Community-L’altra Italia, la programmazione dal 4 all’8 gennaio

Pubblicato il 30 dicembre 2015 da redazione

community

ROMA – La programmazione dal 4 all’8 gennaio di “Community-L’altra Italia”, programma di Rai Italia condotto da Alessio Aversa.

Le comunità italiane all’estero: attività, eventi, storie individuali e familiari. I progetti, le ambizioni, i successi, le storie di chi vive fuori dall’Italia e tiene vivo il legame con il Paese di origine. Ogni settimana in studio ospiti di eccellenza dello spettacolo, della cultura, dell’industria italiana nel mondo. E, poi, “Infocommunity”, spazio di servizio dedicato agli italiani all’estero, per rispondere a quesiti su pensioni, tasse, sanità, burocrazia…

E tutti i giorni a Community trova spazio la lingua italiana grazie alla collaborazione con la Società Dante Alighieri.Questa settimana ospiti in studio a linguista Claudia Ballanti e il dottor Giordano Meacci.

Lunedì 4 gennaio. Ospiti: Paquito Del Bosco, studioso e grande conoscitore della canzone napoletana per parlare di Pino Daniele e la sua musica; Claudio Poggi, produttore musicale; Franco Schipani, esperto musicale; in collegamento da New York, Rosario Procino, ristoratore napoletano e fan di Pino Daniele.

Storie dal mondo. Dal Sud del Brasile, nello Stato del Paranà, Josè Prestifilippo, originario di Enna e creatore dell’Eco Siciliano, un giornale e un programma radiofonico dedicato a tutti gli italiani
Infocommunity: on. Fabio Porta, deputato Pd eletto nella circoscrizione Estero-rip.America Meridionale presidente del Comitato Permanente Italiani nel Mondo e Promozione del Sistema Paese e componente della Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei deputati (www.fabioporta.com).

Martedì 5 gennaio. Ospiti: Alvise Del Prà, ricercatore presso il Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane e redattore della rivista internazionale Altreitalie, dedicata proprio alle migrazioni italiane nel mondo; in collegamento da Berlino, Gabriella Di Cagno, fondatrice dell’associazione Apulier in Berlin; Alessandra Levantesi, giornalista.

Storie dal mondo. Da Berlino, il servizio sull’emigrazione italiana; da Bogotà, Paolo Miscia, italiano che dopo una vita molto varia è approdato in Colombia, dove gestisce un’agenzia pubblicitaria che dà lavoro a 18 persone.

Infocommunity: on. Ricardo Merlo, presidente del Maie- Movimento Associativo italiani all’Estero, deputato eletto nella circoscrizione Estero-rip.America Meridionale (www.ricardomerlo.com).

Mercoledì 6 gennaio. Ospiti: Luca Turolla, scrittore; Flavio Pieranni, scrittore; Bruno Golosio, ricercatore presso l’Università di Sassari; in collegamento da Plymouth, Inghilterra, il professor Angelo Cangelosi, che insegna Intelligenza Artificiale e Cognizione all’Università di Plymouth; Loredana Cannata, attrice.

Storie dal mondo. Da Bogotà, Paolo Lepori, allenatore di calcio romano che ha saputo dare un valore sociale al suo impegno sul campo di gioco, utilizzando lo sport come strumento educativo; dall’Argentina, Ivana Smolianovich, ballerina specializzata nel tango, una danza e una musica che deve tanto al talento artistico degli italiani.

Giovedì 7 gennaio. Ospiti: Stella Parenti, maestra del Conservatorio Santa Cecilia per parlare di Antonio Vivaldi; Riccardo Rossi, attore e Max Mariola, chef, che, insieme hanno partecipato al format online: Ricette & Ritratti d’attore.

Storie dal mondo. Da Melbourne, nel sobborgo di Carlton – una sorta di Little Italy australiana – dove si è svolta la festa degli italiani. Danze e Musica per rinnovare la passione per Italia. E c’era anche Umberto Tozzi. Da Toronto, il servizio sul premio “Pentola d’oro”, assegnato a chi riesce a perpetuare più efficacemente la tradizione enogastronomica italiana in Canada.

Chiude la puntata Paolo Limiti, in collegamento da Milano, con notizie e curiosità sul piccolo capolavoro della canzone italiana e romanesca in particolare, “Tanto pe’ canta”, nell’interpretazione di Nino Manfredi, in una registrazione estratta da uno storico programma Rai che si intitolava “Senza Rete”: era il 1975.

Venerdì 8 gennaio. Ospiti: Massimo Enrico Milone, direttore di Rai Vaticano e autore del libro “Pronto? Sono Francesco”; Alessandro Vagnini, docente di Contemporary History presso l’Università La Sapienza di Roma; in collegamento da Vancouver, Eric Tornaghi, regista televisivo.

Storie dal mondo. In Argentina, a Paranà, per scoprire che in questa città è attiva da 77 anni una Schola cantorum, in sostanza un coro dedicato al grande compositore Giuseppe Verdi. A Toronto per incontrare il coreografo romano Roberto Campanella. In Canada dal ’93, Roberto ha lavorato nel cinema e in Tv. In questa stagione teatrale ha messo in scena uno spettacolo di danza contemporanea ispirato a Beethoven.

Infocommunity: Lucia Vecere, dirigente dell’Ufficio Mobilità e Sicurezza dell’Aci (Automobile Club d’Italia) e direttore della Rivista Giuridica della Circolazione e dei Trasporti. (www.aci.it)

Per contattare la redazione scrivere a: community.italia@rai.it

Programmazione. Rai Italia 1 (Americhe) :New York / Toronto da lunedì a venerdì h17.30, Buenos Aires da lunedì a venerdì h19.30. Rai Italia 2 (Australia – Asia): Pechino/Perth da lunedì a venerdì h14.45, Sydney da lunedì a venerdì h17.45. Rai Italia 3 (Africa):Johannesburg da lunedì a venerdì h16.30.

Ultima ora

10:23G7: Donald Trump arriva con oltre mezz’ora di ritardo

(ANSA) - TAORMINA, 27 MAG - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha raggiunto i colleghi del G7 e dei paesi africani al San Domenico Palace di Taormina con oltre mezz'ora di ritardo, nella seconda giornata di lavori. Gli altri leader erano già nella sala pronti a cominciare le discussioni.

10:19Truffavano antiquari e collezionisti, venti denunce

(ANSA) - TORINO, 27 MAG - Murate all'interno di una villa, nel Vercellese, c'erano opere pittoriche attribuite a Van Dyck e Guido Reni. A scoprirle sono stati i carabinieri del nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Torino, che hanno denunciato per truffa aggravata 20 persone. L'organizzazione criminale è stata sgominata nell'ambito delle attività che i militari del nucleo hanno effettuato nel 2016. E che hanno portato alla denuncia di 77 persone (+97,4% rispetto al 2015) e al sequestro di 3.470 beni antiquari, archivistici e librari (+28%). Tra questi ultimi anche un antico libro di preghiere, 'Modus Orandi Deum', acquistato via web da un professore di storia dell'arte dell'università svedese di Lunds. Il docente si è accorto che il libro aveva il timbro della Biblioteca Reale di Torino, da dove era stato rubato nel 2012. Le investigazioni hanno consentito di scoprire la filiera della provenienza del libro fino ad arrivare ad un noto antiquario di Torino. Nel suo magazzino sono stati trovati molti documenti provento di furto.(ANSA).

10:19G7: Gentiloni, serve una partnership forte con Africa

(ANSA) - TAORMINA, 27 MAG - "Già Taormina e la Sicilia già dice quanto è importante per noi il rapporto con l'Africa, ci troviamo nel cuore del Mediterraneo e oggi la discussione con l'Africa si concentra sull'esigenza di partnership a tutto campo tra G7, organismi internazionali e paesi africani con l'obiettivo d'innovazione e sviluppo del capitale umano". Così il premier Paolo Gentiloni aprendo la sessione outreach con i paesi africani ospiti al vertice.

10:18Attentato incendiario contro sindaco sardo, bruciata auto

(ANSA) - CAGLIARI, 27 MAG - Ancora attentati e intimidazioni ai danni dei sindaci della Sardegna. Dopo la busta con quattro cartucce inviata ieri al primo cittadino di Siniscola (Nuoro), Gian Luigi Farris, durante la notte è stata presa di mira la sindaca di Villacidro, Marta Cabriolu, comune del Campidano. E' stata incendiata la sua auto, una Ford Fiesta, che era parcheggiata poco distante dall'abitazione. Il fatto alle 2:30 in via della Libertà. Le fiamme hanno avvolto il cofano e il vano motore. Alcuni vicini si sono accorti dell'incendio e hanno fatto scattare l'allarme e sono anche intervenuti per domare le fiamme. Sul posto sono giunti i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Villacidro e i vigili del fuoco di Sanluri. L'auto è stata gravemente danneggiata. I pompieri, a quanto pare, non avrebbero trovato evidenti tracce di acceleranti ma il rogo dell'auto, che è nuova, è di natura dolosa. I carabinieri, coordinati dal cap. Valerio Cadeddu,hanno avviato le indagini non semplici, nel paese non ci sono telecamere. (ANSA).

10:17G7: Gurria, Pil Italia accelera, fiduciosi su banche

(ANSA) - TAORMINA, 27 MAG - "C'è ripresa, c'è crescita positiva con un 2017 meglio del 2016, credo l'accordo con l'Ue su Mps sia vicino a conclusione e ora tocca alle venete". Lo dice in un'intervista all'ANSA Angel Gurrìa, segretario generale dell'Ocse, a margine del G7. "Credo che l'Italia vada nella giusta direzione, naturalmente c'è una questione politica sul quando avremo le prossime elezioni e naturalmente il risultato. Ma questa è una cosa che avviene in tutti i Paesi, non solo in Italia", aggiunge Gurria.(ANSA).

10:12Giro: 20/a tappa, da Pordenone a Asiago, 190 km

(ANSA) - PORDENONE, 26 MAG - La 20/a e penultima tappa del 100/o Giro d'Italia, in programma oggi, si disputa tra il Friuli Venezia Giulia e il Veneto, dalla provincia di Pordenone, a quelle di Treviso, Belluno e Vicenza, su un percorso di 190 km. E sarà molto probabilmente la gara decisiva di questo Giro, che da ieri vede al comando della classifica generale il colombiano Nairo Quintana. Ma Dumoulin, Nibali e Pinot sono a una manciata di secondi. Il via da Pordenone; l'arrivo ad Asiago. Percorso in pianura per un centinaio di km. Poi la salita del Montegrappa, lunga 24,2 km, con un dislivello di 1.287 metri, una pendenza media del 5,3 %, massima dell'11. La discesa è molto lunga e impegnativa (26 km), con numerosi tornanti su strada di media larghezza. Si affronterà quindi l'ultima salita a Foza dove. E' una salita lunga 14 km, con un dislivello di 937 metri, una pendenza media del 6,7 %, massima dell'11. I corridori arriveranno a quota 1.086, prima della discesa con diversi tornanti.

09:55Basket: playoff, Venezia-Avellino 73-80

(ANSA) - VENEZIA, 26 MAG - Reyer Venezia sconfitta in casa da Avellino 73-80 (21-21, 32-32, 49-55) in gara-1 delle semifinali scudetto della serie A di basket. Il segreto della squadra di Sacripanti sono le individualità, con Ragland (miglior realizzatore con 20 punti) ben affiancato da Randolph, 13 punti, buona parte dei quali nel terzo quarto, in cui Avellino ha incanalato il match dopo un primo tempo in sostanziale equilibrio, con nessuna delle due squadre capace di scavare un solco maggiore ai quattro punti. Ma anche i lunghi hanno fatto sentire il loro peso: Avellino ha dominato a rimbalzo (33 a 24). E vanno segnalati anche i sei recuperi di Green, importantissimo nella fase in cui, in avvio di ultimo periodo, Avellino ha portato il vantaggio in doppia cifra. L'unico di Venezia ad esprimersi sui suoi livelli è stato Peric (18 punti), con qualche fiammata di Tonut. McGee e Bramos, mentre sono mancati i punti di Haynes (fermo ad 8). Si torna in campo domenica, di nuovo al Taliercio.

Archivio Ultima ora