Inter, Mancini resta anche il prossimo anno

Pubblicato il 13 gennaio 2016 da redazione

mancini-tohir

MILANO. – Il presidente dell’Inter Erick Thohir blinda Roberto Mancini. “E’ un buon allenatore e rimane il nostro tecnico anche per la prossima stagione”. Un attestato di stima, direttamente dall’Indonesia, che spazza via le voci di un possibile addio di Mancini corteggiato e stimato da molti club di Premier. Il presidente nerazzurro lo ha scelto nel novembre 2014, esonerando Walter Mazzarri nonostante l’ingaggio da 3.5 milioni di euro, ed ora vuole tenerselo stretto almeno fino alla scadenza del contratto, cioè fino al 2017.

Thohir ha lasciato carta bianca a Mancini, soprattutto sul mercato, stravolgendo la rosa nerazzurra. Una scelta coraggiosa premiata, finora, dal terzo posto in classifica, in linea con le richieste del club. “Il nostro obiettivo – ribadisce Thohir – resta la qualificazione in Champions League. Sono i media e i tifosi a reclamare lo scudetto. Finora sono abbastanza soddisfatto della squadra”.

Nessun dramma dopo la partita persa contro il Sassuolo e il primato ceduto al Napoli. Ma dopo due sconfitte nelle ultime tre gare, pretende che l’Inter volti subito pagina: “Il ko con il Sassuolo ci ha lasciato senza parole. Spero che Mancini e l’Inter reagiscano subito. Mi aspetto che si rialzino già a partire dalla gara contro l’Atalanta”.

A Bergamo, sabato pomeriggio, il tecnico nerazzurro sembra orientato a confermare lo stesso undici titolare delle sfide contro Empoli e Sassuolo, ma potrebbe anche tentare la via della sperimentazione con Biabiany alle spalle di Icardi e Jovetic, soluzione che ha provato in allenamento. Resta delicata la situazione del montenegrino che non si è ancora assicurato la maglia da titolare e deve risolvere i problemi di convivenza con Icardi.

Se il rapporto con tecnico non dovesse trovare uno sbocco positivo, l’Inter ha già pronta l’alternativa: Eder della Sampdoria. Nei continui contatti con il club blucerchiato, oltre al prestito di Dodò, si è parlato anche del futuro dell’attaccante che è un vecchio pallino di Mancini. L’acquisto potrebbe già chiudersi a gennaio, nel caso l’Inter incassi liquidità dalle cessioni di alcuni giocatori.

Richiestissimo Fredy Guarin che piace allo Zenit e al Jiangsu Suning. Il club cinese, dopo aver acquistato dal Milan Luiz Adriano, sarebbe pronto ad offrire per il colombiano 15 milioni di euro. Una cifra importante che spingerebbe l’Inter a cedere il centrocampista o a giocare al rialzo con le altre pretendenti. Potrebbe lasciare Milano direzione Roma, poi, Juan Jesus: il difensore è uno dei rinforzi chiesti dal nuovo tecnico Spalletti. Difficile, invece, la cessione di Brozovic nonostante abbia molte pretendenti in Premier.

Si continua a lavorare poi per assicurarsi Ezequiel Lavezzi a giugno. L’agente è in Europa e potrebbe incontrare i dirigenti nerazzurri, ma bisogna fare i conti con la concorrenza delle big. “L’Inter è la squadra più interessata al momento – conferma Alessandro Moggi che fa parte dell’entourage di Lavezzi – ma piace anche a Barcellona e Chelsea. Stiamo parlando con il club inglese, ma non è escluso che resti a Parigi”.

Un’incognita di mercato come lo sta diventando anche Andrea Ranocchia. Il difensore dell’Inter vorrebbe avere più spazio per essere sicuro della convocazione di Antonio Conte agli Europei. Dopo la risoluzione di contratto con Vidic, però, Mancini potrebbe decidere di trattenerlo per non avere la ‘coperta corta’ anche in difesa.

Ultima ora

13:02May, Trump riconoscerà importanza e significato Nato

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - La premier britannica Theresa May è convinta che il neo presidente degli Stati Uniti Donald Trump "riconosce l'importanza ed il significato della Nato" e "della cooperazione che abbiamo in Europa per garantire la nostra difesa e sicurezza collettiva". In una intervista al Financial Times, May, attesa il mese prossimo a Washington per un incontro con Trump, conferma di puntare ad un ampio accordo commerciale Gb-Usa per il dopo Brexit, ma non condivide con il tycoon l'ipotesi che l'Ue possa in futuro disintegrarsi.

13:00Bus ungherese: Alfano, profondo dolore, vicinanza a vittime

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Ho appreso con profondo dolore la notizia del terribile incidente di un pullman ungherese sulla A4, a causa del quale hanno perso la vita sedici giovani studenti". Lo ha dichiarato in una nota il ministro degli Esteri, Angelino Alfano. "Esprimo solidarietà e forte vicinanza del governo italiano alle autorità ungheresi, ai familiari delle vittime, ai feriti, confidando per questi ultimi in una pronta guarigione", ha aggiunto il ministro.

13:00Bus ungherese: Alfano, profondo dolore, vicinanza a vittime

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Ho appreso con profondo dolore la notizia del terribile incidente di un pullman ungherese sulla A4, a causa del quale hanno perso la vita sedici giovani studenti". Lo ha dichiarato in una nota il ministro degli Esteri, Angelino Alfano. "Esprimo solidarietà e forte vicinanza del governo italiano alle autorità ungheresi, ai familiari delle vittime, ai feriti, confidando per questi ultimi in una pronta guarigione", ha aggiunto il ministro.

12:56Morto Renato Buzzonetti, per 30 anni medico dei Papi

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 21 GEN - E' morto questa notte a Roma all'età di 92 anni il dottor Renato Buzzonetti, che dal 1978 era stato medico di san Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI. Lo rendono noto l'Osservatore Romano su Twitter e la Radio Vaticana sul suo sito. Nato a Roma il 23 agosto 1924, Buzzonetti era andato in pensione nel giugno 2009. Per ventisei anni medico principale di Karol Wojtyla, per quattro di Joseph Ratzinger e, prima, del beato Paolo VI, come secondo del dottor Mario Fontana, e di Albino Luciani. Benedetto XVI gli aveva concesso il titolo onorifico di archiatra pontificio emerito.

12:54Sci: cdm, Lindsey Vonn vince discesa Garmisch-Partenkirchen

(ANSA) - GARMISCH-PARTENKIRCHEN (GERMANIA), 21 GEN - La statunitense Lindsey Vonn ha vinto la discesa di coppa del mondo di Garmisch-Partenkirchen, cogliendo la sua vittoria n.77 in coppa del mondo: mai una donna era riuscita a tanto. Inoltre, la campionessa Usa era solo alla seconda gara dopo il suo rientro alle competizioni a causa di un paio di incidenti che l'hanno tenuta bloccata per quasi un anno. Vonn - 32 anni, tre titoli mondiali, un oro olimpico e quattro coppe del mondo - ha chiuso con il tempo di 1.43.41, precedendo la svizzera Lara Gut in 1.43.56 e la tedesca VIktoria Rebensburg in 1.43.89. Miglior azzurra e' stata Sofia Goggia, quinta in 1.44.29.

12:48Rigopiano: estratto altro cadavere, vittime salgono a 5

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Il cadavere di un uomo è stato recuperato dai soccorritori sotto le macerie dell'albergo di Rigopiano: si tratta del terzo corpo senza vita estratto tra la notte e stamani: il bilancio ufficiale delle vittime sale dunque a cinque. Nel frattempo i Vigili del Fuoco percepiscono altri segnali sotto la neve e le macerie: "stiamo verificando, potrebbero essere persone vive, ma anche le strutture dell'albergo che si muovono sotto il peso nella neve", ha spiegato il dirigente Alberto Maiolo al centro operativo di Penne.

12:30Rigopiano: Samuel, ‘ciao zio’

(ANSA) - ANCONA, 21 GEN - "Ciao zio...". Sono le prime parole che Samuel Di Michelangelo, 7 anni, il bambino estratto vivo dalle macerie dell'Hotel Rigopiano, ha detto allo zio Alessandro, agente della Digos di Chieti. ''Gli ho chiesto 'vengono mamma e papà?' - racconta l'agente all'ANSA - e lui ha fatto sì con la testa. Ma gli psicologi mi hanno subito bloccato, e spiegato che i bambini sotto choc possono annullare uno spazio temporale nella loro memoria''. ''Samuel ha trascorso la notte nell'ospedale di Pescara accanto alla nonna materna, sedato, sotto la stretta tutela degli psicologi. I medici ci hanno spiegato come comportarci: non dobbiamo fare alcun riferimento specifico alla tragedia, ma lasciare che sia il bambino a raccontare i fatti'' dice Alessandro. ''Mio fratello e mia cognata non compaiono nella lista dei superstiti, ma so che i soccorritori continuano a scavare, e voglio continuare a sperare''.

Archivio Ultima ora