Dybala pennella gol e assist, per la Juve ottava di fila

Pubblicato il 06 gennaio 2016 da redazione

Argentinian forward Paulo Dybala of Juventus Fc (R) celebrates with teammates Alvaro Morata after scoring the 1-0 goal lead against Hellas Verona during Italian Serie A soccer match Juventus Fc-Hellas Verona at the Juventus Stadium, Turin, 6 January 2016.  ANSA / DI MARCO

Argentinian forward Paulo Dybala of Juventus Fc (R) celebrates with teammates Alvaro Morata after scoring the 1-0 goal lead against Hellas Verona during Italian Serie A soccer match Juventus Fc-Hellas Verona at the Juventus Stadium, Turin, 6 January 2016.
ANSA / DI MARCO

TORINO. – La Juventus sfodera un’altra prova di grande solidità archiviando con un secco 3-0 la pratica Verona grazie a due intuizioni di Paulo Dybala, un gol e un assist, entrambi su calcio piazzato, e alla rete di Zaza nel finale.

E sono otto successi consecutivi per i campioni d’Italia, tornati al gol su punizione per la prima volta dai tempi di Pirlo e ora temporaneamente al pari in classifica con l’Inter, almeno prima della sua partita a Empoli.

Una prestazione molto concreta, quella della squadra di Allegri, scesa in campo con il giusto approccio come richiesto alla vigilia dal suo tecnico: di contro il Verona, che in mattinata ha registrato il forfait di Toni per un risentimento muscolare al polpaccio, non ha avuto il tempo di impostare una partita di contenimento visto anche l’immediato vantaggio bianconero. Ha retto bene fino al raddoppio di Bonucci, ma non ha costruito una sola vera palla-gol, con Pazzini, troppo solo in attacco.

Dopo solo 8′ il match cambia volto grazie ad una punizione conquistata da Lichsteiner sulla destra: Dybala pennella una traiettoria mortifera con il sinistro che non lascia scampo a Gollini. Colpito a freddo, il Verona prova a cambiare volto alla sua partita e sugli sviluppi di un angolo Pazzini ha la palla per il pari: grande girata, ma Buffon devia in calcio d’angolo con l’ennesima grande parata.

Con l’intervento del portiere della Nazionale finiscono le iniziative veronesi e gli opsiti lasciano la supremazia ai bianconeri: Morata e Marchisio impegnano Gollini, il centrocampo juventino non spreca nulla, il controllo del gioco è totale, limitando al massimo i danni e le iniziative veronesi. Sul finire del primo tempo Dybala prova la fuga sulla sinistra ma viene atterrato: il cross dell’argentino sugli sviluppi della punizione è perfetto per la testa di Bonucci che accompagna le squadre negli spogliatoi con il gol del 2-0, il primo per lui in questa stagione, il decimo in serie A.

Nella ripresa l’intensità della Juventus non cala, il Verona prova a contenere la verve di Pogba e Dybala, ripartendo in velocità; al 59′ Wszolek prova a sorprendere la difesa bianconera con una fuga fermata solo dal fallo di Alex Sandro, ammonito. Si tratta però di un lampo, Allegri inserisce Zaza per Morata e all’82’ l’attaccante lucano premia la scelta del tecnico concretizzando il 3-0 su passaggio filtrante di Pogba.

Partita finita ma stadio in fibrillazione per le notizie provenienti da Verona: il definitivo pareggio del Chievo con la Roma fa esultare lo ‘Stadium’, ormai consapevole che la squadra di Allegri è tra le pretendenti al titolo, ancora di più quando riesce ad esprimere tutta la sua qualità e la sua solidità mentale, con un Dybala trascinatore inarrestabile.

Ancora in ombra Morata: grande impegno a tutto campo, ma in area di rigore si è visto poco. Lo spagnolo un’altra volta è uscito dal campo contrariato ed il suo sostituto, Zaza, ha messo il timbro ancora una volta, dimostrandosi quanto meno preziosissimo cambio, con un incredibile rapporto tra minuti giocati e gol realizzati: va in rete ogni 63′.

Ultima ora

11:37Yemen: Pentagono, raid contro Al Qaida, 7 uccisi

(ANSAmed) - BEIRUT, 23 MAG - Almeno 7 presunti miliziani di al Qaida sono stati uccisi nelle prime ore di oggi in Yemen in un raid americano compiuto con bombardamenti aerei e l'impiego di forze speciali a terra, secondo fonti citate dall'agenzia americana Ap. L'attacco è avvenuto nella provincia centrale di Marib. Un comunicato del Pentagono, citato anche da media arabi, afferma che sette membri di al Qaida sono stati uccisi in un attacco in cui è stata usata "una combinazione di armi da fuoco leggere e raid aerei di precisione". Fonti della sicurezza yemenita e di clan tribali locali, citati appunto dalla Ap, affermano che elicotteri Usa hanno trasportato soldati americani nell'area. Esponenti tribali locali, in particolare, riferiscono che esplosioni, seguite dal rumore di elicotteri e di sparatorie, sono state udite nell'area di Al Sirim.

11:35L. elettorale: Prodi, anche sistema tedesco dà instabilità

(ANSA) - MILANO, 23 MAG - "Io sono per l'uninominale, cioè il maggioritario": l'ex presidente del Consiglio Romano Prodi è tornato a ripeterlo a un seminario sulla Belt and Road Initiative organizzato dalla fondazione Italia Cina e dallo studio legale Dentons. "È inutile che ogni giorno mi chiediate se cambio parere. Il proporzionale - ha aggiunto - e tutto quello che gli assomiglia, compreso il sistema tedesco, dà instabilità al Paese e io voglio un Paese stabile".

11:30Basket: Nba, Golden State vince a Ovest e vola in finale

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - I Golden State Warriors si aggiudicano la Western Conference con un 4-0 nella serie di finale contro i San Antonio Spurs. Curry e compagni si sono imposti in Texas per 129-115, senza lasciare anche stavolta nemmeno un match agli avversari: la stessa sorte, infatti, era già toccata ai Portland Trail Blazers e agli Utah Jazz. Un 12-0 nei playoff Nba senza precedenti. Golden State accede dunque alla sua terza finale Nba consecutiva, dove potrebbe trovare ancora i Cleveland Cavaliers di LeBron James che, a loro volta, nella finale della Eastern Conference, sono in vantaggio 2-1 nella serie contro i Boston Celtics (stasera gara-4, ma non sarà decisiva). Tra Warriors e Cavaliers sarebbe una sorta di bella, essendosi spartiti i successi delle precedenti due edizioni. In casa Spurs, da segnalare l'omaggio del pubblico tributato a Manu Ginobili, ancora incerto sul suo futuro: per il 39enne argentino potrebbe essere stata l'ultima gara in carriera. Ieri ha messo a segno 15 punti in 32 minuti iniziati da titolare.

11:24Manchester: City e United, vicini alle persone coinvolte

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - Il mondo dello sport non manca di far giungere la propria solidarietà per l'attentato di Manchester: in queste ore, soprattutto sui social network, si stanno moltiplicando infatti i messaggi di sostegno ai familiari delle vittime e alla città, inviati anche dall'Italia. Fra i due club calcistici di Manchester, le prime parole sono giunte via Twitter intorno alle 2.20 del mattino dal City: "Con grande tristezza abbiamo appreso dei terribili eventi all'Arena. Tutte le persone coinvolte e tutti i soccorritori della città sono nei nostri cuori". Poco dopo le 8, quindi, si è unito anche lo United: "Siamo profondamente colpiti dai terribili eventi di ieri sera alla Manchester Arena - si legge sempre su Twitter - I nostri pensieri e le nostre preghiere sono per tutti coloro che sono stati coinvolti".

11:10Province: mobilitazione lavoratori, corteo a Torino

(ANSA) - TORINO, 23 MAG - Dietro al gonfalone dell'ente e allo striscione 'Città metropolitana... la riforma che non c'è', è partito il corteo dei lavoratori della Città Metropolitana di Torino. La manifestazione è promossa dai sindacati di categoria nell'ambito della protesta nazionale per denunciare le difficoltà in cui versano le province. La mobilitazione che coinvolge circa 200 persone, è stata indetta per denunciare le difficoltà economiche "dell'ente che mettono a rischio i servizi per i cittadini", ma anche "la precarietà del personale impiegato in questi servizi". Il corteo raggiungerà il centro di Torino, dove è previsto un incontro col prefetto, Renato Saccone, mentre le segreterie regionali dei sindacati incontreranno il presidente dell'Unione Province Piemontesi, Emanuele Ramella. "Chiediamo al Governo di ripristinare i fondi per servizi fondamentali, come manutenzione di strade e scuole, presidio del territorio e occupazione", dice il vicesindaco metropolitano Marco Marocco, che partecipa al corteo.(ANSA).

11:08Francia: 27 feriti in un incendio in una scuola di Rennes

(ANSA) - PARIGI, 23 MAG - Un grave incendio si è sviluppato ieri notte nel residence universitario della scuola di ingegneri Supélec di Rennes: 27 studenti sono rimasti feriti nel sonno, uno di loro sarebbe tra la vita e la morte e diversi in grave stato. Il fuoco sarebbe partito da una stanza del primo piano, riporta il sito di France Bleu. Non si conoscono ancora le cause dell'incendio che si è sviluppato intorno alle 2.30 del mattino: alcuni studenti, per sfuggire alle fiamme, si sono gettati dalle finestre. Sempre secondo la radio più di 70 pompieri sono arrivati sul luogo e 53 studenti sono stati evacuati

11:03Bagnasco, urgenti politiche famiglia, attenzione populismi

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - La famiglia non riceve attenzione da parte delle istituzioni. Come i giovani per i quali perdura il "dramma della disoccupazione". "Sono urgenti politiche familiari" e risorse perché "non sostenere la famiglia è suicida". Come pure è responsabilità della politica sostenere il lavoro. Lo ha detto il presidente Cei, card. Angelo Bagnasco, nella Prolusione all'assemblea. "Quante volte abbiamo detto che la cultura oggi disprezza la famiglia e la politica la maltratta! Come se questo nucleo, questo microcosmo, fosse vecchio e superato, e si dovesse viaggiare trionfalmente verso nuove forme". Per Bagnasco occorre poi prestare attenzione ai fenomeni politici che investono l'Europa, come il "marcato populismo, che, mentre afferma di voler semplificare problemi complessi e di promuovere nuove forme di partecipazione, si rivela superficiale nell'analisi come nella proposta, interprete di una democrazia solo apparente. Ma il populismo non può essere snobbato", "se non altro perché raccoglie sentimenti diffusi".

Archivio Ultima ora