Community-L’altra Italia, la programmazione dal 4 all’8 gennaio

Pubblicato il 30 dicembre 2015 da redazione

community

ROMA – La programmazione dal 4 all’8 gennaio di “Community-L’altra Italia”, programma di Rai Italia condotto da Alessio Aversa.

Le comunità italiane all’estero: attività, eventi, storie individuali e familiari. I progetti, le ambizioni, i successi, le storie di chi vive fuori dall’Italia e tiene vivo il legame con il Paese di origine. Ogni settimana in studio ospiti di eccellenza dello spettacolo, della cultura, dell’industria italiana nel mondo. E, poi, “Infocommunity”, spazio di servizio dedicato agli italiani all’estero, per rispondere a quesiti su pensioni, tasse, sanità, burocrazia…

E tutti i giorni a Community trova spazio la lingua italiana grazie alla collaborazione con la Società Dante Alighieri.Questa settimana ospiti in studio a linguista Claudia Ballanti e il dottor Giordano Meacci.

Lunedì 4 gennaio. Ospiti: Paquito Del Bosco, studioso e grande conoscitore della canzone napoletana per parlare di Pino Daniele e la sua musica; Claudio Poggi, produttore musicale; Franco Schipani, esperto musicale; in collegamento da New York, Rosario Procino, ristoratore napoletano e fan di Pino Daniele.

Storie dal mondo. Dal Sud del Brasile, nello Stato del Paranà, Josè Prestifilippo, originario di Enna e creatore dell’Eco Siciliano, un giornale e un programma radiofonico dedicato a tutti gli italiani
Infocommunity: on. Fabio Porta, deputato Pd eletto nella circoscrizione Estero-rip.America Meridionale presidente del Comitato Permanente Italiani nel Mondo e Promozione del Sistema Paese e componente della Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei deputati (www.fabioporta.com).

Martedì 5 gennaio. Ospiti: Alvise Del Prà, ricercatore presso il Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane e redattore della rivista internazionale Altreitalie, dedicata proprio alle migrazioni italiane nel mondo; in collegamento da Berlino, Gabriella Di Cagno, fondatrice dell’associazione Apulier in Berlin; Alessandra Levantesi, giornalista.

Storie dal mondo. Da Berlino, il servizio sull’emigrazione italiana; da Bogotà, Paolo Miscia, italiano che dopo una vita molto varia è approdato in Colombia, dove gestisce un’agenzia pubblicitaria che dà lavoro a 18 persone.

Infocommunity: on. Ricardo Merlo, presidente del Maie- Movimento Associativo italiani all’Estero, deputato eletto nella circoscrizione Estero-rip.America Meridionale (www.ricardomerlo.com).

Mercoledì 6 gennaio. Ospiti: Luca Turolla, scrittore; Flavio Pieranni, scrittore; Bruno Golosio, ricercatore presso l’Università di Sassari; in collegamento da Plymouth, Inghilterra, il professor Angelo Cangelosi, che insegna Intelligenza Artificiale e Cognizione all’Università di Plymouth; Loredana Cannata, attrice.

Storie dal mondo. Da Bogotà, Paolo Lepori, allenatore di calcio romano che ha saputo dare un valore sociale al suo impegno sul campo di gioco, utilizzando lo sport come strumento educativo; dall’Argentina, Ivana Smolianovich, ballerina specializzata nel tango, una danza e una musica che deve tanto al talento artistico degli italiani.

Giovedì 7 gennaio. Ospiti: Stella Parenti, maestra del Conservatorio Santa Cecilia per parlare di Antonio Vivaldi; Riccardo Rossi, attore e Max Mariola, chef, che, insieme hanno partecipato al format online: Ricette & Ritratti d’attore.

Storie dal mondo. Da Melbourne, nel sobborgo di Carlton – una sorta di Little Italy australiana – dove si è svolta la festa degli italiani. Danze e Musica per rinnovare la passione per Italia. E c’era anche Umberto Tozzi. Da Toronto, il servizio sul premio “Pentola d’oro”, assegnato a chi riesce a perpetuare più efficacemente la tradizione enogastronomica italiana in Canada.

Chiude la puntata Paolo Limiti, in collegamento da Milano, con notizie e curiosità sul piccolo capolavoro della canzone italiana e romanesca in particolare, “Tanto pe’ canta”, nell’interpretazione di Nino Manfredi, in una registrazione estratta da uno storico programma Rai che si intitolava “Senza Rete”: era il 1975.

Venerdì 8 gennaio. Ospiti: Massimo Enrico Milone, direttore di Rai Vaticano e autore del libro “Pronto? Sono Francesco”; Alessandro Vagnini, docente di Contemporary History presso l’Università La Sapienza di Roma; in collegamento da Vancouver, Eric Tornaghi, regista televisivo.

Storie dal mondo. In Argentina, a Paranà, per scoprire che in questa città è attiva da 77 anni una Schola cantorum, in sostanza un coro dedicato al grande compositore Giuseppe Verdi. A Toronto per incontrare il coreografo romano Roberto Campanella. In Canada dal ’93, Roberto ha lavorato nel cinema e in Tv. In questa stagione teatrale ha messo in scena uno spettacolo di danza contemporanea ispirato a Beethoven.

Infocommunity: Lucia Vecere, dirigente dell’Ufficio Mobilità e Sicurezza dell’Aci (Automobile Club d’Italia) e direttore della Rivista Giuridica della Circolazione e dei Trasporti. (www.aci.it)

Per contattare la redazione scrivere a: community.italia@rai.it

Programmazione. Rai Italia 1 (Americhe) :New York / Toronto da lunedì a venerdì h17.30, Buenos Aires da lunedì a venerdì h19.30. Rai Italia 2 (Australia – Asia): Pechino/Perth da lunedì a venerdì h14.45, Sydney da lunedì a venerdì h17.45. Rai Italia 3 (Africa):Johannesburg da lunedì a venerdì h16.30.

Ultima ora

01:19Calcio: Gattuso “Donnarumma passa per mostro, ma non lo è”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Gennaro Gattuso prende le difese di Gianluigi Donnarumma, "pur rispettando i tifosi" che hanno contestato il portiere durante Milan-Verona. "Si sta facendo passare un ragazzo così giovane - spiega l'allenatore dei rossoneri - come un mostro. Non se lo merita, ha valori incredibili. Dobbiamo tutelare un ragazzo in grandissima difficoltà. Non ha saltato mai un allenamento o una partita, dopo il pareggio con il Benevento ha pianto. Io vedo un ragazzo che si allena con grande professionalità e voglia: è il portiere più forte del mondo e un grandissimo uomo". Gattuso commenta le voci di mercato sul portiere: "Se la società dice che non vuole vendere, cosa devo dire di più? Gigio non mi ha mai detto che vuole andar via. E non ho detto che Mino sta convincendo il ragazzo. Vediamo come andrà a finire".

01:08Mirabelli: “Donnarumma? Sappiamo da dove viene male”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - "Non tutte le colpe sono di Gigio Donnarumma. Purtroppo sappiamo da dove viene il male, speriamo nei prossimi mesi di risolvere il problema". Nelle parole del ds del Milan, Massimiliano Mirabelli, c'è un chiaro riferimento all'agente Mino Raiola: "Gigio dovrà venire a supplicarci di mandarlo via. Semmai dovesse succedere, qualsiasi squadra arrivi detteremo noi le condizioni. Non ci facciamo prendere per il collo da nessuno. Io credo che un giorno si accorgerà dove sta il bene e dove sta il male".

01:07Calcio: Letta, fossi in curva fischierei Donnarumma

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Mi spiace dirlo, ma fossi in Curva a #SanSiro, stasera #Donnarumma lo fischierei". E' il tweet con cui Enrico Letta, tifoso del Milan ed ex presidente del Consiglio, interviene sulla vicenda Donnarumma. Il portiere dei rossoneri, dopo che nei giorni scorsi il suo procuratore Mino Raiola ha chiesto di annullare il contratto appena rinnovato con il club, è stato fischiato e insultato dai tifosi stasera a San Siro, prima della partita di Coppa Italia vinta sul Verona.

00:27Calcio: Premier, Manchester City vittoria con il record

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Tutto invariato al vertice della Premier League, dopo le partite del turno infrasettimanale, valide per la 17/a giornata. Vincono i due Manchester, che restano separati di 11 punti in classifica: il City leader s'impone sul campo dei gallesi dello Swansea per 4-0 (15/a vittoria di fila e record), con doppietta di David Silva, reti di De Bruyne e Aguero, in campo da titolare. E' la 15/a vittoria di fila per la squadra di Guardiola, un record per il campionato. Il City non ha faatto bottino pieno l'ultima volta il 21 agosto. Lo United si è imposto per 1-0 in casa contro il Bournemouth, grazie a un gol di Romelu Lulaku, servito da Juan Mata. al 25'. Successo anche per Antonio Conte e il Chelsea sul campo dell'Huddersfield per 3-1. Di Bakayoko, Willian e Pedrito le reti. Senza gol, infine, uno dei tanti derby di Londra, quello fra West Ham United e Arsenal.

00:16Calcio: Germania, Bayern di misura e ora a +9 sullo Schalke

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Basta un gol del polacco Robert Lewandowski, al quarto d'ora della ripresa, per regalare la vittoria al Bayern Monaco, nella 16/a giornata della Bundesliga. Opposti al Colonia, i bavaresi si sono imposti per 1-0 e adesso hanno un vantaggio di 9 punti sullo Schalke 04, che ha dovuto faticare contro l'Augusta, piegata per 3-2. Di Di Santo al 44' l'1-0, Burgstaller firma il raddoppio al 47', poi arriva la riscossa ospite: al 19' della ripresa Caiuby accorcia le distanze, Gregoritsch pareggia. A 7' dal 90' Caligiuri fa esplodere l'AufSchalke Arena, regalando 3 punti ai 'suoi'. Adesso in classifica Bayern 38 punti, Schalke 29, il Lipsia è a quota 28, dopo essere stato fermato sul pareggio in trasferta dal Wolfsburg (di Verhaegh il vantaggio dei padroni di casa, di Halstenberg il pari ospite). (ANSA).

00:05Calcio: ottavi Coppa Italia, Milan batte Verona 3-0

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Milan batte il Verona 3-0 e si qualifica per i quarti di finale della Coppa Italia, dove troverà i 'cugini' dell'Inter, che ieri sera hanno superato ai rigori il Pordenone. I gol che hanno deciso il match sono stati realizzati al 22' da Suso, al 30' da Romagnoli e, nella ripresa, al 10' da Cutrone. Fischi e contestazione a Donnarumma prima dell'inizio del confronto.

22:51Calcio: incidenti al derby Belgrado, decine di feriti

(ANSA) - BELGRADO, 13 DIC - Gravi incidenti, con almeno una dozzina di feriti di cui uno in pericolo di vita, sono avvenuti a Belgrado durante il derby di campionato serbo tra le tifoserie rivali del Partizan e della Stella Rossa. Gli incidenti sarebbero stati causati da un 'invasione' dei sostenitori della Stella Rossa nella porzione di stadio occupata da quelli della squadra di casa, che non hanno esitato a reagire. La polizia, che nonostante l'ampio dispiegamento non era riuscita ad evitare il contatto, è intervenuta in forze e dopo dieci minuti, senza risparmiare le manganellate, è arrivata a separare i due gruppi e ad arrestare alcuni responsabili dei tafferugli. L'incontro si è comunque svolto regolarmente e si è concluso col punteggio di 1-1, lasciando la Stella Rossa prima in classifica prima della pausa invernale (si riprenderà a metà febbraio) con nove punti di vantaggio sul Partizan.

Archivio Ultima ora