Anonymous annuncia, sventato attacco dell’Isis in Italia

Pubblicato il 28 dicembre 2015 da redazione

Un frame tratto dall'ultimo video riconducibile alla galassia di 'hacktivisti' di Anonymous, già responsabile per una serie di attacchi informatici contro profili ritenuti legati allo Stato Islamico, Roma, 30 Novembre 2015. ANSA/ WEB/ YOUTUBE

Un frame tratto dall’ultimo video riconducibile alla galassia di ‘hacktivisti’ di Anonymous, già responsabile per una serie di attacchi informatici contro profili ritenuti legati allo Stato Islamico, Roma, 30 Novembre 2015. ANSA/ WEB/ YOUTUBE

ROMA. – “Abbiamo sventato un attacco in Italia, speriamo di impedirne altri”: un annuncio postato sui social dagli account ufficiali di Anonymous il 25 e rilanciato adesso scatena la rete, a caccia di altri dettagli su quanto avvenuto. Ma gli amministratori italiani del gruppo, che hanno un ruolo di primo piano nel coordinamento dell’operazione #OpParis, lanciata contro i seguaci di Abu Bakr al Baghdadi all’indomani degli attacchi del 13 novembre nella capitale francese, ammoniscono: “Daremo maggiori dettagli presto in un video. Ora non è il momento, l’operazione prosegue, siamo in una fase delicata”.

E mentre la polizia postale continua a monitorare la rete, fonti investigative sottolineano che “non è strano che gli hackivisti possano essersi imbattuti in una ‘conversazione’ tra jijadisti” che pianificavano attacchi, “difficile e pericoloso, invece – sostengono gli inquirenti – il fatto che il collettivo abbia iniziato un’operazione ad alto impatto, sotto copertura, pericolosa perché dal finale incerto”.

Un’operazione azzardata che, secondo gli investigatori, non sembrerebbe appartenere al modus operandi di Anonymous. Secondo quanto è stato possibile ricostruire, il collettivo ha ricevuto una segnalazione da un Anonymous francese, riuscito ad intercettare una conversazione online tra due jihadisti.

“Pianificavano un’azione contro un comune italiano, una città nota”, si spiega, “ma non avevano ancora messo piede in Italia”. L’attentato “per ora è stato sventato”, perché i jihadisti sono stati ‘denudati’, i loro account violati. In questo momento, “prosegue il monitoraggio” delle identità tracciate. Le informazioni sono state diffuse in rete e non alle autorità “perché l’attacco è stato sventato sul nascere”.

Gli hacktivisti dicono di non “confidare nella capacità” delle istituzioni italiane “di porre in sicurezza i propri concittadini”, ma che se avessero scoperto che “i terroristi erano già in Italia” non avrebbero esitato “ad avvertire le autorità”.

A livello globale, l’operazione anti-Isis ha portato, sino ad oggi, all’oscuramento di 15.500 obiettivi, tra account sui social network e siti web legati direttamente alle operazioni o alla propaganda dell’Isis. Ma altri 4.000 account sono nati nelle ore successive: “Il nostro scopo è rallentarli”, sottolinea Anonymous.

Gli ‘esperti’ dell’Isis non sono stati a guardare: hanno diffuso online manuali per ‘difendersi’ dagli attacchi, e in qualche caso hanno rilanciato, per tentare di ‘delegittimare’ gli anonimi. E’ stato questo probabilmente il caso del falso allarme fatto circolare il 21 novembre scorso, con una allerta attentati in Usa, Libano e in Italia, a Roma e Milano, dove il giorno dopo è stato annullato – a scopo precauzionale – un concerto dei Five Finger Death Punch.

“Non riveleremo la città obiettivo dell’attacco sventato fino a quando l’operazione non sarà terminata, e anche per non scatenare alcun panico”, sottolinea Anonymous. Che assicura: “L’Isis ci teme, stiamo preparando un nuovo script per cancellare 1.000 account al giorno. Cureremo la loro malattia mentale”.

(di Claudio Accogli/ANSA)

Ultima ora

15:49Calcio: Icardi, voglio restare all’Inter per sempre

(ANSA) - MILANO, 29 MAR - "Sono tifoso dell'Inter e voglio stare qui per sempre. Mi vedo bene con la maglia nerazzurra e sono capitano di questa grande squadra. Sto bene a Milano con la mia famiglia e voglio stare sempre all'Inter": lo dice l'attaccante dell'Inter Mauro Icardi rispondendo alle domande dei tifosi nerazzurri sul profilo Facebook del club. "Il mio obiettivo è arrivare a giocare ad alti livelli con l'Inter. Champions? Intanto speriamo di arrivarci. La voglio giocare con questa squadra e questo resta uno dei nostri obiettivi".

15:32Terremoto: Zingaretti, 11 mln per sostenere economia

(ANSA) - RIETI, 29 MAR - "Siamo attenti alle richieste delle imprese, con misure concrete per scongiurare lo spopolamento produttivo in queste zone. L'obiettivo è riportare qui le produzioni. L'investimento globale sarà di 11 milioni di euro per sostenere l'economia con tre provvedimenti cumulabili". E' quanto ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, presentando il pacchetto di interventi e misure a favore delle popolazioni colpite dal sisma nel Reatino. "Come Regione - ha aggiunto - abbiamo voluto portare avanti due filoni. Una prima campagna di comunicazione che verrà promossa durante la Maratona di Roma, e una serie di campagne sui quotidiani nazionali per promuovere il territorio. Oltre a questo stiamo realizzando due guide turistiche che parleranno anche dei comuni del cratere".

15:31Calcio: Icardi, Inter con Suning può fare grandi cose

(ANSA) - MILANO, 29 MAR - "Mi aspetto molto dall'Inter, abbiamo qualità. Possiamo arrivare a fare grandi cose. La società sta sistemando tutto, la squadra e il club. Vuole puntare in alto". E' la certezza di Mauro Icardi, attaccante dell'Inter, che oggi risponde alle domande dei tifosi sul profilo Facebook del club nerazzurro. "Il nostro team manager - spiega l'argentino - è andato in Cina e ci ha raccontato tutte le cose incredibili che Suning ha e tutti i progetti che ha per far tornare grande l'Inter". Disegni ambiziosi? "E' la prima cosa che ci hanno trasmesso - risponde Icardi - l'Inter deve tornare dove è stata. E questo dà tanta fiducia a noi giocatori. Loro cercheranno di migliorare ogni anno, con il mercato, con giocatori esperti che possano dare un contributo alla squadra".

15:27Calcio: Bisceglie denuncia gioco violento, ora ci ritiriamo

(ANSA) - BISCEGLIE (BARLETTA ANDRIA TRANI), 29 MAR - Non falli, ma gioco violento nell'ultima gara di campionato disputata, che ha avuto quale conseguenza la perforazione di un timpano per un calciatore e la frattura di un dito di una mano per un suo compagno di squadra, entrambi militanti nella formazione del Don Uva Bisceglie, che disputa il campionato di Seconda categoria. A denunciarlo in una nota è il presidente della società del Bisceglie, Silvestro Carbotti, il quale annuncia di non voler più partecipare al campionato.

15:25Migranti: Austria, controlleremo tutti treni Brennero

(ANSA) - BOLZANO, 29 MAR - L'Austria controllerà tutti i treni al Brennero nella stazione di Brennersee, dove sarà realizzato un apposito binario per non intralciare il traffico internazionale. Lo ha annunciato il governatore tirolese Günther Platter. La situazione al valico italo-austriaco per il momento "è relativamente calma grazie ai controlli già in atto e alla buona collaborazione con le autorità italiane e tedesche". In caso di necessità la barriera "può comunque essere attivata in qualsiasi momento", ha detto Platter.

15:21Calcio:legale Dominello,curva Juve mai business ‘ndrangheta

(ANSA) - TORINO, 29 MAR - "Rocco Dominello non è mai stato associato alla 'ndrangheta, non ha mai avuto biglietti dalla Juventus in tale veste e non ha mai distribuito alcun utile né al padre né ad altra organizzazione criminale". Lo precisa all'ANSA l'avvocato Domenico Putrino, legale di Rocco Dominello e del padre Saverio, che nell'udienza preliminare del processo Alto Piemonte sulle infiltrazioni della criminalità organizzata al nord si è dissociato dalla 'ndrangheta. Nel corso della sua deposizione, Saverio Dominello - prosegue il legale - ha precisato che "non vi è mai stato interesse", da parte delle famiglie di Rosarno, sul business dei biglietti della Juventus e che "Agnelli non ha mai avuto contatti con la 'ndrangheta".

15:04Calcio: Juve, Pjaca, lesione a legamento crociato

(ANSA) - TORINO, 29 MAR - Rientrato da Tallin con la nazionale croata, Pjaca è stato sottoposto a risonanza magnetica questa mattina nella clinica privata Santa Katarina, specializzata in Ortopedia, a Zabok, a una trentina di chilometri da Zagabria. Gli specialisti e i medici della nazionale croata hanno aggiornato lo staff medico della Juventus. Claudio Marchisio fa coraggio al compagno di squadra: "Marko, tutti noi ti siamo vicino! Forza. Tornerai alla grande per dimostrare tutto il tuo talento!".

Archivio Ultima ora