Secondo l’Ue i conti dell’Italia a rischio per alto debito e banche

Pubblicato il 25 gennaio 2016 da redazione

Foto LaPresse 14-12-2013 Roma Cronaca Blitz alla Commissione Europea rappresentanza in Italia, sede in via Quattro Novembre

Foto LaPresse
14-12-2013 Roma
Cronaca
Blitz alla Commissione Europea rappresentanza in Italia, sede in via Quattro Novembre

BRUXELLES. – Per il momento i conti pubblici italiani tengono ma le sofferenze bancarie potrebbero metterli già a rischio nei prossimi mesi, visto l’alto debito pubblico che pone l’Italia tra i Paesi a rischio nel medio periodo. E se la riforma delle pensioni ha messo il Paese al sicuro per il futuro, resta il nodo del rispetto della regola Ue del debito: per questo serve una “forte determinazione nel migliorare la posizione fiscale”.

Per la riduzione effettiva del debito ed evitare una procedura, infatti, l’avanzo primario dovrebbe essere di almeno il 2,5%-3,8% su un arco di dieci anni, uno sforzo “estremamente ambizioso”, per non dire impossibile, che finora pochissimi tra i 28 sono riusciti a fare.

E’ l’analisi che emerge dal rapporto 2015 sulla sostenibilità delle finanze pubbliche della Commissione europea, che secondo il Mef invece “conferma ancora una volta che i conti pubblici italiani non presentano rischi nel breve termine e sono in assoluto i più sostenibili di tutti nel lungo termine”.

E il debito italiano, assicurano da Viale XX settembre, comincerà a scendere già da quest’anno. Lo studio di Bruxelles, infatti, ha sottolineato il vice ministro dell’economia Enrico Morando, “dice ciò che già sappiamo, ovvero che dobbiamo invertire la tendenza sul debito” invitando a “non esagerare”. Gli esperti di Bruxelles sono ottimisti sul 2016 e non vedono per l’Italia “stress” sui conti. Ma, avvertono, “la quota di non performing loans nel settore bancario potrebbe rappresentare una fonte importante di rischi di passività a breve termine”.

L’allarme della Commissione sul debito scatta infatti dal 2017: “i rischi sembrano essere alti nel medio termine”, dove l’Italia con il 133% di rapporto con il pil per il 2015 è particolarmente esposta per “l’alta sensibilità a possibili shock alla crescita nominale e ai tassi d’interesse”. Insomma, una nuova frenata della ripresa o un’altra crisi dello spread e i conti italiani finirebbero facilmente per deragliare, con una “probabilità dell’11% che il debito italiano nel 2020 sia maggiore che nel 2015”.

E in condizioni economiche normali come le attuali per far scendere il debito al 110% nel 2026 ci vuole comunque un avanzo strutturale costante al 2,5% – come richiesto da Bruxelles per il 2017, ma in realtà dato all’1,9% dalle previsioni di autunno – e invariato sino al 2026. Anzi, “se venisse rispettata la convergenza della bilancia strutturale verso gli obiettivi di medio periodo” e pur “in linea con l’aggiustamento fiscale” indicato nella Comunicazione sulla flessibilità, l’avanzo primario dovrebbe essere persino del 3,8%.

Un trend per la stessa Commissione “relativamente alto da mantenere per 10 anni”: solo l’1% tra i 28 è mai riuscito in un’impresa simile. Oltre all’Italia ci sono altri 10 Paesi (Belgio, Irlanda, Spagna, Francia, Finlandia, Gran Bretagna, Portogallo, Slovenia, Romania e Croazia) “ad alto rischio” sul medio periodo. Italia e Spagna, però, sono gli unici in cui i costi delle pensioni hanno un “effetto mitigante” sugli sforzi di aggiustamento. Purché, però, le riforme adottate siano “pienamente” applicate.

Il debito italiano era già finito a novembre sotto la lente di Bruxelles, nella procedura per squilibri macroeconomici eccessivi, su cui a fine febbraio arriveranno i rapporti Paese per Paese mentre a inizio mese sono attese le nuove previsioni economiche. E, dopo, la decisione sull’insieme delle flessibilità (riforme, investimenti, migranti) chiesto da Roma.

Ultima ora

18:27Corea Nord: Kim zoppica in tv, ipotesi problemi di obesità

(ANSA) - PECHINO, 18 GEN - Il leader nordcoreano Kim Jong-un è apparso claudicante nel documentario trasmesso dalla tv di Stato Kctv e relativo alle ispezioni sul campo fatte lo scorso mese, tra cui una fabbrica di scarpe, rilanciando l'ipotesi di nuovi problemi alla caviglia a causa del sovrappeso. Nelle immagini Kim appare zoppicare sulla gamba sinistra, in forma ancora più evidente mentre sale su una rampa di scale. L'ultimo episodio simile risale a luglio 2014 durante la cerimonia del ventennale della morte del nonno, il "presidente eterno" e fondatore dello Stato, Kim Il-sung. Il leader sparì dagli eventi pubblici per diverse settimane e fece immaginare scenari come una grave malattia e un colpo di Stato, ricomparendo il 14 ottobre con un bastone. L'intelligence di Seul appurò che Kim fu operato da un chirurgo europeo per la rimozione di una ciste formatasi alla caviglia che si sarebbe potuta riformare per l'obesità. Per il ministro sudcoreano dell'Unificazione è troppo presto per parlare di problemi di salute.

18:26Maltempo: Sardegna,allerta per neve e ghiaccio anche domani

(ANSA) - CAGLIARI, 18 GEN - La Protezione civile regionale ha esteso l'avviso di condizioni meteorologiche avverse dalla serata di oggi e fino alla mattinata di domani, con nevicate sopra i 400-500 metri sulla Sardegna orientale e centrale. Successivamente la quota neve si innalzerà progressivamente. Si segnalano ancora venti di burrasca sulla parte nord-orientale dell'Isola e mareggiate sulle coste settentrionali, con gelate nelle ore più fredde. Diramata, inoltre, una allerta di criticità ordinaria per rischio idraulico sulle zone del Flumendosa-Flumineddu e della Gallura.

18:16Moro: parti offese, interroghiamo noi ex Br omertosi

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "Morucci davanti la Commissione Moro è stato arrogante e omertoso. Chiederò a tutti i brigatisti di rendere interrogatorio promosso da indagini difensive della persona offesa". Lo annuncia l'avvocato Valter Biscotti, che rappresenta i familiari dei caduti in via Fani dopo la "sconcertante" audizione di ieri sera a San Macuto dell'ex "postino" delle Br. La difesa delle persone offese a questo punto intende intraprendere un'azione clamorosa:"chiederò come difensore della persona offesa di sentire in indagini difensive tutti i brigatisti del commando". "Se si rifiuteranno chiederò al PM di poterli interrogare. E li vorrò discutere se sia legittimo il loro ulteriore diniego di rispondere visto che oggi (esauriti i loro processi) sono solo persone informate sui fatti".

18:10Speleologia:Lombardia, scoperta nuova grotta sotto Grigna

(ANSA) - LECCO, 18 GEN - Importante scoperta in Lombardia degli speleologi del gruppo "InGrigna". Sono riusciti a scendere oltre nella grotta "W le donne" - nelle viscere della Grigna Settentrionale, una delle principali montagne della provincia di Lecco - e hanno scoperto una nuova galleria che hanno battezzato "L'autostrada del sole", alla profondità di meno 1150 metri, esplorando 400 nuovi metri di cavità. Il progetto nato un paio d'anni fa, consisteva nello svuotare un sifone con una pompa a manovella per avere la possibilità di andare oltre, un modus operandi del tutto particolare. Ci sono volute sette ore di pompaggio. Il gruppo è partito dal rifugio Bogani. La grotta "Viva le donne" è la seconda più profonda d'Italia, ha l'ingresso a quota 2170 metri e scende fino al "Ramo del cobra".(ANSA).

18:05Ragazza di 16 anni si taglia polso a scuola, non è grave

(ANSA) - LECCE, 18 GEN - Una ragazzina di 16 anni, studentessa di un liceo a Lecce, ha tentato di tagliarsi le vene del polso nel bagno della scuola. E' accaduto alla terza ora poco prima del compito in classe di Fisica in programma nella classe della ragazzina. E' stato il perdurare dell'assenza che ha allarmato il docente il quale ha chiesto ad una compagna di classe della 16enne di andare nella toilette dell'istituto per vedere cosa stesse accadendo. La 16enne era in bagno ancora lucida con la musica del cellulare diffusa ad alto volume. Per terra c'era sangue e la ragazzina aveva un taglio ad un polso. In ospedale dove la 16enne è stata condotta, i sanitari le hanno diagnosticato una lesione superficiale auto inferta sembrerebbe durante un attacco di ansia di cui sembra che la giovane soffra a causa di un lieve stato depressivo. Sull'accaduto stanno indagando i carabinieri mentre la dirigente scolastica ha provveduto ad informare il Provveditore e il Tribunale dei Minorenni.

17:49Crolla tensostruttura adibita ad asilo nel maceratese

(ANSA) - PIEVE TORINA (MACERATA), 18 GEN - ''La neve, forse le scosse di oggi, hanno fatto crollare la tensostruttura provvisoria adibita ad asilo, e che per fortuna era deserta''. Lo dice il sindaco di Pieve Torina Alessandro Gentilucci, che è furioso per la carenza di aiuti ricevuti in questi giorni con l'emergenza neve: ''servono più Stato e meno burocrazia, altrimenti non so come andremo a finire qui. Ho 35 persone isolate nelle frazioni e non posso raggiungerle''. Secondo il sindaco anche altre tensostrutture si sono abbassate.

17:49Maltempo: Spagna nella neve, anche in spiaggia

(ANSA) - MADRID, 18 GEN - L'ondata di freddo siberiano colpisce anche la Spagna, dove neve e gelo da ieri occupano buona parte del paese. Le temperature sono scese fino a -21 gradi nei Pirenei, e la neve è scesa anche sulle spiagge della costa mediterranea vicino a Valencia e Alicante e nelle Baleari. Tutte le regioni del paese a parte le Canarie sono state poste oggi in allerta arancione dall'Agenzia metereologica Aemet per vento, neve e freddo intenso. A Dau, nei Pirenei della Catalogna settentrionale, vicino alla frontiera francese, il termometro è sceso questa mattina a -21,6 gradi.

Archivio Ultima ora