Battaglia vinta, la lingua italiana non più discriminata in Ue

Pubblicato il 14 gennaio 2016 da redazione

dante_italiano

ROMA. – L’italiano non sarà più discriminato nei concorsi dell’Unione europea per la selezione del personale delle Istituzioni. Dopo una lunga battaglia legale e una serie di ricorsi presentati dall’Italia – che ha fatto fronte comune con la Spagna – a partire dalla prossima primavera non saranno più inglese, francese e tedesco a farla da padroni.

La notizia arriva con la risposta della vicepresidente della Commissione Ue Kristalina Georgieva a una interrogazione presentata dal vicepresidente dell’Europarlamento Antonio Tajani insieme al collega spagnolo Luis Ramon Valcarcel dopo le sentenze della Corte di giustizia europea che avevano dato ragione a Italia e Spagna sulla discriminazione delle lingue nazionali.

“La Commissione ritiene che sia possibile migliorare alcuni elementi delle attuali norme generali relative all’uso delle lingue nei concorsi gestiti dall’Epso (Ufficio europeo di selezione del personale) alla luce delle sentenze”, ha affermato Georgieva, ricordando che “in quest’ottica, l’Epso sta attualmente rivedendo le disposizioni generali relative ai concorsi”.

“Battaglia vinta, la lingua italiana non verrà più discriminata nei concorsi Ue”, ha dichiarato Tajani, dopo la risposta di Georgieva che, da parte sua, ha garantito che “l’Epso si adopererà per garantire sia il pieno rispetto del principio di non discriminazione che un funzionamento adeguato e corretto dell’amministrazione dell’Ue in presenza di 24 lingue ufficiali”.

Con una sentenza del 24 settembre scorso, la Corte di giustizia aveva annullato tre concorsi organizzati da Epso a causa del fatto che la lingua era stata ridotta alla rosa tedesco-inglese-francese ed era stato inoltre imposto ai candidati di scegliere la seconda lingua all’interno della stessa rosa. E il 17 dicembre Il Tribunale Ue ha annullato con tre sentenze una serie di bandi di concorso dell’Epso per aver discriminato la lingua italiana.

Già dal 2011 l’ufficio di selezione del personale Ue aveva cominciato ad adeguarsi e a pubblicare alcuni bandi di concorso e le prove di pre-selezione in tutte le lingue ufficiali dell’Ue. Ma ora ci saranno nuove regole valide sempre e per tutti. E i tempi saranno brevi: l’Ufficio di selezione del personale Ue, ha spiegato Georgieva, “intende pubblicare la procedura di selezione rivista nella primavera del 2016”.

Ultima ora

15:24Calcio: sfogo Balotelli “razzismo legale a Bastia? Vergogna”

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Vergogna davvero, una vera vergogna". Si chiude così il messaggio postato oggi da Mario Balotelli sul suo profilo Instagram per denunciare il comportamento razzista dei tifosi del Bastia nei suoi confronti durante la partita di ieri di Ligue 1 tra la squadra corsa e il suo Nizza, finita 1-1. "E' normale che i tifosi del Bastia abbiano fatto versi da scimmia e 'uh uh' per l'intera partita e nessuno della commissione disciplinare dica nulla? - scrive l'attaccante del Nizza - Dunque il razzismo è legale in Francia? O lo è solo a Bastia? Il calcio è un bello sport, ma persone come i tifosi del Bastia lo rendono orribile! Vergogna davvero. Una vera vergogna", conclude Balotelli, che accompagna allo sfogo una foto completamente nera.

15:19Bus ungherese: inchiesta per omicidio colposo plurimo

(ANSA) - VERONA, 21 GEN - Omicidio colposo plurimo stradale: è il titolo di reato del fascicolo contro ignoti aperto dalla procura della repubblica di Verona sull'incidente che ha causato la morte di 16 persone che erano a bordo del pullman ungherese partito ieri mattina dalla Francia per fare ritorno a Budapest dopo una vacanza scolastica sulle nevi. La procura veronese, nel rispetto delle questioni giudiziarie legate a quella che si annuncia come un'inchiesta complessa per stabilire le cause e le eventuali responsabilità dell'incidente, ha espresso piena disponibilità a incontrare i familiari e le autorità ungheresi. (ANSA).

15:14Rigopiano: prefettura, 23 i dispersi per ora segnalati

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Il bilancio della valanga che ha colpito l'hotel Rigopiano è per ora di nove persone salvate, 5 vittime recuperate e 23 dispersi. Lo comunica la prefettura di Pescara. I dispersi sono persone risultanti sulla lista ufficiale degli ospiti della struttura e da altre segnalazioni ricevute; si tratta comunque, precisa la prefettura, di una lista la cui composizione è soggetta a continue verifiche.

15:13Bullismo, permanenza in casa per due minori

(ANSA) - PERUGIA, 21 GEN - Sono accusati di avere minacciato per mesi i loro compagni di classe, derubandoli di penne e quaderni, colpendoli con calci e pugni, ma anche deridendoli per il loro aspetto due minorenni stranieri ai quali i carabinieri di Gualdo Tadino hanno notificato un provvedimento di permanenza in casa per atti persecutori. Senza possibilità di uscire né di comunicare con alcuno. La misura cautelare è stata notificata inizialmente a un quindicenne e ora a un connazionale di 16 anni, considerato suo complice. Quest'ultimo è stato rintracciato - hanno spiegato gli investigatori - appena tornato in Italia dal suo Paese d'origine nel quale si era recato con la famiglia. Nel fascicolo d'indagine sono finiti i racconti di sei studenti ascoltati dai militari della stazione di Gualdo Tadino e le note disciplinari scritte sul registro dai docenti. Il magistrato ha imposto ai due indagati di frequentare un corso di recupero in cui verranno approfonditi i concetti di legalità e rispetto.

14:59Rigopiano: salvo romano disperso, grazie a tracce cellulare

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - E' Giampaolo Matrone, di Monterotondo, un comune alle porte di Roma, la persona tratta in salvo dopo essere stata localizzata grazie alle strumentazioni della Polizia che individuano le tracce dei cellulari. L'uomo, ferito a un braccio, è stato operato all'ospedale di Pescara e le sue condizioni sono giudicate dai medici discrete. La moglie, Valentina Cicioni, infermiera al Policlinico Gemelli di Roma, era con lui sotto le macerie dell'Hotel Rigamonti. Giampaolo è il titolare della 'Deliziosa', un grosso bar-pasticceria in una zona centrale di Monterotondo. La loro figlia di pochi anni era fortunatamente rimasta a casa dai nonni.

14:41Sci: Cdm, Paris trionfa in discesa Kitzbuehel con Fill 4/o

(ANSA) - KITZBUEHEL (AUSTRIA), 21 GEN - Trionfo azzurro sulla mitica Streif di Kitzbuehel: ha vinto Dominik Paris in 1'55"01. È la sua seconda vittoria in discesa sulla Streif dopo quella del 2013, oltre al secondo posto del 2015, anno in cui aveva vinto anche il superG della località austriaca. Sul podio, a sorpresa, sono finiti i francesi Valentin Giraud Moine, secondo, e Johann Clarey. Altermine di una gara emozionante hanno preceduto l'altro azzurro Peter Fill. Il vincitore dello scorso anno ha chiuso quarto dopo essere stato a lungo secondo.

14:28Calcio: Mihajlovic, Maxi Lopez? La ‘lavatrice’ c’è ancora…

(ANSA) - TORINO, 21 GEN - "La 'lavatrice' di Maxi Lopez c'è ancora... Potrebbe giocare lui, come Boyé o Iturbe". Sinisa Mihajlovic torna a bacchettare l'argentino, che non ha ancora raggiunto il peso-forma, e non si sbilancia su chi sarà chiamato a sostituire lo squalificato Belotti nella trasferta contro il Bologna. "Al di là di quello che succede, il Torino ha il suo gioco, non dobbiamo snaturarci - è il pensiero del tecnico serbo - giocare sempre per vincere, gestendo con lucidità, concentrazione, meno ansia". Il tecnico è tornato sul pareggio col Milan. "Io e la squadra siamo i primi a essere arrabbiati per le rimonte subite - osserva - ma dobbiamo essere onesti e realisti: si può chiedere a un gruppo di andare oltre le proprie qualità e possibilità, ma non condannare e criticare se non ci riesce". Le critiche sono giuste "quando non ci si impegna, si gioca male, si sbaglia approccio", ma "non è il caso del Torino". Che punta a "restare nelle zone alte della classifica", anche se "le squadre davanti sono più attrezzate".(ANSA).

Archivio Ultima ora