vi fossero profili di incompatibilità legati al fatto che Rossi – che come procuratore si occupa del coordinamento delle inchieste del suo ufficio – svolge un incarico di consulenza per il governo.

La volontà dell’esecutivo intanto, sottolinea il presidente del Consiglio, è quella di non mostrare “nessun timore, nessuna preoccupazione e anzi la volontà di dare un segnale molto chiaro”: la linea sarà quella del “massimo rigore, chiarezza e trasparenza” per fare “tutto il possibile perché chi è stato davvero truffato possa riavere i soldi”. E ancora: “il governo non ha nessuna paura della trasparenza totale: chi ha sbagliato, pagherà”, ribadisce Renzi, tornando anche a difendere il provvedimento.

“Meno male che abbiamo fatto il decreto”, sottolinea: “le critiche al governo sono davvero incomprensibili perché abbiamo salvato un milione di persone e purtroppo le regole che ci sono” e che non hanno consentito di salvare gli obbligazionisti subordinati “sono state fatte in passato”.

Ma le polemiche non si placano: sia dal fronte politico, dove alla Camera si terrà il voto sulla sfiducia al ministro, Maria Elena Boschi, sia su quello dei consumatori: dalle ‘Vittime del salva-banche’, che annunciano un sit-in di fronte a Bankitalia il prossimo martedì 22 dicembre, al Codacons che annuncia un’offensiva legale per riavere i soldi persi.

Polemiche anche sul ruolo della vigilanza ed in particolare sugli scenari probabilistici utilizzati dalla Consob per determinare il valore probabile futuro di uno strumento finanziario. Un metodo, spiegano ambienti della Commissione, già bocciato più volte in sede europea, in quanto ritenuto scientificamente inaffidabile e poco efficace per la tutela dei risparmiatori.

Non c’è quindi mai stato nessun obbligo di inserire tali scenari nei prospetti informativi e, di conseguenza, nessuna abolizione da parte della Consob stessa. Qualcosa inizia però a muoversi sul fronte del futuro delle good bank, gli istituti ‘sani’ il cui presidente Roberto Nicastro ha fissato a febbraio il mese in cui far partire l’asta per eventuali acquirenti.

Secondo quanto riporta Bloomberg, però, inizia a manifestarsi l’interesse di alcuni fondi esteri, fra cui Apollo Global, Centerbridge Capital e Anacap Financial. Le quattro banche potrebbero venire valutate circa un miliardo di euro, anche se l’interesse si concentrerebbe sulle due più grandi: Marche ed Etruria.

Ultima ora

07:59Corea Nord: media, Usa inviano terza portaerei

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Gli Stati Uniti avrebbero inviato una terza portaerei nel Pacifico occidentale come deterrente per i test missilistici e il programma nucleare della Corea del Nord. Lo riportano i media americani, sottolineando che la USS Nimitz si unirà alla USS Carl Vinson e alla USS Ronald Reagan già presenti nell'area.

07:56Usa: Mattis, Trump ‘molto aperto’ su clima

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Il presidente Donald Trump è "molto aperto" sul tema dell'accordo sul clima di Parigi e "valuta i pro e i contro" di un'eventuale permanenza degli Stati Uniti nell'intesa. Lo afferma il segretario alla Difesa, James Mattis, in un'intervista alla Cbs di cui sono stati diffusi gli estratti. "Stiamo valutando quale sarà la nostra politica sul tema. Ho partecipato ad alcuni degli incontri a Bruxelles dove il clima è stato uno degli argomenti, e il presidente era aperto. Era curioso del perché gli altri avevano assunto una certa posizione sul tema", mette in evidenza Mattis.

00:17Calcio: 3-1 all’Alaves, il Barcellona vince la Coppa del Re

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Barcellona saluta Luis Enrique vincendo 3-1 la finale di Coppa del Re contro l'Alaves. Per i blaugrana si tratta del 29/o successo nel torneo, il terzo consecutivo. L'allenatore lascia dopo tre anni e con un bottino di nove titoli. L'incontro al 'Vicente Calderon' di Madrid non ha avuto storia, con il Barca che ha chiuso il primo tempo in ampio vantaggio grazie alle reti di Messi (30'), Neymar (45', in dubbio offside) e Paco Alcacer (48'), più che sufficienti a stroncare ogni velleità dell'Alaves che pure aveva trovato il pareggio su punizione al 33' con Hernandez.

00:14Calcio: un autogol piega l’Angers, coppa di Francia al Psg

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Paris Saint Germain vince la 100/a edizione della coppa di Francia, conquistando il trofeo per l'undicesima volta, la terza consecutiva. Nessuna sorpresa nel risultato della sfida tra la corazzata di Unai Emery, forse al passo d'addio, e la cenerentola Angers, ma la partita allo Stade de France è andata in maniera diversa rispetto alle attese. Il 93' il risultato era ancora sullo 0-0 e solo una sfortunata autorete di Cissokho ha consentito al Psg di passare in vantaggio e vincere l'incontro quando ormai i bianconeri speravano di aver conquistato i supplementari.

23:54Basket: playoff, Milano-Trento 71-78

(ANSA) - ASSAGO (MILANO), 27 MAG - La sfrontatezza di Flaccadori, la versatilità di Craft e la prestanza atletica di Sutton: con questi ingredienti la Dolomiti Energia Trento sorprende nuovamente una deludente EA7 (71-78), portandosi avanti 2-0 nella serie di semifinale. Il Forum d'Assago è spaccato in due ma unito in un clima di contestazione generale: la curva prende di mira la dirigenza e chiede le dimissioni del presidente Proli e del gm Portaluppi, il resto dell'arena becca coach Repesa, poco convincente in molte delle sue scelte. Trento è piena zeppa di meriti, Milano confusa e infelice. E ora senza più possibilità di sbagliare: per riportare la serie al Forum dovrà sbancare almeno una volta Trento.

23:24Calcio: playoff serie B, Benevento-Perugia 1-0

(ANSA) - BENEVENTO, 27 MAG - Il Benevento supera 1-0 il Perugia e si aggiudica il primo atto della semifinale playoff di serie B. Di Chibsah, al 14' st, la rete che decide il match e consente ai sanniti la possibilità di passare il turno anche con un pareggio nel ritorno allo stadio 'Curi'. I giallorossi partono a spron battuto ma al 10' una conclusione sbilenca di Mustacchio diventa un assist per Dezi che di testa batte Cragno. Dopo un lungo conciliabolo, però, l'arbitro annulla per offside. Il gol decisivo giunge nella ripresa. Ingenuità di Gnahoré che al limite dell'area si fa rubar palla da Chibsah, lesto ad entrare in area e freddo nel battere Brignoli. La reazione del Perugia è veemente ma sterile e di nitide chance non se ne registrano.

23:01Calcio: Borussia Dortmund vince la coppa di Germania

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Borussia Dortmund si aggiudica la coppa di Germania battendo 2-1 l'Eintracht Francoforte nella finale disputata allo stadio olimpico di Berlino. Dopo tre ko consecutivi nella partita decisiva, la squadra guidata ha Thomas Tuchel ha conquistato la quinta coppa nazionale della sua storia, ritrovando un successo che mancava dal 2012. Andato in vantaggio all'8' con Dembele, il Borussia ha subito al 29' il pareggio di Rebic, tornando poi avanti in maniera definitiva grazie ad un rigore trasformato da Aubemeyang al 22' della ripresa.

Archivio Ultima ora