Serie A: Juve inarrestabile, volano Napoli e Fiorentina

Pubblicato il 20 dicembre 2015 da redazione

Juventus'  Paul Pogba jubilates  after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Carpi FC vs Juventus FC at Alberto Braglia  Stadium in Modena, Italy, 20 December 2015.  ANSA/SERENA CAMPANINI

Juventus’ Paul Pogba jubilates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Carpi FC vs Juventus FC at Alberto Braglia Stadium in Modena, Italy, 20 December 2015. ANSA/SERENA CAMPANINI

ROMA. – Il settimo sigillo dell’arrembante Juve mette pressione alla fuggitiva Inter, che nel posticipo ospita la Lazio, nella giornata che vede il successo delle altre grandi: il Napoli in dieci stravince a Bergamo, la Fiorentina regola il Chievo con un primo tempo tambureggiante, la Roma prende un brodino corroborante regolando con sofferenza il Genoa.

In attesa anche degli altri posticipi di Frosinone, Genova e Torino, è il turno degli attaccanti: le doppiette di Mandzukic e Higuain lanciano bianconeri e partenopei, l’11/o sigillo di Kalinic tiene in alto i viola, mentre il 18/enne nigeriano Sadiq si sostituisce all’irascibile Dzeko per far rifiatare i giallorossi.

Alle spalle dell’Inter, Napoli e Fiorentina precedono di due punti la Juve e di tre la Roma. A gennaio la volata scudetto tornerà a regalare emozioni. Con un po’ di fiatone, ma meritatamente la Juve coglie la settima perla di fila vincendo 3-2 in casa del Carpi e in rimonta.

Borriello rifila la sua zampata a Chiellini e Buffon, ma poi sale in cattedra Mandzukic che confeziona la prima doppietta bianconera. Pogba sembra chiudere i conti ma in recupero una goffa autorete di Bonucci e un errore clamoroso di Lollo provocano una plateale scenata di Allegri. Ma la Juve continua a volare e non ha nessuna intenzione di tornare a terra prima di avere arpionato l’Inter.

Tiene il ritmo Champions la positiva Fiorentina che con l’11/o centro di Kalinic sfonda la resistenza del Chievo, che poi affonda con una prodezza di Ilicic dando sostanza al bel campionato viola e al positivo impatto in Italia di Paulo Sousa.

Anche il Napoli deve faticare un po’ per prendere le misure dell’orgogliosa Atalanta: un ingenuo mani di De Roon procura un rigore che Hamsik trasforma col brivido (ci vuole la tecnologia per provare che il pallone entra dopo avere colpito la traversa prima di riuscire). Ma subito Gomez trova il pari. Ci pensa poi il solito Higuain a inventare la doppietta che vale tre punti con un colpo di testa in mischia e poi in contropiede (alla media stratosferica di 16 gol in 17 partite) vanificando l’insidia di giocare in dieci per l’espulsione di Jorginho. Alla fine Hamsik manda alle stelle un altro rigore.

La Roma entra in campo contratta e preoccupata e il nervosismo si materializza con la confusione di gioco che nessuno riesce a evitare: pochi pericoli e molte ammonizioni pesanti (Pjanic e Nainggolan salteranno il prossimo turno) nel deserto dell’Olimpico.

Poi grazie a un errore di Rincon Florenzi trova il prezioso vantaggio che dà fiducia ai giallorossi che nella ripresa sfiorano il raddoppio, poi Dzeko mette in grave ambasce la sua squadra facendosi espellere per una sterile protesta con insulti all’arbitro. Ma ci pensa poi il nuovo entrato Sadiq a regolare ossigeno a Garcia.

Il Verona continua ad annaspare senza conquistare la prima vittoria. Il Sassuolo va il vantaggio con Floccari ma Toni rimette in gioco i suoi che però non riescono a trovare lo spunto vincente. E la serie B continua a incombere minacciosa.

Ultima ora

17:34Calcio: Nicola “fiducia nei miei, il gol arriverà”

(ANSA) - CROTONE, 19 SET - "Ho fiducia nei miei attaccanti e loro devono averla in loro stessi. Il gol arriverà". Davide Nicola non fa drammi per lo zero nella casella delle marcature del Crotone dopo quattro giornate di campionato. "Costruiamo le azioni - dice - siamo pericolosi. La rete arriverà. Dobbiamo avere pazienza". Domani la sfida con l'Atalanta. "Il vantaggio - sostiene - è che possiamo impostare il lavoro a nostro piacimento. Ieri, ad esempio, abbiamo lavorato contemporaneamente su due campi per fare la parte tattica e quella fisica". Dell'avversario il tecnico del Crotone elogia la "capacità di giocare con coraggio ed aggressività" e sottolinea "non penso giocare la quarta gara in sette giorni possa creare problemi alla squadra di Gasperini visto che hanno un gioco consolidato e calciatori forti ed importanti".

17:30Calcio: Mihajlovic, con noi non usano mai la Var

(ANSA) - ROMA, 19 SET - "La Var? Con noi non si usa mai. Se l'avessero usata a Bologna e con la Samp, il gol sarebbe stato regolare e domenica scorsa avremmo avuto un rigore". Sinisa Mihajlovic torna così sulla novità tecnologica della stagione. "Magari con la Sampdoria avremmo sbagliato il rigore - precisa l'allenatore del Torino - ma avremmo avuto una possibilità in più". Il riferimento è al contatto sospetto in area su Ljajic. "In ogni caso - prosegue - abbiamo quattro punti in più rispetto allo scorso anno e siamo migliorati nella fase difensiva. Anche se, vedendo l'ultima partita, non si direbbe. Per andare in Europa dovremmo fare dai 12 ai 15 punti in più rispetto allo scorso anno: siamo in media".

17:29Coni: Camera, ok pdl su limite tre mandati, torna al Senato

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Via libera dell'Aula della Camera alla proposta di legge che limita a tre i mandati degli organi del Comitato olimpico nazionale italiano, delle federazioni sportive nazionali, delle cariche nel Comitato italiano paralimpico (Cip), nelle federazioni sportive paralimpiche, nelle discipline sportive paralimpiche e negli enti di promozione sportiva paralimpica. Il provvedimento, approvato a Montecitorio con 281 sì, 62 no (M5S) e 63 astenuti (Si, Mdp e Fdi), torna al Senato.

17:23Moto: Valentino Rossi di nuovo in pista a Misano

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Valentino Rossi di nuovo in pista a Misano, per un test dopo la frattura di tibia e perone in un incidente di enduro 19 giorni fa. Il pilota Yamaha sta girando in questo momento sulla pista del circuito romagnolo, dove vuole verificare la possibilità di gareggiare nel Gp di Aragon. Ieri si era fermato dopo quattro giri per la pioggia, stamattina - apprende l'Ansa da fonti del suo team - niente attività, e nel pomeriggio di nuovo in pista.

17:20Sequestrati beni a presidente a Coord. antimafia

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 19 SET - Beni per 75 mila euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Reggio Calabria ad Adriana Musella, presidente del Coordinamento nazionale Antimafia Riferimenti indagata per i reati di malversazione ai danni di enti pubblici e di appropriazione indebita ai danni della stessa associazione. Il provvedimento di sequestro preventivo è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria. Secondo quanto emerso dalla indagini, nel corso degli anni, a partire dal 2002, in qualità di presidente di Riferimenti, Musella ha ricevuto e gestito diversi finanziamenti, anche pubblici, per un importo complessivo di circa 450 mila euro, il cui impiego sarebbe dovuto essere vincolato alla divulgazione della cultura antimafia. Gli accertamenti condotti dai finanzieri hanno invece evidenziato che parte di quei fondi ottenuti nel corso del quinquennio 2010-2015, quantificabili in circa 55 mila euro, sono stati utilizzati per finalità ritenute estranee a quelle associative.(ANSA).

17:17Calcio: serie B, il 27 assemblea a Coverciano

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Si terrà mercoledì 27 settembre, a Coverciano, l'assemblea ordinaria della Lega B. La convocazione del Commissario straordinario, Mauro Balata, prevede temi ordinari, non elettivi, fra i quali la proposta di rinvio delle gare del campionato avanzata dalla società Palermo in occasione delle date Fifa. All'ordine del giorno anche gli orari della 18/a, 20/a e 21/a giornata, quindi la valutazione delle procedure competitive dei diritti audiovisivi del triennio 2018/2021, il progetto di nuovi format di sponsorizzazione e, inoltre, aggiornamenti sulla mutualità di sistema. L'Assemblea si svolgerà al termine dell'incontro fra l'Aia e le società della Serie B, incontro al quale parteciperà il presidente dell'Associazione arbitri, Marcello Nicchi, insieme al designatore Emidio Morganti e all'organico della Can B, il Commissario Balata, il direttore generale, Paolo Bedin, oltre a dirigenti, allenatori e capitani delle 22 squadre.

17:11Papa: rifonda Istituto famiglia, Amoris laetitia dia rotta

(ANSA) - VATICANO, 19 SET - Nuovo nome, ma non si tratta di un maquillage: cambia l'assetto giuridico dell'Istituto di studi sulla famiglia nato per impulso di Giovanni Paolo II. Papa Bergoglio lo ha deciso con un Motu proprio, cioè, spiega mons. Pierangelo Sequeri, "ha messo la firma su un atto di rifondazione, ha stornato l'idea che l'Istituto sia tollerato. Con un gesto forte ha detto invece che l'Istituto è rilanciato". Francesco non ha demolito quella che alcuni descrivono come la roccaforte di posizioni conservatrici sulla famiglia, più vicino alla sensibilità di un Caffarra che di un Bergoglio, ma l'ha rifondata, e le chiede di adeguarsi al proprio disegno pastorale e teologico, secondo quanto espresso dal sinodo sulla famiglia e dalla esortazione "Amoris laetitia". Con il Motu proprio il Papa istituisce il "Pontificio istituto teologico Giovanni Paolo II per le scienze del matrimonio e della famiglia", con l'obiettivo di una maggiore attenzione alle sfide teologiche del momento e in linea con sinodo e "Amoris laetitia".

Archivio Ultima ora