Il web piange Ruqia, la reporter che ha sfidato l’Isis

Pubblicato il 06 gennaio 2016 da redazione

isis-murdered-syria-journalist-fLq

LONDRA. – In molti piangono sui social media la coraggiosa Ruqia, che con Facebook e Twitter ha osato sfidare l’Isis e per questo ha pagato con la vita. C’è chi attacca i “codardi jihadisti” e chi pubblica la fotografia della sorridente 30enne che indossa un hijab nero. Ruqia Hassan è stata definita l’unica reporter indipendente donna che abbia descritto con le sue cronache pungenti la vita a Raqqa, roccaforte jihadista in Siria. E proprio lì è stata uccisa dai miliziani dello Stato islamico.

A raccontare la sua vicenda sono stati alcuni attivisti locali citati dall’associazione giornalistica Syria Direct e ripresi da media britannici. Stando a questi, da ottobre sale così ad almeno cinque il numero dei giornalisti controcorrente assassinati dai seguaci del Califfo.

La morte della ragazza, fattasi conoscere sulla rete come una coraggiosa ‘citizen journalist’, talvolta con lo pseudonimo di Nisan Ibrahim, risalirebbe a tre mesi fa. Ma solo nei giorni scorsi sembra che l’Isis abbia comunicato ai genitori di averla “giustiziata” in quanto “spia”, raccontano gli attivisti di Raqqa, diffondendo anche quelli che vengono presentati come gli ultimi tweet di Ruqia.

“Sono a Raqqa e ho ricevuto minacce di morte”, vi si legge. “Ma quando l’Isis mi arresterà e mi ucciderà sarà ok, perché loro mi taglieranno la testa e io ho la mia dignità. Meglio che vivere nell’umiliazione con l’Isis”.

L’Independent traduce poi l’ultimo post sul profilo Facebook della ragazza, pubblicato a luglio per ironizzare sulla guerra al Wi-Fi dichiarata dai jihadisti nella sua città. “Avanti – scriveva Ruqia – tagliateci internet, i nostri piccioni viaggiatori non se ne lamenteranno”.

L’Isis però, stando alle testimonianze degli attivisti siriani, ha anche preso il controllo del profilo Facebook della reporter dopo la sua morte e ha continuato ad aggiornarlo: un modo per tendere una trappola ad altri oppositori dello Stato islamico che cerchino di comunicare con lei, credendola ancora in vita. La pagina risultava attiva fino a una settimana fa e i militanti inviavano messaggi agli amici di Ruqia.

La giornalista, dopo aver studiato filosofia all’università di Aleppo, aveva partecipato alla rivolta contro il presidente Bashar al-Assad, iniziata nel 2011. Da tempo viveva a Raqqa, occupata in un primo tempo da gruppi ribelli moderati e poi dai miliziani fondamentalisti dell’Isis.

Ultima ora

10:23Camorra: clan Moccia, 45 ordinanze custodia

(ANSA) - NAPOLI, 23 GEN - Agenti della Dia, della squadra mobile di Napoli e carabinieri del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna, anche con l'ausilio della GdF, stanno eseguendo 45 ordinanze di custodia in carcere emesse nell'ambito di una inchiesta della Dda sulle attività del clan Moccia, attivo in ampie aree dell'hinterland settentrionale. Gli investigatori hanno ricostruito il gruppo di vertice del clan, tra i quali Luigi e Teresa Moccia, Filippo Iazzetta e Anna Mazza,la 'vedova della camorra', morta negli anni scorsi.

10:15Terremoti: scossa magnitudo 6 in Indonesia

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 6, e' stata registrata questa mattina in Indonesia, davanti alla costa meridionale di Giava: lo riporta l'Istituto geofisico americano (Usgs). L'epicentro del terremoto e' stato localizzato circa 40 chilometri a sud di Binuangeun, ad una profondità di 43,9 chilometri. Per ora non si hanno notizie di un rischio tsunami.

10:10Gb: fuga di gas a Londra, migliaia evacuati

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Circa 1.450 persone sono state evacuate durante la notte da un night club e un hotel nella West End di Londra - il cuore turistico della capitale - a causa di una fuga di gas: lo riporta la Bbc online, che cita i vigili del fuoco. Tutte le strade della zona di Charing Cross - dove si trova l'omonima stazione ferroviaria, una delle principali del Paese - sono state chiuse e si registrano forti disagi durante l'ora di punta di questa mattina. "Alti livelli di gas naturale sono stati rilevati nell'atmosfera", ha detto un portavoce dei vigili del fuoco di Londra. La fuga di gas e' stata provocata dalla rottura di una conduttura, di cui non si conoscono ancora le cause.

09:57‘Ndrangheta: fermato presunto reggente cosca emiliana

(ANSA) - BOLOGNA, 23 GEN - I carabinieri di Modena hanno fermato il nuovo presunto reggente della 'Ndrangheta emiliana: Carmine Sarcone, 39 anni, indagato per associazione mafiosa, fratello di Nicolino e Gianluigi Sarcone, entrambi arrestati nell'operazione 'Aemilia' del 2015. Il primo,condannato a 15 anni, era ritenuto il capo dell'organizzazione autonoma emiliana, collegata alla cosca Grande Aracri di Cutro dove è stato eseguito questo fermo di indiziato di delitto, il primo emesso dalla Dda di Bologna per questo reato. Decine le perquisizioni in corso. Le indagini hanno consentito di trovare riscontri alle dichiarazioni di vari collaboratori di giustizia e sono state dimostrate la gestione diretta di attività e patrimonio illecito, la partecipazione alle riunioni, durante le quali, per le indagini, erano pianificati i crimini della cosca e venivano prese decisioni per rafforzarla. Carmine avrebbe avuto il ruolo di rappresentante dei fratelli detenuti, con compiti direttivi e di dirimere i contrasti interni alla.

05:19Filippine: Eruzione vulcano Mayon, evacuazione di massa

(ANSA) - MANILA, 23 GEN - Sempre più intensa l'attività del vulcano Mayon, il più attivo delle Filippine, che sta eruttando fontane di lava mentre pennacchi di cenere alti fino a 700 metri escono dal cratere. Le autorità hanno avvertito che potrebbe essere imminente una violenta eruzione e hanno innalzato il livello di allerta a 4 su una scala di cinque. Oltre trentamila persone sono fuggite dai villaggi della provincia di Albay, dove si trova il vulcano, e hanno trovato rifugio negli alloggi dei centri di evacuazione predisposti dalle autorità. Secondo l'Istituto filippino di vulcanologia e sismologia, un'eruzione esplosiva potrebbe verificarsi entro poche ore. E' considerata di pericolo l'area fino a 8 km dal cratere, dove vivono migliaia di persone. Il fiume di lava ha già raggiunto i villaggi più vicini, colpiti anche da una pioggia di rocce e detriti. Al momento non si segnalano né morti né feriti. Molti voli sono stati cancellati, e l'intera area è stata interedetta al traffico aereo.

01:14Calcio: Liverpool battuto dall’ultima in classifica

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Una settimana dopo aver inflitto al Manchester City, dominatore della Premier League, la sua prima sconfitta in campionato, il Liverpool è riuscito nell'impresa di andare a perdere (1-0) sul campo dello Swansea, ultima in classifica, nel posticipo del 24/o turno. Si è così interrotta la striscia di 18 risultati utili consecutivi della formazione allenata da mister Jurgen Klopp, tra tutte le competizioni. La rete di Alfie Mawson, al 40', ha siglato uno dei risultati più inattesi della stagione e lasciato il Liverpool in quarta posizione, a -3 dal Chelsea.

00:50Calcio: Allegri, l’importante era restare in scia al Napoli

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "L'importante era vincere. Alla fine c'è stata un po' di ansia perché ci mancavano un po' le gambe. Abbiamo alle spalle sei giorni di lavoro importante ed i ragazzi l'hanno sentito. Potevamo chiudere la partita già nel primo tempo ed ancora con un paio di occasioni nella ripresa. Non ci siamo riusciti e quindi complimenti al Genoa". Massimiliano Allegri sa che la Juventus non ha giocato una partita entusiasmante, ma si prende i 3 punti grazie all'1-0, rete di Douglas Costa. "E' importante che la squadra vinca anche se Higuain non segna" ha commentato. Lotta scudetto riservata a Napoli e Juventus? "Il campionato è ancora lungo tutti quelli che ci stanno dietro possono ancora rientrare - ammette Allegri - Ora davanti (di un punto, ndr) abbiamo il Napoli e quindi era importante restargli in scia".

Archivio Ultima ora