Ippica: omaggio postumo al fantino venezuelano Andrés Rodríguez

Il fantino venezuelano Andrés Rodríguez
Il fantino venezuelano Andrés Rodríguez
Il fantino venezuelano Andrés Rodríguez

CARACAS – Il famoso fantino venezuelano Andrés Rodríguez é stato omaggiato in maniera postuma durante l’inaugurazione del “CP Wellington Masters” che si é svolto in Florida, negli Stati Uniti.

Durante una presentazione speciale nella cerimonia del premio “Stile M. Michel Miller” sono stati consegnati dei riconoscimenti a Clementine Guotal (vedova dell’ex fantino) e Carmen Barrera (manager del jockey).
Ricordiamo che il fantino caraqueño é morto in un incidente d’auto e al momento del decesso aveva 31 anni.

Il jockey era rimasto coinvolto in un incidente stradale nei pressi di Palm Beach Polo and Country Club, a Wellington, Florida. Insieme a Rodríguez, viaggiava la collega Sophie Walker (moglie dell’allenatore Brian Walker).

Il campione nato 31 anni fa a Caracas, si stava preparando negli Stati Uniti per la nuova stagione ippica e per l’obiettivo più ambito, Rio 2016 a cui era già quaificato. Rodríguez aveva timbrato il biglietto per la manifestazione sportiva olimpica grazie all’ottima prestazione nei ‘Juegos Panamericanos’ disputati a Toronto l’anno scorso, dove il creolo aveva ottenuto la medaglia d’argento. Rogriguéz era tra i 50 migliori fantini al mondo.

Durante la cerimonia di consegna del premio ‘Stile M. Michael Meller’ gli organizzatori hanno affermato che il campione venezuelano “era un ottimo esempio per lo sport ippico e che lui rappresentava l’essenza di questo premio. Lui amava il salto con gli ostacoli e tutti quelli che lo conoscevano apprezzavano il suo entusiasmo. Andrés era un buon compagno di squadra, un amante dell’allegria e sempre solidale con i suoi avversari”.

D’ora in poi il premio ‘Stile M. Michael Meller’ sará presentato in onore del jockey venezuelano, per far si che la memoria di “Chepito” rimanga viva in questo affascinante sport.

(Fioravante De Simone/Voce)

Condividi: