Coppa Libertadores: il Trujillanos sogna il colpaccio contro il River

Pubblicato il 25 febbraio 2016 da redazione

foto trujillanos

CARACAS – Lo stadio ‘José Alberto Pérez’ ospiterá dopo 21 anni una gara di Coppa Libertadores: il Trujillanos ospiterá il blasonato River Plate, campione in carica della manifestazione.

Era il 1995, quando i ‘guerreros de la montaña’ sfidarono Caracas, Olimpia e Cerro Porteño. Ma la prestazione non fu per niente esaltante: un pareggio e cinque sconfitte.

In questa edizione il Trujillanos é stato inserito nel gruppo 1 e dovrá sfidare tre squadre storiche: The Strongest (Bolivia), San Paolo (Brasile) ed i rivali di stasera. In teoria, il panorama dei ‘giallomarroni’ non é tanto bello, ma il mister Horacio Matuszyczk é fiducioso.

“Cercheremo di dare in meglio di noi contro tutti i nostri avversari del girone. La nostra missione é imporre il nostro gioco e sopratutto quando giochiamo in casa. Se riusciamo a guadagnare il maggior numero di punti nelle gare interne avremo grosse possibilità di avanzare”.

Il River Plate sa che quest’esordio potrebbe nascondere più di un’insidia. Il team di Valera nelle ultime venti gare disputate all’Estadio José Alberto Perez, noto anche come ‘El Cementerio de los Grandes’ (il cimitero dei grandi), ha infatti perso in sole due occasioni.

Da non sottovalutare anche la falsa partenza in campionato del River: nelle prime quattro giornate Driussi e soci hanno conquistato solamente quattro punti con undici gol fatti e ben nove subiti. Uno score difensivo rivedibile che necessita immediatamente delle contromisure. A peggiorare la situazione dei ‘Millonarios’ é l’assenza del centrale colombiano Balanta, ai box per infortunio.

I ‘guerreros de la Montaña’ sono pronti per il colpaccio contro la squadra argentina. Nello stadio ‘José Alberto Pérez’ si preannuncia il tutto esaurito per questa importante gara che potrebbe regalare la prima storica vittoria nella massima competizione continentale.

La Venezuela calcistica avrá un’altra rappresentante questa sera in Libertadores: il Deportivo Táchira che giocherá in trasferta contro l’Emelec.

Una sola sconfitta nelle ultime ventitré gare interne: questo lo score da urlo dell’Emelec nello stadio ‘Banco del Pacifico’. Il team dell’Ecuador proverà a confermare questi numeri anche nella seconda giornata del girone 7 di Coppa Libertadores contro il Deportivo Táchira.

Dopo la sconfitta sul campo del Pumas (2-4 il finale) gli ‘electricos’ di Guayaquil non possono permettersi un altro passo falso contro il ‘carrusel aurinegro’, a quota tre punti grazie al successo ai danni dell’Olimpia Asunción per 2-1.

Il Deportivo Táchira nelle ultime undici partite non conosce mezze misure con sette vittorie e quattro ko. In zona gol i fari sono tutti puntati sull’italo-venezuelano Edgar Perez Greco, autore di un ottimo avvio di stagione con tre gol tra Primera División e Coppa Libertadores.

(Fioravante De Simone/Voce)

Ultima ora

02:07Due ragazzi trovati morti in una cava dismessa

(ANSA) - LA SPEZIA, 25 MAG - Due ragazzi albanesi poco più che maggiorenni sono stati trovati morti questa notte in una cava dismessa in località Acquasanta nel comune della Spezia. Secondo i primi accertamenti del medico legale, la morte risalirebbe ad almeno tre giorni fa. Sui copri non sono state trovate ferite da arma da taglio o da fuoco. I due sarebbero precipitati in modo accidentale dalla soprastante strada litoranea che porta alle Cinque terre, dopo un volo di 40 metri. Uno dei due giovani aveva 19 anni, si chiamava Fabiol Kycyku. Su di lui c'era una denuncia di scomparsa. I familiari, che vivono alla Spezia, non avevano sue notizie da domenica scorsa. Sul caso sta indagando la Polizia.

00:31Calcio: Mourinho, completata l’opera di Ferguson

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - "È una soddisfazione tipo Inter-Bayern, quando senti dal primo minuto di averla in tasca. Abbiamo iniziato benissimo, ho avuto subito la sensazione di pieno controllo della partita, che stavamo giocando come volevamo; sono stato sempre tranquillo, la squadra ha giocato bene, con tanta intelligenza tattica. Credo che tutti abbiano avuto da subito la sensazione che la coppa era nostra". José Mourinho esulta, intervistato da Sky Sport dopo la vittoria dell'Europa League nella finale di Stoccolma contro l'Ajax. "Mi fa certamente piacere vincere tre competizioni nella stessa stagione - continua il tecnico - Non è un grande triplete, ma è importante per un club come il nostro che in questo momento non è ancora in grado di pensare a quel livello. Con Ferguson scherzavamo dicendo che io ho fatto un piccolo lavoro per lui: Sir Alex ha vinto quasi tutte le coppe, io ho vinto questa che mancava".

00:29Calcio: Pogba, ora nessuno può più criticarci

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - "Volevamo vincere questa coppa, siamo arrivati fino a qui e siamo molto orgogliosi: ora nessuno può più parlare. Forse non è stata una stagione positiva al 100%, ma abbiamo raggiunto questo risultato e non abbiamo rimpianti". È un Paul Pogba che non trattiene la voglia di zittire le critiche, a lui e al Manchester United, quello che solleva il trofeo dell'Europa League al termine della finale di Stoccolma contro l'Ajax. "Abbiamo iniziato bene e segnato presto - continua l'ex bianconero - Poi abbiamo retto bene, anche soffrendo un po', e segnato il secondo gol. La Juventus? Sono contento se vincerà la Champions e mi farà piacere sfidarla per la Supercoppa". Più contenuta la gioia di Zlatan Ibrahimovic, fuori per infortunio. "Certamente mi dispiace non aver giocato - ammette a Sky Sport - D'altronde, ora abbiamo vinto ed è quel che conta. Ogni trofeo è collettivo e quest'anno ne abbiamo vinti tre. Il mio futuro? Lavoro e vado avanti, torno fra qualche settimana. Dove? Vediamo, bella domanda...".

00:14Brasile:Temer mobilita militari contro proteste Brasilia

(ANSA) - RIO DE JANEIRO, 24 MAG - Il presidente del Brasile, Michel Temer, ha mobilitato le forze armate per difendere la sede della presidenza della Repubblica e dei ministeri a Brasilia contro le violenti proteste anti-governative scoppiate oggi nella capitale federale. La decisione del capo di Stato - formalizzata da un apposito decreto e comunicata dal ministro della Difesa, Raul Jungmann - è stata criticata tanto dalla maggioranza quanto dall' opposizione. "Spero che la notizia non sia vera", ha commentato il giudice della Corte suprema, Marco Aurelio.

00:12Indonesia: due kamikaze si fanno esplodere, tre agenti morti

(ANSA) - GIACARTA, 24 MAG - Almeno tre agenti di polizia sono rimasti uccisi e una decina di altre persone, fra cui cinque agenti, sono rimaste ferite in Indonesia, dove due kamikaze si sono fatti esplodere la scorsa notte a pochi minuti l'uno dall'altro in una stazione di autobus nell'affollato quartiere orientale di Kampung Melayu, a Giacarta, capitale federale della più popolata nazione a maggioranza islamica del mondo. Il portavoce della polizia ha confermato quanto si era saputo in precedenza sulla dinamica del duplice attentato, compiuto, ha detto, da due terroristi suicidi, entrambi uomini, che si aggiungono al computo delle vittime. La zona è piena di agenti, con artificieri e unità cinofile. Filmati ripresi da passanti con il cellulare e postati su Youtube mostrano un poliziotto ferito portato in ambulanza in barella. Un altro filmato mostra brandelli di carne sparsi a terra sul marciapiede. In Indonesia, da anni si combatte contro formazioni jihadiste, prima legate ad Al Qaida, ora con militanti collegati all'Isis.

00:05Calcio: Darmian, vittoria per le vittime di Manchester

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - "È stato un percorso lunghissimo e faticoso; la nostra presenza qui in finale non era scontata. È stata una partita difficile, ma abbiamo meritato di vincere questo trofeo che il club non aveva mai vinto nella sua storia. E poi con questo pubblico meraviglioso...". Lo ha detto Matteo Darmian a Sky Sport poco dopo la conquista dell'Europa League con lo United, nella finale di Stoccolma contro l'Ajax, a 48 ore dall'attentato terroristico di Manchester. "È stato un avvenimento drammatico che ci lascia un po' di amaro in bocca, nonostante questa fantastica serata - ha osservato il difensore - La vittoria è per tutte le vittime e per le persone che stanno soffrendo". Tornando a parlare di calcio, poi, Darmian ha dribblato la domanda sui suoi rapporti con il tecnico José Mourinho. "Io ho cercato sempre di lavorare - ha detto l'ex granata - Queste sono serate che ogni giocatore si augura di giocare: fortunatamente ne ho avuto l'opportunità e l'ho sfruttata. Ma l'importante è che la squadra abbia vinto".

23:41Manchester: Telegraph, arrestata una donna

(ANSA) - MANCHESTER 24 MAG - Una donna è stata arrestata a Manchester, in relazione all'attacco suicida di lunedì sera, che ha provocato la morte di almeno 22 persone e decine di feriti al termine del concerto di Ariana Grande, nell'Arena della città inglese. Lo scrive su Twitter il Telegraph. Secondo l'emittente Itv, l'arresto è frutto di una operazione armata della polizia locale e di unità antiterrorismo, in un quartiere di torri residenziali a nord della città. Testimoni hanno sentito una forte esplosione, mentre la polizia penetrava in serata in una palazzina di Northland Road a Blackley. Uno degli abitanti del quartiere, Chris Barlow, ha detto di aver parlato con uno degli agenti dell'unità antiterrorismo, secondo cui la polizia ha fatto saltare per aria la porta di uno degli appartamenti e ha portato via un paio di persone. Secondo fonti della polizia di Manchester "c'è stata una perquisizione e una donna è stata arrestata in relazione all'inchiesta sull'incidente all'Arena di Manchester".

Archivio Ultima ora